Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

COMUNICAZIONE

Parte stasera la nuova edizione di Masterchef Italia. Barbieri, Cannavacciuolo e  Locatelli riaprono le cucine del cooking show Sky

Al via oggi, giovedì 15, su Sky e in streaming su NOW, la nuova edizione di MasterChef ItaliaBruno BarbieriAntonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli riaprono le cucine del cooking show Sky Original prodotto da Endemol Shine Italy per i Live Cooking, al centro dei primi due episodi: si tratta della prima fase di selezione per stabilire chi merita di entrare tra i 20 concorrenti ufficiali della Masterclass di quest’anno.

I tre chef stellati tornano insieme, in una giuria affiatatissima e ormai solida, per il quarto anno consecutivo: a loro il compito di giudicare le creazioni dei cuochi, ascoltare le loro storie, seguirli sfida dopo sfida, fino ad eleggere il miglior chef amatoriale d’Italia, titolo che al termine della scorsa edizione è andato a Tracy Eboigbodin, cameriera di Verona originaria della Nigeria.

Per gli aspiranti Chef i Live Cooking – giovedì 15 dicembre alle 21.15 su Sky Uno, sempre disponibili on demand, visibili su Sky Go e in streaming su NOW – saranno la prima occasione per far conoscere se stessi e la loro idea di cucina ai giudici. E sarà una prima fase durissima, in cui chi otterrà tre sì da parte dei giudici potrà già indossare il grembiule bianco con su cucito il proprio nome, che garantisce l’accesso diretto alla Masterclass; chi invece guadagnerà 2 sì otterrà il grembiule grigio e la possibilità di giocarsi il tutto per tutto nella fase intermedia delle Sfide, per cercare nuovamente di convincere Chef Barbieri, Chef Cannavacciuolo e Chef Locatelli.

Una volta formata la classe di quest’anno inizierà la classica sfida secondo il meccanismo rodato e conosciutissimo, a cui non mancheranno delle novità: le enigmatiche Mystery Box, i sorprendenti Invention Test, i tesissimi Pressure Test e gli elettrizzanti Skill Test, gli “esami a sorpresa” che coinvolgeranno tutti i concorrenti, senza esclusioni, messi alla prova su una specifica abilità richiesta dai giudici. Torneranno anche le prove in esterna per mettere alla prova i cuochi amatoriali su ingredienti e ricette del territorio, ma anche per vederli alle prese con la linea di veri ristoranti. Tra le località che, quest’anno, hanno fatto da scenario alle preparazioni dei concorrenti: Bassano del Grappa, la Cascata delle MarmoreTropea e Cervinia.

E ancora, anche quest’anno, tanti guest tra chef stellati e ospiti internazionali che sottoporranno i cuochi amatoriali alle prove più insidiose: tra gli altri, non potrà mancare tra i fornelli di MasterChef Italia il Maestro dei Maestri Pasticceri italiani, Iginio Massari, sempre attesissimo dagli appassionati del cooking show ma vero spauracchio per i concorrenti di tutte le edizioni; e ancora, tornano Jeremy ChanDavide ScabinMauro ColagrecoEnrico CrippaGiancarlo Perbellini.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Il programma è stato realizzato nel pieno rispetto della sicurezza dei partecipanti e delle normative relative alle misure di contenimento del contagio da Virus Sars-Cov2 come da DPCM vigenti durante le registrazioni.

Tutto il mondo MasterChef Italia sceglie di impegnarsi – anche quest’anno – in tematiche di sostenibilità ambientale e sociale, promuovendo il consumo consapevole ed ecosostenibile, rispettando l’ambiente e non sprecando risorse alimentari. Da anni, ormai, la produzione adotta in tutti i luoghi di lavoro un approccio plastic free ed eco-friendly, tutti i prodotti di consumo legati al cibo (piatti, bicchieri, posate, vassoi, tovaglioli) sono di natura compostabile ed ecosostenibile, e collabora con Last Minute Market per recuperare le eccedenze rimaste inutilizzate durante la registrazione delle puntate a favore della Onlus “Opera Cardinal Ferrari” che gestisce una mensa per persone in difficoltà a Milano.

Quest’anno, perfezionando i processi di acquisto, di smaltimento e di recupero dei prodotti e implementando un sistema di gestione per gli sprechi alimentari, MasterChef Italia ha ottenuto, prima realtà al mondo, la certificazione “Food Waste Management System” da Bureau Veritas, presente a livello globale e accreditata da oltre 60 organismi internazionali, leader di livello mondiale nell’offrire servizi di verifica, certificazione e audit in ambito Qualità, Salute e Sicurezza, Ambiente e Responsabilità Sociale. Bureau Veritas, inoltre, ha certificato anche la corretta applicazione del protocollo “Green Audiovisual” che attesta la capacità nella gestione della sostenibilità ambientale, diminuendo i consumi e l’impatto ambientale, riducendo i trasporti, adottando un corretto smaltimento dei rifiuti e degli scarti generati.

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

-