Breaking
Mar. Lug 23rd, 2024

Dalla sua nascita nel 1948, STAR è sinonimo di aiuto in cucina, grazie alla capacità pionieristica di anticipare le nuove tendenze e di semplificare i processi culinari, innovando e guidando la crescita nei mercati di riferimento. Ne sono alcuni esempi il lancio del Dado nel 1948, del primo Ragù pronto negli anni ’60 e del primo Brodo pronto in brick che risale al 2009.

“STAR è una marca storica ma che è stata sempre protesa verso il futuro. Il traguardo di questi primi 75 anni di storia sono la conferma di una cultura imprenditoriale coraggiosa capace di combinare visione strategica, conoscenza del consumatore e volontà di costruire relazioni di successo con i nostri partner commerciali. Il nostro obiettivo fondamentale rimane quello di confermare la Leadership di STAR, continuando a dinamizzare le categorie nelle quali operiamo e mettendo il consumatore sempre più al centro delle nostre iniziative. In questo quadro, il piano di rilancio che presentiamo oggi, segna per STAR l’inizio di un nuovo anno ma anche e soprattutto di una nuova giovinezza ricca di opportunità!”, commenta Antonio Mariani, General Manager STAR.

Il nuovo posizionamento riparte proprio dalle origini del brand, ossia da quello che STAR ha sempre rappresentato per gli italiani: un alleato in cucina su cui si può sempre contare per preparare buoni piatti, con semplicità e spensieratezza. Tutto questo è racchiuso nella brand essence “Tutto il buono del fatto in casa”.

STAR vuole, ancora oggi, alimentare nei suoi consumatori uno stato d’animo positivo e far vivere momenti di leggerezza e spensieratezza tra cucina e tavola. Tutto ciò attraverso i propri prodotti preparati con ingredienti di qualità e che, con tanta passione e con i giusti tempi di cottura, sa trasformare in brodi e ragù buoni come quelli fatti in casa, facendo guadagnare tempo prezioso da dedicare a momenti conviviali ed emozionanti.

Per la prima volta STAR si pone come un unico grande brand facendo leva sui suoi valori per comunicare in maniera nuova i propri prodotti. Questa evoluzione rappresenta un importante passo verso il futuro della marca e verso l’ambizione di diventare un «pop brand». Malgrado l’attuale contesto di possibile stagflazione STAR ha il coraggio di investire per rinnovare e rinforzare la propria marca partendo da quello che ha sempre rappresentato per gli italiani: un aiuto concreto in cucina su cui si può sempre contare, per preparare i buoni piatti dal sapore di casa, in modo semplice”, dice Francesca Sansò, Marketing Director STAR.

La nuova campagna “Tutto il buono del fatto in casa”, ideata da Herezie e prodotta da Indiana, riesce, dunque, a creare, in maniera inaspettata, un delizioso ponte fra la cura che c’è dietro ogni ricetta STAR e quelle emozioni che solo un gusto unico può far nascere. Autenticitàspontaneità e un tocco di ironia sono gli ingredienti alla base della nuova comunicazione.

Due soggetti che celebrano la tradizione culinaria Italiana e che svelano, attraverso un twist creativo, quei momenti unici e irresistibili che prendono vita ogni volta che riscopriamo, grazie a STAR, tutto il buono del fatto in casa.

Lavorare alla nuova campagna è stato per noi il miglior modo per scoprire e interpretare creativamente quella passione unica che ogni giorno ravviva le tavole degli italiani. STAR non è solo un grande marchio, è un’icona pop culture” commenta Andrea Stillacci, CEO HEREZIE.

Il rilancio del brand prenderà il via con due spot da 30” e 15” per la TV e con nuovi contenuti e formati digital e social. On air dal 15 gennaio, nei due spot dedicati a Il Mio Brodo e Il Mio Gran Ragù, STAR è protagonista di momenti di vita quotidiana in cucina con i suoi prodotti, realizzati con passione e attenzione, che consentono di ottenere gli stessi ottimi risultati di ricette che richiedono cura nella preparazione e soprattutto tempi e cotture lente. Lo storytelling racconta con un immediato parallelismo la preparazione delle più classiche ricette della tradizione, come il ragù e il brodo, e quella dei prodotti Star.

Il rilancio è accompagnato anche da un restyling del logo e dei packaging, che sottolinea la storicità della marca e utilizza un nuovo key visual d’impatto per trasmette tutto il calore della buona cucina di casa.

Infine, a supporto del rilancio del brand STAR, è previsto anche un consumer event che metterà il consumatore al centro facendogli toccare con mano, anzi assaporare, i valori di STAR tramite un’esperienza concreta.

Il rilancio di STAR è un progetto importante che ha coinvolto diversi player nell’ambito della comunicazione: Herezie Group idea e firma la campagna creativa; Indiana la produzione; Havas Media Group gestisce la strategia pianificazione media; Smith Lumen ha curato la packaging architecture; KIWI si occupa del digital e del social media con il supporto di FLU per le attività di influencer marketing e All Communication per consumer event (agenzie parte di Uniting Group) e Glebb & Metzger della strategia di Media Relations & Digital PR – con l’obiettivo di promuovere in tutto il Q1 del 2023 la nuova campagna sia offline che online attraverso differenti touchpoints: video seeding su TV tradizionale e on demand, social, influencer marketing, PR e digital PR, punto vendita ed evento.

Per gli altri brand del gruppo Tigullio, Sognid’oro e Saikebon resta in carica come partner creativo l’agenzia VMLY&R.

Related Post