Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

COMUNICAZIONE

E’ green e tech la nuova “dolcissima” Fabbrica Leone

Un luogo capace di sublimare l’universo di dolcezza di Leone grazie alla possibilità di vivere una magica avventura che tocca tutti i sensi: è l’idea alla base della Fabbrica, il nuovo stabilimento completamente green dell’azienda dolciaria piemontese. L’inaugurazione, fissata per il 2025, segna una tappa fondamentale nell’evoluzione del brand e si pone l’obiettivo di attrarre i consumatori, italiani e internazionali, permettendo loro di toccare con mano il colorato mondo di Leone, celebre per le iconiche pastiglie, le caramelle e il cioccolato di altissima qualità.

Il nostro Brand si posiziona nel segmento super premium del mercato, riportando valori quali gusto e piacevolezza accanto alla bellezza estetica del prodotto e ha l’obiettivo di raggiungere un consumatore sempre più attento alle cose buone, belle e sorprendenti.

Con l’inaugurazione della nuova Fabbrica Leone ci poniamo l’obiettivo di condividere con il pubblico i valori del brand e la qualità degli ingredienti dei nostri prodotti, che dal 1857 sono sinonimo di gusto, eccellenza e italianità. Il nostro ambizioso progetto strizza l’occhio all’innovazione, che intendiamo portare al servizio sia della produzione che delle esperienze multisensoriali che gli ospiti della Fabbrica potranno vivere in esclusiva. Il nostro desiderio è di far sì che Leone venga riconosciuto nel mondo come il brand di confetteria italiana che regala momenti di piacere e felicità”, racconta Massimo Pozzetti, CEO di Leone.

Progettata dall’affermato studio d’architettura milanese Piuarch, la Fabbrica, la seconda dell’azienda, custodirà l’intero mondo Leone, dalle prime fasi di produzione fino al confezionamento, e si candida a diventare una vera e propria destination del territorio, imperdibile per grandi e bambini.

L’impianto, sostenibile e certificato Leed Gold (la certificazione più diffusa a livello mondiale per quanto riguarda il risparmio energetico nell’edilizia), prevede una grande lobby dove affacceranno rispettivamente lo shop, la caffetteria, la reception e la “serra”, una zona circolare da cui avrà inizio il percorso che consentirà al pubblico di entrare in contatto con la produzione di pastiglie e tutte le altre dolcezze Leone. Grazie alle ampie vetrate i visitatori potranno osservare le due aree dedicate rispettivamente alle caramelle – “core business” di Leone – e al cioccolato, scoprendo da vicino i processi di lavorazione. Non solo, il pubblico potrà immergersi nel gusto e nella bellezza del mondo Leone, diventando il vero protagonista di un percorso multisensoriale sviluppato su due piani.

Advertisement. Scroll to continue reading.

L’esperienza pluridecennale nella produzione artigianale di caramelle, la fama internazionale che accompagna Leone e l’immagine aziendale intrisa di storia hanno guidato la scelta progettuale verso un edificio sospeso tra tradizione e modernità, che possa dare un’immagine iconica del marchio e al contempo affermarsi come segno architettonico riconoscibile nel contesto in cui si inserisce. La facciata diventa elemento distintivo e rimanda all’idea di un ‘sipario’ che, alzandosi, invita ad addentrarsi nel colorato mondo Leone”. Queste le parole con cui Germán Fuenmayor, Co-founder di Piuarch, commenta la collaborazione con Leone.

Con questo progetto Leone, azienda italiana di eccellenze confettiere dal 1857, accompagna estimatori e neofiti alla scoperta del Brand, sinonimo di storia, tradizione, ma anche innovazione. La nuova fabbrica sarà infatti il tempio dei prodotti Leone, dalle iconiche e gustose pastiglie alle gelatine con vera polpa di frutta, dalle praline – i cioccolatini vestiti da caramella – agli amatissimi Cri-Cri, boule di cioccolato con cuore di nocciola IGP Piemonte rivestite di piccoli granelli di zucchero, pensati per offrire attimi di sofisticato piacere.

Quello della nuova Fabbrica Leone, i cui lavori inizieranno la prossima primavera, è un investimento importante per l’azienda, che intende così fidelizzare il pubblico e raggiungere l’ambizioso traguardo di crescita di 30 Milioni di Euro nel corso dei prossimi cinque anni. L’impegno in questo grande processo di espansione è ulteriormente testimoniato dal fatturato 2022 pari a 11 Milioni di Euro con una crescita del 18,5% vs il 2021. Nella strategia aziendale c’è anche una forte espansione all’estero che già nel 2022 ha visto crescere del 30% la penetrazione di Leone nei principali Paesi Europei e che ha l’ambizione di consolidare la presenza nei paesi extra UE come la Corea del Sud, il Giappone, il Messico e gli Stati Uniti.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

-