Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs

FOOD & COMUNICAZIONE

Keglevich con #SkipOrdinaryBeauty celebra la bellezza femminile e porta l’arte nella periferia di Milano

 Skip The Ordinary vuol dire immaginare oltre una realtà fatta di pregiudizi e stereotipi, che è meraviglioso pensare senza preconcetti e celebrare chiunque guardi al di là dell’ordinario.

Con #SkipOrdinaryBeauty Keglevich dà forma e sostanza alla nuova brand essence attraverso un progetto che tocca due temi carichi di significato: l’empowerment femminile e la riqualificazione urbana. Il modo migliore per dar loro voce non può che essere l’arte, grazie alle sue meravigliose espressioni tutt’altro che ordinarie. Ecco che allora Keglevich ne sceglie due: la street art, in continuità con il percorso degli ultimi mesi e la fotografia.

#SkipOrdinaryBeauty racconta la bellezza della donna, quella universale, senza stereotipi e canoni estetici, senza età, senza il filtro del giudizio. Solo bellezza, nella sua forma più pura, come quella dei fiori. Ed ecco che la bellezza esplode nell’opera d’arte nata dalla sensibilità di Orticanoodles, collettivo di street artist milanese, fondato da Walter Contipelli e Alessandra Montanari da sempre sostenitori di cause sociali importanti. 6 murales di volti di donne intrecciati con i fiori in un gioco di dettagli che esplodono sui muri delle case popolari del quartiere periferico Crescenzago di Milano, portando gioia, colore e un messaggio carico di inclusività.

L’inclusività è passata anche attraverso l’arte partecipata che ha visto molte donne impugnare i pennelli e contribuire attivamente alla realizzazione delle 6 opere permanenti: le tante donne del quartiere che hanno voluto lasciare la loro impronta di colore muro dopo muro; le nostre Barlady che da dietro al bancone del bar si sono spostate davanti ai muri per mettere in gioco un diverso tipo di creatività e le dipendenti dell’azienda Stock stessa che con grande passione hanno lasciato le scrivanie per un giorno.

#SkipOrdinaryBeauty continua il suo percorso nel mese di dicembre portando la bellezza non ordinaria, l’arte e la riqualificazione urbana sulle nuove Limited Edition di Keglevich Dry. Le 6 opere vestiranno le etichette delle iconiche bottiglie diventando esse stesse delle piccole opere d’arte, tutte da collezionare.

Nei mesi successivi il progetto racconterà la bellezza femminile attraverso l’arte fotografica, spostandosi di nuovo a Crescenzago. Grazie al punto di vista della fotografa Diana Bagnoli, nota per la grande capacità di catturare in ogni volto la sua straordinarietà, Keglevich darà voce alle donne del quartiere, immortalando 15 di loro, tutte diverse per età, etnia e storie di vita.

Le ritroveremo poi nell’ultima tappa del progetto quando, in primavera, Keglevich regalerà al quartiere Crescenzago una giornata di festa fuori dall’ordinario con una mostra a cielo aperto davanti ai muri delle casette popolari, per celebrare la bellezza dell’arte e delle persone.

L’intero progetto verrà sostenuto da un piano di comunicazione per accompagnare gli utenti nel mondo di #SkipOrdinaryBeauty su tutti i canali social di Keglevich e su una landing page realizzata ad hoc. A dare voce e valore al progetto sarà coinvolta la nota influencer Annie Mazzola che su Instagram lo supporterà con il suo atteggiamento solare e positivo. Da sempre al fianco delle donne, racconta la quotidianità del mondo femminile attraverso ironia, divertimento e leggerezza, interpretando perfettamente i valori di Keglevich.

“La vodka è la regina dei distillati, la più versatile, mixabile, accogliente, socievole. È amata e bevuta in tutto il mondo perchè semplice, neutra e ha il colore dell’uguaglianza, il non colore della purezza. – Afferma Virginia Barberini, Senior Brand Manager di Keglevich – Dal DNA del brand è nato #SkipOrdinaryBeauty, un impegno concreto a sostegno della città di Milano e delle donne che da oggi hanno 6 murales da 64mq l’uno in cui specchiarsi e ritrovare, in un’esplosione di colori e arte, la loro bellezza unica.”

#SkipOrdinaryBeauty è il risultato di un lavoro di squadra con l’agenzia Leagas Delaney che segue il brand ormai da anni e l’associazione Or.Me – Ortica Memoria di cui fa parte il collettivo Orticanoodles.

“Il nostro obiettivo – spiega Serafino Sorace, Presidente dell’associazione Or.Me. – Ortica Memoria – è generare un processo di arte partecipata che coinvolga attivamente i residenti e creare un momento di comunità e condivisione che la mancanza di luoghi preposti rende difficile nel quartiere. Le opere contribuiranno a riqualificare l’area e a sensibilizzare sul tema della bellezza non convenzionale, dandole valore e aiutando a contrastare così il fenomeno del bodyshaming”.

-
-

TM

Altri articoli

FOOD & COMUNICAZIONE

Gli chef Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli hanno selezionato i 20 componenti ufficiali della Masterclass, concorrenti per il titolo di MasterChef Italia....

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Punti chiave del Food Sustainability Index Il Food Sustainability Index (FSI) 2021, sviluppato da The Economist Impact con Fondazione Barilla, analizza il nesso cibo-salute-ambiente...

FOOD & COMUNICAZIONE

Occhi color cielo, sorriso che conquista e un percorso ricco di successi nel mondo della cucina: è il primo identikit della splendida figlia (acquisita)...

FOOD & COMUNICAZIONE

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

FOOD & COMUNICAZIONE

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD & COMUNICAZIONE

Medici e genitori dalla parte dei più piccoli. Ci sono ricette, consigli degli esperti, articoli di approfondimento sul mangiare e vivere sano per crescere...

FOOD & COMUNICAZIONE

Lo storico pastificio abruzzese torna sugli schermi delle principali emittenti nazionali e satellitari con la prime due puntate della sua “saga pubblicitaria”: protagonisti Claudia...

FOOD & COMUNICAZIONE

Da domani, 14 gennaio, ogni venerdì, alle ore 21.30

FOOD & COMUNICAZIONE

All’infuriare delle polemiche su Renatino che, nello spot del Parmigiano Reggiano, è felice di non avere una vita e lavorare 365 giorni l’anno, l’attore...

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Quali sono le aziende percepite come più sostenibili? Reputation Science, società leader in Italia nell’analisi e gestione della reputazione, ha elaborato l’indice “ESG Perception...

FOOD & COMUNICAZIONE

GRUVI è il nuovo gelato di Sammontana, uno stecco capace di interpretare in modo innovativo l’autentica tradizione del gelato all’italiana. Nasce da una scelta...

FOOD & COMUNICAZIONE

C’è un monastero in Sicilia dove si segue la regola di tramandare antichissime ricette. In prima tv su Food Network canale 33 arriva “LE...

-