Breaking
Mar. Lug 23rd, 2024
Daniele RossiDaniele Rossi

Ricette sostenibili, consigli culinari e riutilizzo in modo creativo degli scarti alimentari sono alcuni dei temi trattati dai food influencer e che richiamano l’interesse dell’ampia platea di follower sui social.

A tal proposito, ritorna l’Osservatorio istituito da Buzzoole, martech company specializzata in tecnologie e servizi per l’Influencer Marketing, per analizzare le performance dei food creator su Instagram, durante il mese di ottobre 2022. Grazie alla Buzzoole Suite, infatti, sono state stilate due differenti classifiche: “Star” per gli influencer con almeno 100.000 follower e “Rising Star” per i profili con meno di 100.000 follower. Le due classifiche sono state ordinate secondo la metrica dell’engagement per post, ossia le interazioni ottenute rispetto al numero totale di post pubblicati nel periodo analizzato.

TOP FOOD INFLUENCER

Al primo posto della classifica “Star” c’è Daniele Rossi. Ad ottobre, i contenuti proposti dallo Chef sul suo account @danielerossichef hanno ricevuto in media oltre 60.900 interazioni e la sua follower base si è arricchita di circa 88.000 nuovi follower rispetto all’inizio del mese. Benedetta Rossi, @fattoincasadabenedetta, si posiziona ancora una volta sul podio, stavolta al secondo posto, con 52.500 interazioni medie per post e circa 30.000 nuovi follower nel mese di ottobre. Al terzo posto anche quest’anno troviamo l’account @cucinabotanica di Carlotta Perego. Le sue ricette e consigli per un’alimentazione più sana e sostenibile le hanno fatto ottenere circa 45.500 interazioni per post e 13.000 nuovi follower. Alla quarta posizione c’è Khalid El Mahi, @gzfoodqood, che con le sue ricette ricche di contaminazioni mediorientali ha registrato in media 35.800 interazioni per post ed ha guadagnato circa 10.000 nuovi follower rispetto all’inizio del mese. La quinta posizione, invece, vede l’ingresso di una nuova star: Ruben BondiÌ, conosciuto anche come “l’influencer che cucina sul balcone”. Una delle particolarità del suo profilo, infatti, è quella di cucinare sul balcone di casa. Il creator e personal Chef ad ottobre ha ottenuto circa 29.800 medie per post e quasi 33.700 follower in più rispetto all’inizio del mese.

Gianluca Perrelli, CEO di Buzzoole dichiara: “In questi ultimi anni la community dei food creator si è allargata. Oggi, infatti, non è più composta solamente da chef e appassionati di ricette, ma anche da creator che pongono l’attenzione su temi di rilievo, come le intolleranze, le allergie e i disturbi alimentari, l’impatto ambientale e la lotta agli sprechi. Il settore del food è, infatti, in continua evoluzione anche sui social, – conclude Perrelli – in quanto rispecchia le nostre abitudini, gli stili di vita e la quotidianità”.

TOP FOOD INFLUENCER IN ASCESA

Al primo posto tra i micro-influencer food italiani con meno di 100.000 follower c’è Gabriele Terzi. Il suo profilo Instagram @gabriterzi ha registrato in media 25.600 interazioni per post e conquistato 20.000 nuovi follower nel mese di ottobre. In seconda posizione c’è Marco Biagini, con l’account @marco1roma, food & fitness creator che propone alla sua community “ricette sane, facili e golose”. Nel mese analizzato ha registrato in media circa 5.200 interazioni per post e una crescita del profilo di circa 7.000 nuovi follower. Adriana Di Massimo si aggiudica il terzo posto con la sua proposta di ricette tipiche della tradizione abruzzese. Ad ottobre il suo profilo ha registrato in media oltre 3.640 interazioni per post e oltre 5.800 nuovi follower. Segue in quarta posizione Francesca Mittoni con i suoi consigli per un’alimentazione sana che si accompagnano ad una prospettiva autentica su wellness e body positivity. Il suo account @francescamittoni_ ha registrato una media di 3.500 interazioni per post e una lieve decrescita di follower di circa -749. Infine, in quinta posizione c’è Vegnarok. Ida unisce i suoi ideali alla passione per la cucina per offrire contenuti che mirano ad abbattere gli stereotipi ancora esistenti attorno al Vegan food. Ricette ma anche recensioni e visite nelle strutture con opzioni 100% vegetali, che nel mese di ottobre hanno permesso al suo account di ottenere in media 3.480 interazioni per post e circa 5.580 nuovi follower.

In generale, dall’Osservatorio di Buzzoole, emerge la maggiore propensione all’utilizzo del formato breve “reel”, lasciando ancora meno spazio alle immagini o ai video più lunghi. Resta, invece, molto diffusa, soprattutto tra i micro-influencer, la pratica di condividere ricette accompagnate da ampie descrizioni che richiamano la comunicazione tipica dei food blog.

Related Post