Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

COMUNICAZIONE FOOD

Milano Wine Week 2021, 2-10 ottobre. Protagonisti, appuntamenti, eventi, promozione e comunicazione

Così consorzi e aziende promuovono la loro presenza alla manifestazione milanese #BackTo Wine #MWW2021

Post in progress. Sei presente alla Milano Wine Week e vuoi segnalare la tua partecipazione? Scrivi a foodaffairsmag@gmail.com

Bèlon du Bèlon daranno vita insieme ad un evento straordinario dedicato al “bon vivre” italiano

La meta di riferimento per l’eccellenza Made in Italy a Milano incontra l’eccellenza del Franciacorta. In occasione della nuova edizione della Milano Wine Week Il Salotto di Milano e l’etichetta Franciacorta Bèlon du Bèlon daranno vita insieme ad un evento straordinario dedicato al “bon vivre” italiano.

Il 7 ottobre il concept hub di corso Venezia 7 ospiterà una giornata di degustazione curata dall’etichetta leader del Franciacorta. Dalle 15.00 alle 21.00 i visitatori della Wine Week potranno degustare la migliore selezione di proposte Bèlon du Bèlon, all’interno di una cornice di eleganza esclusiva.                                                                                     Protagonista una selezione di vini dall’elegante voluttà aromatica, frutto di sapiente lavorazione, per soddisfare le aspettative dei palati più colti. Dalla raffinatezza della collezione Instinct all’eleganza dei Pas Dosé Blanc e Noir fino ad arrivare alla preziosità sofisticata della Vintage Collection.                 

Gli ospiti potranno degustare vini che rappresentano la massima espressione del Franciacorta, nati dall’esperienza e dalla conoscenza di due generazioni di viticoltori attenti, utilizzando le uve più ricercate e le più sofisticate tecniche di lavorazione per offrire un vino capace di interpretare il terroir con le migliori caratteristiche, dal perlage fine e persistente.

Il 7 ottobre la quintessenza del Franciacorta è di scena al Salotto di Milano. Un crescendo di emozioni per una scoperta sensoriale unica.


Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo debutta alla Milano Wine Week

I Vini d’Abruzzo saranno protagonisti della quarta edizione della Milano Wine Week e il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo animerà il quartiere di Porta Venezia, storico cuore pulsante della kermesse milanese dedicata agli operatori e agli appassionati. La regione più green d’Europa rappresenta sempre più un’eccellenza del Made in Italy enologico che ha molto da raccontare e che ha scelto un palcoscenico sfidante, come Milano, per farlo.

“E’ tempo di ripartenza e, finalmente, accanto agli eventi digitali che tanto ci hanno insegnato in questi difficili mesi si torna a fare eventi in presenza”, spiega Valentino Di Campli presidente delConsorzio Tutela Vini d’Abruzzo con cui non ha mai smesso di fare promozione e con cui da qualche mese – sia in Italia sia all’’Estero, dove è consentito – ha ricominciato a fare eventi per raccontare dal vivo il panorama enologico così variegato che caratterizza il territorio abruzzese. “Milano è una piazza importante di incontro e di business, la Milano Wine Week si presenta in questa nuova edizione come un’occasione per raccontare agli operatori del settore – e non solo – la straordinaria varietà dei vini d’Abruzzo con il nostro Montepulciano d’Abruzzo a fare da capofila, ma dando voce anche a diverse referenze di Pecorino – sempre più richiesto dai mercati – Cerasuolo e Trebbiano d’Abruzzo”, continua Di Campli soddisfatto dell’entusiasmo con cui i produttori hanno sposato questa iniziativa seppur in un periodo dell’anno impegnativo come quello della vendemmia, periodo in cui però, si sa, gli operatori fanno le scelte per le carte vini. “Nel nostro settore vi è bisogno di confrontarsi quotidianamente con il mercato, i competitor e il target di riferimento; crediamo che la Milano Wine Week rappresenti uno dei tanti strumenti con cui perseguire il nostro obiettivo principale che è quello di dare voce e visibilità alle nostre Aziende e ai loro vini”, conclude Di Campli.

I locali e i ristoranti del quartiere di Porta Venezia – fucina del business, dello shopping e della ristorazione milanese – proporranno in degustazione, durante tutta la manifestazione, i Vini d’Abruzzo in collaborazione con il Consorzio, da sempre impegnato nella valorizzazione del territorio e dei suoi vitigni autoctoni più importanti.

Nelle giornate del 3 e 4 ottobre – presso Wine Business City al Megawatt Court – una delegazione di 20 Aziende del Consorzio sarà presente per incontrare invece gli operatori del settore e la stampa; il 4 in calendario anche una masterclass a Palazzo Bovara che avrà come focus l’Abruzzo Pecorino che, estremamente rivalutato negli ultimi anni, spicca per carattere, freschezza e bella aromaticità.

Tante proposte quindi per soddisfare diverse tipologie di target. Il Montepulciano d’Abruzzo è sicuramente considerato uno tra i grandi vitigni a bacca rossa d’Italia e rappresenta più della metà della base ampelografica regionale, oltre ad essere il vitigno di riferimento della doc Montepulciano d’Abruzzo, che nel 2018 ha compiuto 50 anni. Di assoluta rilevanza anche la produzione di vini rosati come il Cerasuolo d’Abruzzo, dal 2010 prima denominazione in Italia dedicata esclusivamente alla tipologia rosata. Tra bianchi autoctoni spicca, oltre all’Abruzzo Pecorino, il Trebbiano d’Abruzzo, vino bianco di grande potenzialità e versatilità, tanto da poter essere apprezzato sia giovane, nella sua piacevolezza, che nella sua versione più longeva e complessa. Oppure ancora la Passerina, la Cococciola e il Montonico. Tra le novità più recenti anche il successo crescente di una produzione di spumanti da uve autoctone, ottenuti per lo più con metodo Martinotti, a cui l’Abruzzo sta dedicando grande attenzione.


Tanti appuntamenti per il Consorzio del vino Brunello di Montalcino alla Milano Wine Week

Da Montalcino a Milano, dai vigneti di Sangiovese ai calici dei ristoranti della Galleria Vittorio Emanuele II e di cinque Paesi esteri, per un giro del mondo in 9 giorni. È la sintesi del cartellone degli eventi b2c e b2b del Consorzio del vino Brunello di Montalcino per la Milano Wine Week (MWW, 2-10 ottobre), annunciato oggi nel corso della conferenza stampa della manifestazione a Palazzo Castiglioni, nel capoluogo lombardo.

Per il presidente del Consorzio del vino Brunello di Montalcino, Fabrizio Bindocci: “Milano è storicamente tra le piazze europee più strategiche per il Brunello. Per questo riteniamo importante essere presenti con un programma che guarda contemporaneamente al posizionamento nell’alta ristorazione, e che coinvolgerà appassionati gourmet e winelover, e al mercato. E non poteva esserci migliore collocazione del salotto della dolce vita milanese per il Brunello District. Un binomio perfetto per promuovere la nostra denominazione, simbolo del miglior made in Italy enologico nel mondo, e Montalcino”.

Sono 21 le cantine montalcinesi del distretto del Brunello in Galleria. Per tutta la durata della MWW, il Brunello e gli altri vini rappresentati dal Consorzio saranno i protagonisti degli speciali abbinamenti e menù firmati dalle griffe gastronomiche di sette ristoranti del celebre passage: Savini 1867, Il Salotto, Ristorante Cracco, Ristorante la Galleria, La Locanda del Gatto Rosso e Terrazza Duomo 21.

Dal cuore di Milano al mondo, con otto masterclass online che collegheranno 26 aziende dalla città metropolitana a Miami, Toronto, Hong Kong, Londra e New York per un totale di otto tasting guidati principalmente da Filippo Bartolotta, giornalista e tra i più autorevoli storyteller del vino a livello internazionale e Cristina Mercuri, wine educator e diplomata Wset (Wine & Spirit Education Trust). In primo piano nelle degustazioni, che potranno essere seguite anche in presenza a Palazzo Bovara, la combo delle annate memorabili 2015 e 2016, una doppietta enologica unica osannata dalla critica mondiale. Si parte il 5 di ottobre con il primo focus sul Brunello di Montalcino Riserva 2015 per il collegamento Milano – Miami e Toronto e che tornerà in scena anche il 7 ottobre per Hong Kong, Londra e New York. Mentre sono tre le masterclass dei ‘Versanti’ del Brunello 2016 (7 e 8 ottobre, Hong Kong, New York e Londra). Spazio anche al Rosso di Montalcino 2019, destinato a conquistare gli operatori di Hong Kong (10 ottobre).


La Chianti Lovers Boat, il battello per degustare Chianti

Tutti a bordo, alla scoperta del Vino Chianti. Chianti Lovers Boat è il battello che da oggi e fino al 10 ottobre navigherà sul Naviglio Grande, proponendo degustazioni, abbinamenti gastronomici e seminari a tema Chianti, in occasione della Milano Wine Week 2021.

Durante la Milano Wine Week 2021, tutto il quartiere Navigli si trasformerà in Chianti Lovers District: 36 locali tra ristoranti, wine bar, cocktail bar, avranno in carta oltre 50 referenze di Chianti D.O.C.G. in abbinamento alle migliori ricette.

Aziende e operatori di tutto il mondo sono attesi invece al Wine Business City, evento B2B in programma il 3 e 4 ottobre al MegaWatt Court di Milano, dove sarà presente una grande area a marchio Chianti con 22 aziende associate.

E ancora, lunedì 4 ottobre al Palazzo Bovara si terrà la prima masterclass internazionale a tema Chianti D.O.C.G. Annata: una degustazione orizzontale per sottozone dell’annata 2019 in collegamento con Londra, New York, Miami, Chicago e Toronto. Domenica 10 ottobre, sempre presso Palazzo Bovara, seconda masterclass internazionale, stavolta con un focus sul Chianti Superiore D.O.C.G.: una speciale degustazione verticale dall’annata 2019 all’annata 2012, in collegamento stavolta con Mosca, Tokyo, Hong Kong, Shanghai e Shenzhen.

“La Milano Wine Week 2021 rappresenta per il Consorzio Vino Chianti un’importante occasione di ripartenza – commenta Giovanni Busi, presidente del Consorzio Vino Chianti -. Dopo il difficile periodo del Covid che ha congelato le attività di promozione in presenza, questa manifestazione ci dà finalmente la possibilità di tornare a incontrare gli operatori di settore e di portare i produttori del nostro territorio a Milano mettendoci anche in contatto con vecchi e nuovi consumatori”.


Consorzio Tutela Lugana Doc alla Milano Wine Week


Per l’occasione organizzerà due degustazioni guidate e riservate alla stampa che si terranno a Palazzo Bovara (corso Venezia 51).


Montelvini partecipa alla Milano Wine Week 2021 con un trend dirompente: Prosecco for Breakfast, in partnership con Daniel Canzian

Per il terzo anno consecutivo, Montelvini, una delle realtà vitivinicole più dinamiche nel panorama italiano, diretta da Alberto e Sarah Serena, aderisce alla Milano Wine Week, la manifestazione milanese dedicata al mondo vitivinicolo.
Per l’occasione, la Cantina Ambasciatrice delle bollicine di Asolo, che si accinge a ricevere l’Alta Onorificenza di Bilancio nell’ambito del Premio Industria Felix – L’Italia che compete, lancia il concept Prosecco for Breakfast: un trend innovativo che, dopo il successo internazionale, arriva anche in Italia.
Un inedito momento di convivialità e condivisione, a metà strada tra la colazione e il brunch: un prosecco “pre-game” all’insegna dell’eccellenza e dell’expertise unica di Montelvini. Grazie a una partnership esclusiva con lo Chef Daniel Canzian, la nuova referenza della collezione Serenitatis di Montelvini, l’Asolo Prosecco Superiore DOCG Brut Millesimato 2020 “FM333”, sarà protagonista di degustazioni gratuite per tutti i clienti di Canzian Ristorante che, dal 2 al 10 ottobre, si recheranno nella location milanese in Via San Marco, Angolo Castelfidardo, per una colazione gourmet.
Numerose le attività che vedono coinvolta durante la Milano Wine Week l’azienda di Venegazzù (TV). Montelvini e le sue referenze partecipano all’edizione 2021 con due masterclass che mostrano una chiara volontà di approdare a un dialogo sul vino sempre più internazionale. Il primo appuntamento, “London Calling”, si terrà il 6 ottobre alle ore 12:00 CEST e includerà gli interventi dei relatori Davide Zanette, Export Sales Manager, e Gianni Zucchetto, UK Sales Manager. Il 9 ottobre, alle ore 10:00 CEST, Montelvini collegherà Milano a Shangai con la masterclass “A bit of Asolo in Shanghai”, diretta dagli speaker Davide Zanette, Export Sales Manager, Ruggero Pini, Eastern Europe & APAC Sales Manager e Leon Liang, Director of operations at Grapea Wine and Spirit Education – WSET certificated. Montelvini sarà presente anche al Wine Generation Forum, il cui tema sarà Rosé Wave, con focus sui trend dal mondo e il futuro del neonato Prosecco Rosé, al Forum “Shaping Wine” e a “Wine Business City”: un vero e proprio showroom dedicato a operatori e investitori che desiderano incontrare gli espositori con appuntamenti dedicati. Montelvini parteciperà anche alla Cerimonia di premiazione del concorso enologico nazionale Premio Qualità Italia 2021, dove presenterà l’Asolo Prosecco DOCG Extra Brut Millesimato 2020 Serenitatis.

“Siamo felici di essere presenti con tante iniziative a questa edizione 2021 di Milano Wine Week, che nasce nel segno di una fiduciosa ripartenza: una grande manifestazione dalla vocazione internazionale che si conferma attenta alle infinite potenzialità del settore vitivinicolo, un’eccellenza orgogliosamente italiana”, ha dichiarato Alberto Serena, CEO di Montelvini. “Con la nostra Cantina, anche quest’anno rappresentiamo un territorio iconico, Asolo, titolare della denominazione più rara ed esclusiva del Prosecco, che dà vita a vini unici per la finezza del perlage, la persistenza e la sapidità tipica del terroir in cui nascono”.


Eataly Milano Smeraldo presenta un calendario fitto di appuntamenti per gli appassionati del vino

In occasione della Milano Wine Week, Eataly Milano Smeraldo presenta un calendario fitto di appuntamenti per gli appassionati del vino, invitati a scoprire cantine, vigneti, etichette e grandi tradizioni di famiglia attraverso una serie di incontri come corsi a tema, cene guidate e degustazioni.

Il calendario di eventi, pensato per offrire esperienze variegate adatte tanto a esperti intenditori quanto a curiosi alle prime armi, ha in programma imperdibili appuntamenti come l’“Aperivino: Le mille bolle” previsto per domenica 3 ottobre a partire dalle 18:00, per scoprire le migliori bollicine sotto la guida dei sommelier dell’Enoteca di Eataly. Al prezzo di €18, gli ospiti potranno scegliere due calici tra le etichette proposte e abbinarli a gustosi assaggi realizzati dagli Chef di Eataly nella cornice di Pianodue, il nuovo ristorante al secondo piano del punto vendita.

Lunedì 4 ottobre alle ore 12:30, nell’aula Arclinea al secondo piano di Eataly Milano Smeraldo, appuntamento con “Pranzo in Sicilia”, un viaggio enogastronomico in lingua inglese condotto da uno chef e un sommelier: terroir, stili di vinificazione, produttori e caratteristiche dei vini saranno i protagonisti del pranzo disponibile al costo di €50.

Dopo il successo delle passate edizioni, mercoledì 6 ottobre alle ore 20:00 a Pianodue, torna la “Cena con il produttore” dove sarà possibile degustare quattro portate abbinate ai vini della cantina Borgogno raccontati da Maria Giovanna Migliore. La cena alla scoperta dell’azienda che ha segnato la storia del Barolo è disponibile al prezzo di €60.

La Milano Wine Week di Eataly si concluderà domenica 10 ottobre, dalle ore 18.00, ancora al ristorante Pianodue con l’“Aperivino: Orange is the new wine”: un’occasione unica per degustare gli Orange e scoprire tutti i segreti di questi unici vini, sempre più presenti in Enoteca e in tavola. L’aperitivo, disponibile al costo di €25, include tre calici a scelta tra le etichette proposte e sfiziosi assaggi ideati dall’executive Chef di Eataly Milano Smeraldo.

A completamento del calendario della Wine Week di Eataly, poi, una ricca proposta di corsi adatti a tutti i livelli. È possibile consultare il seguente link per ricevere maggiori informazioni e per prenotare l’esperienza perfetta per i propri gusti.


L’eccellenza dei vini Fiamberti alla Milano Wine Week

Anche nell’edizione 2021 della Milano Wine Week, in programma dal 2 al 10 ottobre, l’azienda agricola Giulio Fiamberti, attiva in Oltrepò Pavese da oltre 200 anni, presenterà i suoi vini in una fitta serie di appuntamenti presso ristoranti, wine bar ed enoteche.

Gli eventi saranno anche una perfetta occasione per festeggiare i Tre Bicchieri del Gambero Rosso ottenuti dall’Azienda per la terza volta consecutiva, quest’anno con il Buttafuoco Storico Vigna Sacca del Prete 2016.

Proprio il Buttafuoco, tradizionale rosso da uve autoctone di grande complessità e struttura, sarà protagonista assoluto delle degustazioni. Insieme a lui la Bonarda frizzante, immancabile compagno dei piatti della tradizione lombarda, e il Metodo Classico prodotto con il pinot nero della Valle Versa, una delle aree più rinomate della spumantistica italiana.

Scaricando sul cellulare W, l’applicazione per esplorare tutto il programma della Milano Wine Week, sarà possibile visionare e prenotare gli eventi Fiamberti.


Villa Bogdano 1880 protagonista di Wine Business City

Villa Bogdano 1880 sarà una delle 200 aziende protagoniste di Wine Business City, l’evento esclusivo che si terrà il 3 e 4 ottobre allo spazio MEGAWATT di via Watt 15 a Milano, in occasione della Milano Wine Week.

Sarà un evento business in occasione del quale Villa Bogdano 1880 – cantina d’eccellenza di Lison di Portogruaro – presenterà alcuni tra i suoi vini a operatori qualificati del settore.

Tra le proposte della cantina veneta due autoctoni che la caratterizzano: il Lison Classico DOCG 2020 e il Refosco DOC 2018.

Il Lison Classico DOCG è il vino simbolo dell’area enologica dell’azienda, di cui rappresenta la prima DOCG. Questo vino, ottenuto dalle vigne storiche di Tai del 1943, in vinificazione ha subito una crio-macerazione sulle bucce. Presenta un colore giallo paglierino con riflessi dorati. Il profumo è intenso e complesso, con note floreali e fruttate. Il sapore è fresco e sapido, equilibrato dalla morbidezza.

Il Refosco del Peduncolo Rosso DOC è un vitigno autoctono delle Venezie. Il nome particolare deriva dalla colorazione rossa del peduncolo, la parte del rachide (raspo) vicina all’acino. L’interpretazione di Villa Bogdano 1880 di questo vino nasce da una maturazione su sedimenti nobili per otto mesi – parte in vasca di cemento, parte in botte di legno con periodici bâtonnage – e affina poi tre mesi in bottiglia. Nel bicchiere il colore è rosso rubino profondo, al naso è intensamente floreale e si caratterizza per le note vegetali e speziate.
 Disponibile anche nella versione Riserva con 30 mesi di affinamento.

Un altro rosso di Villa Bogdano 1880, che verrà fatto degustare in occasione della manifestazione, il 195 Rosso Veneto IGT, uno speciale blend prodotto da uve 85% Merlot e 15% Cabernet Sauvignon che, come da antica tradizione veneziana, è stato imbottigliato il Venerdì Santo, che per l’annata 2017 è ricaduto il 10 aprile 2020, dopo 12 mesi in vasche di cemento e 18 mesi tra botti di rovere francese e barrique. Nel bicchiere il colore è rosso rubino con riflessi granati, al naso è intenso con note di mora e prugna, in bocca è sapido e persistente.

In degustazione anche lo Chardonnay DOC 2019, caratterizzato da delicati profumi floreali e da una buona sapidità che non sovrasta le note di frutta fresca. E’ un altro vino estremamente rappresentativo della Cantina, infatti si è deciso di realizzare da una particella una selezione di sole 1300 bottiglie, fermentata e affinata in barrique per più di 20 mesi.

A completare l’offerta alla Wine Business City, l’ultima novità dall’azienda: il Prosecco Brut Nature Millesimato DOC, un Nature a basso grado zuccherino, una scelta coerente con l’identità della tenuta, da sempre attenta al rispetto della natura e della biodiversità, tanto da aver ottenuto la certificazione Natura 2000 dalla UE. Si tratta di un’etichetta, che in questa versione di nicchia, valorizza l’anima dell’azienda con il suo progetto coraggioso, distinguendosi rispetto al mondo del Prosecco più comunemente noto. Un vino certificato biologico, che nasce da una lavorazione attenta e rispettosa dei tempi, per sviluppare al meglio gli aromi tipici del vitigno e della terra ricca di argilla: tre mesi di affinamento sui lieviti in vasche di vetro-cemento e una seconda fermentazione Charmat per più di tre mesi. Il risultato è uno spumante per nulla scontato, con un bassissimo contenuto di zuccheri, ma ugualmente ricco di aromi e profumi, caratterizzato da un perlage fine ed elegante.


Genagricola presenta V8+, il brand che racconta il Prosecco con uno storytelling innovativo

Dal pregiato Cartizze DOCG, perfetto per un aperitivo o un gustoso dopo cena, al sofisticato Valdobbiadene DOCG, che sorge sulle colline calcaree di un territorio divenuto iconico per la tradizione spumantistica veneta, passando per i Millesimati, che racchiudono il top della produzione d’annata, e le sorprendenti Cuvée, avvolgenti e aromatiche, ogni bottiglia V8+ racchiude un intero universo di profumi, sapori e sensazioni.

V8+ partecipa alle più importanti manifestazioni vitivinicole dell’autunno: dal 2 al 10 ottobre, durante la Milano Wine Week 2021, sarà tra i protagonisti del CityLife Shopping District con delle personalizzazioni all’interno dei locali aderenti (Panini Durini, Calavera Fresh Mex, Poke House Chiosco, Carrefour Market Bar, Roadhouse Meatery, Panino Giusto, VIVO dal Mare alla Padella, Wagamama, Antica Focacceria San Francesco, Sweet Bar, East River American Pub, RED Bistrot Libreria, Dispensa Emilia) che offriranno gratuitamente il primo calice di bollicine.

Sempre durante la Milano Wine Week V8+ darà vita a un progetto innovativo, Milano Meraviglia, un tour in collaborazione con @milanodavedere, alla scoperta delle meraviglie della città, ovvero sette location inedite da riscoprire, cui corrisponderanno altrettante tappe in locali cult, ciascuna abbinata a un’etichetta V8+, creando così un itinerario “alternativo” all’insegna della bellezza e del bere bene: un percorso ideale alla scoperta dell’intera collezione di referenze del brand, con una formula dedicata food&wine che consenta di esplorare i tesori nascosti della città e sette locali unici.

Le tappe di Milano Meraviglia by V8+ saranno: la Ca’ di Facc, in Piazzale Baiamonti, con il coinvolgimento del vicino Ceresio 7; la Chiesa di Santa Maria Incoronata in Corso Garibaldi, a due passi dal 10 Corso Como; Cascina Bolla, la Casa di Leonardo da Vinci in via Bordone, da cui poter raggiungere agevolmente il Ristorante Da Vic, in via Gaetano Previati 21; il Mausoleo di Via Olivetani, nei pressi di Aimo e Nadia BistRo; i Palazzi Liberty di via Melzo, nelle adiacenze di Spica; l’Arena di Milano, da cui spostarsi al vicino Pandenus, in via Melzi d’Eril; la Conca dell’Incoronata, da ammirare prima di andare a brindare al Ristorante Santa Virginia, in via San Marco.

V8+ aderisce anche a La Vendemmia di Montenapoleone, evento promosso da Montenapoleone District in collaborazione con il Comitato Grandi Cru d’Italia con l’obiettivo di unire i brand del lusso internazionale e le più prestigiose cantine italiane. Il 16 ottobre V8+, con il suo Prosecco Doc Brut, sarà protagonista di una degustazione esclusiva all’interno del Museo Poldi Pezzoli di Milano, circondati da capolavori dall’antichità al XIX secolo, immersi in una suggestiva atmosfera.


CENTINARI Franciacorta esordisce a Wine Business City

CENTINARI Franciacorta ha scelto un importante appuntamento del business del vino per il suo esordio nel mondo delle fiere di settore: parteciperà infatti al primo appuntamento con Wine Business City, la manifestazione B2B organizzata all’interno della quarta edizione della Milano Wine Week nelle sue prime giornate, il 3 e 4 ottobre 2021, negli ampi spazi di Megawatt Court in via Watt 15.

Un nuovo palcoscenico per CENTINARI Franciacorta, che vi giunge avendo già conseguito significativi segnali dal settore, con i consensi ricevuti dagli operatori in Italia e all’estero, l’ottima accoglienza nel settore Ho.Re.Ca., nazionale e internazionale, il riconoscimento dell’alta qualità testimoniato anche dai premi ricevuti. Il più recente in ordine di tempo, la Gold Medal all’ultima sessione del Gran Premio Internazionale del Vino Mundus Vini aggiudicata al Franciacorta Centinari DOCG BRUT.


Adnkronos è Media Partner della Milano Wine Week 2021

Adnkronos è Media Partner della Milano Wine Week 2021. Dal 2 al 10 ottobre prende vita a Milano una manifestazione giovane e innovativa dedicata agli addetti ai lavori e agli amanti del vino. L’accordo è stato firmato dal Presidente della Milano Wine Week Federico Gordini e dal Presidente del Gruppo Adnkronos, Giuseppe Marra.
La particolarità di questa manifestazione è data dall’ampio respiro internazionale: sono ben 11 le città internazionali collegate alla Milano Wine Week che ospiteranno oltre 100 appuntamenti nel corso della manifestazione dedicati agli operatori di 7 mercati di fondamentale importanza per l’export (USA, Canada, UK, Russia, Cina, Giappone, Hong Kong). Un evento che va oltre i confini per coinvolgere e riunire l’intero mondo del vino e per spingere un rilancio dell’Italia sui mercati esteri.
Verrà prodotto uno speciale tematico sul sito adnkronos.com e trasmessa la diretta dei principali eventi della Milano Wine Week. Grazie alla multimedialità del Gruppo Adnkronos verranno valorizzati i contenuti della manifestazione attraverso un’ampia distribuzione con l’utilizzo di numerosi canali. Da sempre al passo con le nuove tecnologie e alla costante ricerca di innovazione Adnkronos coglie i fenomeni di tendenza e litraduce in prodotti editoriali per i lettori.
“Adnkronos – spiega Pietro Giovanni Zoroddu, Direttore Generale del Gruppo Adnkronos – è lieta di associare il suo nome ad un evento così importante come la Milano Wine Week che rappresenta un appuntamento di richiamo per tutti gli appassionati e professionisti del mondo vino. Un evento come questo si sposa perfettamente con la vocazione digitale e la multimedialità del Gruppo Adnkronos. L’utilizzo di diversi canali, infatti, è da sempre il nostro punto di forza”.


Haier lancia il concorso per Wine Lovers alla Milano Wine Week 2021

Haier, leader mondiale nel mercato dei grandi elettrodomestici* e partner ufficiale della quarta edizione della Milano Wine Week – in programma dal 2 al 10 ottobre – lancia il contest “Vinci con Haier alla Milano Wine Week 2021”.

“Milano Wine Week è senza dubbio il palcoscenico ideale per mostrare l’ampia offerta che abbiamo sviluppato per i wine lovers sia in termini di prodotto, con la nuova gamma di wine banks a marchio Haier interamente connesse, sia in termini di user experience» ha sottolineato Gianpiero Morbello, Head of Brand & IOT di Haier Europe.

Il concorso, pensato per permettere a tutti i consumatori di conoscere e scoprire le funzionalità esclusive di hOn– l’app di ecosistema già vincitrice del Red Dot Award: Brands&Communication Design 2020 che offre un unico punto di accesso centralizzato per controllare e gestire al massimo delle potenzialità gli elettrodomestici di tutti i brand di Haier – sarà aperto a tutti i visitatori della Milano Wine Week.

Partecipare è molto semplice: nei giorni della manifestazione basterà recarsi presso gli stand Haier – in Palazzo Bovara (HQ di MWW) e Wine Business City (Spazio Megawatt) – o in uno dei corner Haier-hOn posizionati presso i nove infopoint della manifestazione e scansionare attraverso l’App hOn Smarthome l’etichetta di una bottiglia di vino, messa a disposizione dagli Ambassador Haier.

«Grazie a hOn abbiamo creato la prima cantinetta virtuale, un’interfaccia intuitiva e semplice che permette grazie all’image recognition di avere la propria collezione di vini sempre a disposizione sul proprio smartphone : un vero e proprio sommelier digitale dedicato agli amanti del vino, che potranno ricevere informazioni e preziosi suggerimenti dettati dall’intelligenza artificiale. »


 

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

L’amaro più amato sale nuovamente sul podio confermando la sua posizione di leader per buyer, category e direttori acquisti della GDO Vecchio Amaro del...

-