Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

COMUNICAZIONE

Un anno di soddisfazioni per Galup celebrato con la mostra “Macario. Ciak si gira”

Il 2022 volge al termine, 12 mesi che hanno segnato un passaggio fondamentale per Galup, il festeggiamento dei suoi primi 100 anni di attività. Un percorso che ha portato l’azienda di Pinerolo ad essere eccellenza conosciuta e riconosciuta nel mondo, tanto che nel solo 2022 ha avuto una crescita a doppia cifra delle vendite all’estero con un +34% in 54 paesi e un fatturato che si attesterà – in crescita – a circa 14 milioni di euro.

Un traguardo che, come ricorda il presidente GalupGiuseppe Bernocco – “rappresenta una piccola-grande tappa intermedia, un’occasione preziosa per ricordare e rivivere una bella storia italiana e per ripartire con la consueta dedizione verso la prossima meta da raggiungere, senza fermarci”.

Ed è con questo spirito che, in questo rush finale a chiusura di un anno importante, Galup è stata protagonista, venerdì 16 dicembre, a Palazzo Lascaris sede del Consiglio Regionale del Piemonte, e alla presenza del presidente Stefano Allasia, all’inaugurazione della mostra “Macario. Ciak si gira”. Organizzata in collaborazione con l’associazione culturale Linguadoc, l’esposizione è un omaggio dovuto, e voluto, per celebrare i 120 anni dalla nascita di Erminio Macario, il grande comico che, con la sua poliedrica arte, ha saputo rendere nazionale la torinesità.

Intenso e duraturo è il legame di Erminio Macario con Galup, che è sponsor della mostra e presente in manifesti e filmati. L’immagine di Macario sotto i portici di Pinerolo, mentre gusta una fetta di soffice panettone esclamando quanto è Galup (goloso), è entrata nella storia della televisione, ma anche nei più cari ricordi degli italiani. Così come i manifesti pubblicitari, dove il grande attore comico sfoggia il suo inconfondibile ricciolo ribelle. Un rapporto privilegiato e speciale, che ha contribuito, in maniera decisiva, a far conoscere all’intero Paese la bontà e la genuinità del Panettone basso e largo piemontese: Macario e Galup hanno attraversato la storia e rappresentano tutt’ora due autentiche eccellenze del nostro Piemonte.

E anche il presente di Galup è stato oggetto di racconto nella tavola rotonda svoltasi, presso il Centro Congressi dell’Unione Industriale, all’interno di TOP500, la più importante ricerca e analisi del tessuto imprenditoriale italiano, che nello specifico ha raccontato le migliori 500 imprese di Torino e provincia. All’evento hanno preso parte il sindaco di Torino – Stefano Lo Russo, il vicepresidente dell’Unione Industriale – Alberto Dal Poz e il presidente di TIM – Salvatore Rossi. Il panel ha invece visto confrontarsi, per tracciare una fotografia dell’attuale situazione e del futuro, con uno sguardo attento al tema dell’innovazione, Stefano Borromeo – CEO Galup, Simona Fiorentini – Marketing & Sales Manager Fiorentini Alimentari, Giuseppe Garesio – AD Synergie Italia e Piero De Lorenzi – Partner PwC. “Per Galup l’innovazione è una miscela di tradizione che ci ricorda la nostra storia, di valorizzazione e ricerca di materie prime di eccellenze, di ricerca e sviluppo, ma anche di persone, il nostro capitale che è il patrimonio di oggi e di domani, con il quale costruiremo i nostri prossimi traguardi” – ha dichiarato Borromeo.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

-