Breaking
Gio. Lug 25th, 2024

Prevenzione dello spreco, ridistribuzione delle eccedenze, riciclo e valorizzazione dei prodotti ancora commestibili sono i pilastri della strategia contro lo spreco alimentare di Carrefour Italia, che ha come obiettivo ridurre del 50% i propri rifiuti alimentari entro il 2025. 

Il primo passo contro la riduzione degli sprechi avviene nel punto vendita: dalla valorizzazione dei prodotti prossimi alla scadenza venduti a un prezzo ridotto nelle apposite “vasche antispreco”, al recupero delle eccedenze, grazie al recente lancio delle “Box Ortofrutta”,disponibili ad un prezzo conveniente econtenenti frutta e verdura assortite con i prodotti buoni salvati dalle confezioni danneggiate.

Carrefour Italia è l’unico retailer a promuovere la vendita scontata al 70% di prodotti oltre Termine minimo di Conservazione. Il TMC,che differisce dalla data di scadenza, è la data entro la quale il prodotto alimentare conserva le sue proprietà specifiche in adeguate condizioni di conservazione, ma non pregiudica la possibilità di consumare il prodotto successivamente.  Solo nel 2022, il valore della merce salvata dallo spreco grazie alla vendita dei prodotti a TMC superato è stato di oltre 803mila€. In punto vendita, Carrefour Italia sensibilizza un acquisto consapevole e responsabile, per favorire anche una riduzione dell’impatto ambientale nelle case dei consumatori.

Sempre in quest’ottica, continua la partnership con Too Good To Go, grazie alla quale, solo nel 2022, sono state salvate oltre 278mila magic box, per un totale di 679 tonnellate di COrisparmiate. Inoltre, l’ultima  campagna promossa dalle due insegne, Save The Panettone ha permesso di recuperare oltre 1700 magic box natalizie, più del doppio rispetto all’anno precedente.

La riduzione dello spreco alimentare è un impegno che Carrefour Italia porta avanti quotidianamente insieme a tutti i propri collaboratori. È al centro della nostra strategia di sostenibilità, che ci vede promotori di buone pratiche e parte attiva nel processo di cambiamento nell’approccio al consumo per garantire la transizione alimentare per tutti.” sottolinea Christophe Rabatel, CEO di Carrefour Italia. “Iniziative concrete nel punto vendita rivolte ai nostri clienti, ma anche sostegno delle comunità in cui operiamo, con la donazione di cibo ad associazioni benefiche sul territorio a sostegno delle persone in difficoltà”.

Le attività di Carrefour Italia non si fermano qui, l’impegno infatti continua con la campagna Zero Sprechi che a febbraio si arricchirà di novità.

Related Post