Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

FOOD BUSINESS

Gruppo Bacardi per l’occupazione giovanile con il progetto Shake Your Future

La figura del bartender si conferma una professione di tendenza altamente richiesta, con previsioni rassicuranti che stimano una crescita delle offerte di lavoro oltre l’8%

 L’opportunità di intraprendere una carriera nel mondo della mixology grazie a una formazione completa realizzata da professionisti. Questo l’obiettivo della seconda edizione di Shake Your Future, il progetto di responsabilità sociale dedicato ai più giovani ideato dal Gruppo Bacardi, la più grande azienda familiare di spirits al mondo. Un’iniziativa nata anche per far fronte alla carenza di professionalità emersa recentemente nel settore dell’hospitality e a sostegno di un tasso di disoccupazione che si profila sempre più elevato.

L’iniziativa si inserisce perfettamente in un contesto che purtroppo ancora oggi risulta negativo, dimostrato dall’alto tasso di disoccupazione a 10.3% nel 2021*, e lo fa con l’obiettivo di proporre un nuovo punto di vista in cui sono le aziende stesse ad aiutare chi è in cerca di lavoro. Come dimostra una recente ricerca condotta da Fipe, Federazione Italiana Pubblici esercizi, infatti, in Italia sono presenti circa 40 mila posti di lavoro disponibili. Così, visto che il settore dell’Ho.re.ca è stato uno dei più danneggiati dalla pandemia, Shake your Future è l’iniziativa che decreta l’effettiva ripartenza del settore.

Ma, nonostante il panorama di estrema difficoltà, la figura del bartender si conferma una professione di tendenza ad alta richiesta, con previsioni rassicuranti che stimano una crescita delle offerte di lavoro di oltre l’8% nei prossimi anni, superiore alla media di tante altre occupazioni. Le prospettive di lavoro complessive, quindi, dovrebbero essere molto ottimistiche, ma è necessaria una formazione completa perché l’improvvisazione non è ammessa.

In un momento storico che ha ampliato e diversificato l’incontro tra domanda e offerta di lavoro qualificato nel settore, il Gruppo Bacardi ha scelto di tornare in campo e presentare la seconda edizione di Shake Your Future in Italia, che debuttò a Roma nel settembre 2019, edizione che ha portato 10 dei 12 studenti a diplomarsi e a perseguire brillanti carriere nel settore dell’ospitalità. Bacardi ha lanciato questo progetto nel 2018 per affrontare la crisi della disoccupazione giovanile nell’area dove si trovava sua sede francese, che, all’epoca il sobborgo parigino di Saint-Ouen. Da allora il programma si è espanso in Italia e in Spagna e presto si estenderà ad altri cinque paesi, per offrire la stessa opportunità nei prossimi anni a migliaia di giovani in tutto il mondo.

Il progetto Shake Your Future, presentato ieri a Milano in Terrazza Martini e che ha preso il via proprio in questi giorni grazie alla collaborazione con la European Bartender School con sedi a Milano e a Roma e la scuola di bar Sweet & Sour di Torino, è rivolto a 35 aspiranti bartender e permetterà loro di iniziare un percorso formativo di 10 settimane per ottenere un diploma certificato, in grado di fornire loro le competenze e l’esperienza per intraprendere una nuova carriera lavorativa. Gli studenti verranno formati nell’arte del bartending e della mixology e avranno la possibilità di svolgere una preziosa esperienza lavorativa in alcuni dei principali bar e ristoranti del settore. I partecipanti che completeranno il corso riceveranno un diploma riconosciuto a livello internazionale e potranno accedere a opportunità di lavoro permanenti nel settore, trasformando così le loro vite e costruendo un futuro più luminoso.

Ugo Fava, Le Biciclette di Milano, on trade partner del Gruppo Bacardi commenta: “Il tempismo di questo progetto promosso da Bacardi è perfetto. È estremamente difficile trovare barman preparati e per noi è un piacere sostenere un’iniziativa così importante come Shake Your Future. Come per la scorsa edizione, abbiamo offerto uno stage a uno studente e non vediamo l’ora di iniziare un nuovo percorso insieme, sperando che Shake Your Future sia per molti giovani il primo passo di una lunga carriera di successo in questo settore “.

Credevo fermamente nell’importanza di questo programma prima della pandemia globale e, ora che il settore dell’ospitalità sta affrontando questa carenza senza precedenti di barman esperti, lo rende ancora più significativo – aggiungeStephane CluzetCountry Manager di Martini & Rossi-Bacardi Group  Un’occasione importante per tutti questi giovani in cerca di un nuovo inizio e siamo felici che i nostri trade partner siano così disponibili e solidali nell’offrire loro questa opportunità. Shake your future ha già cambiato la vita di alcune persone in meglio e non vedo l’ora che faccia lo stesso per molti altri nei mesi e negli anni a venire”.

Shake Your Future si svolgerà ogni anno in ciascuna delle città in cui è stato lanciato, con un numero sempre crescente di partner, bar e ristoranti che si impegneranno a sostenere e a offrire ai tirocinanti la formazione di cui hanno bisogno per cambiare le loro vite. I Bar e i ristoranti che supportano il programma Shake Your Future di quest’anno sono: Mago di oz (To), Obelix (To), Inside (To), Casa Crimea (To), Le biciclette (Mi), GUD (Mi), Botanical (Mi), Vista darsena (Mi), Latta (Rm), Bootleg (Rm), Caskroom (Rm), Piram Hotel (Rm).

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

Digital Angels, società specializzata nei servizi di digital marketing, SEO e data analytics è stata riconosciuta come caso di successo da Facebook for Business,...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

-