Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Sostenibilità. Future Food Institute promuove 3 giorni di confronti su cibo ed ecologia in occasione del G20. ECCO IL PROGRAMMA

22 Luglio a Napoli e 23 – 24 luglio a Pollicainiziative inserite nel palinsesto. ALL4CLIMATE ITALY del MITE con esperti internazionali, innovatori e giovani attivisti

In occasione del G20 Ambiente, Clima ed Energia che si terrà a Napoli, il Future Food Institute organizza una fitta agenda di iniziative collaterali ufficiali, riconosciute da ALL4CLIMATE ITALY del Ministero per la Transizione Ecologica. Si tratta di tre eventi principali che si terranno il 22 luglio a Napoli e il 23 e il 24 luglio a Pollica, ognuno dedicato ai temi della Riunione Ministeriale: Ambiente, Energia e Clima.

“Il Future Food Institute, allo scopo di promuovere e valorizzare il ruolo del cibo all’interno delle tematiche del G20, specie in occasione di questa prima presidenza Italiana, sta organizzando una serie di eventi collaterali alle Ministeriali per noi più strategiche. Quella di Napoli, sul tema ambiente, clima ed energia, è la terza tappa di questo viaggio, che sostiene il lavoro dei policy makers e rivendica la vitale importanza del cibo per le sue tante implicazioni culturali, sociali, istituzionali ed ambientali. A Napoli e a Pollica, sede del nostro Campus internazionale Paideia su ecologia integrale e Dieta Mediterranea, porteremo decine di esperti da tutto il mondo ed ospiteremo anche il Direttore Generale della FAO, nostro partner principale per il programma su cibo, clima e innovazione, che comprende la formazione di centinaia di Climate Shapers. Uniamo così l’attivismo della società civile, la responsabilità imprenditoriale italiana e la politica internazionale, per generare un impatto significativo e garantire la costruzione di un futuro corale e sostenibile“, dichiara la Presidente del Future Food Institute Sara Roversi.

Il 22 luglio il Future Food Institute, insieme a Città della Scienza a Napoli, propone una serie di eventi per indagare le complesse relazioni tra cibo e Ambiente, promuovere lo sviluppo sostenibile a livello mondiale e dimostrare l’impegno della scienza a sviluppare soluzioni che mirano alla riduzione del nostro impatto sull’ambiente e a rendere le società più resilienti ai cambiamenti climatici. Questa iniziativa si inquadra nel contesto di Food For Earth, un progetto a lungo termine organizzato dal Future Food Institute e dalla FAO, nel quadro di una collaborazione che mira ad accelerare la transizione ecologica dei sistemi agroalimentari globali, responsabilizzando e connettendo change maker, scienziati, innovatori, industrie ed istituzioni. Con questa speciale edizione G20 Food for Earth si vuole dare voce a coloro che sono coinvolti dalla grande sfida della nostra epoca – proteggere il pianeta, nutrendo gli esseri umani in modo sano e prendendosi cura dell’ecosistema che ci ospita – e quindi agricoltori, produttori e consumatori e far ascoltare le loro proposte e richieste ai leader mondiali riuniti a Napoli per l’appuntamento internazionale. 

In seguito, al Castello dei Principi Capano di Pollica, sede del Centro Studi Dieta Mediterranea “Angelo Vassallo”, la presentazione del libro“Vi teniamo d’occhio”, di Potito Ruggiero, greenager, attivista ambientalista, il quale ci spiega l’urgenza di vivere -qui ed ora- in modo sostenibile e il ruolo che noi tutti abbiamo nell’arginare l’indifferenza che attanaglia il futuro della nostra Madre Terra: “La terra è nostra madre e non si è mai visto un figlio che avvelena sua madre”. Potito è un vero climate shaper che ha deciso di (re)agire e farsi portavoce di un “patto generazionale” giovani-adulti per uscire dall’immobilismo e co-creare un futuro sostenibile per l’Uomo e per l’Ambiente. Queste le premesse di”Vi teniamo d’occhio”, una guida pratica alla sostenibilità edita da Baldini & Castoldi e scritta a quattro mani con Federico Taddia, apprezzato divulgatore bolognese impegnato nella costruzione di un dialogo tra generazioni, ed il prezioso contributo scientifico di Elisa Palazzi.

Il 23 luglio le iniziative convergeranno sull’ultimo tema della Riunione Ministeriale del G20, Clima, nonché sui tre pilastri del G20 nel suo insieme: Persone, Pianeta e Prosperità. Si terrà a Pollica, comunità emblematica della Dieta Mediterranea UNESCO, all’interno del Centro Studi Dieta Mediterranea “Angelo Vassallo”.  Verrà affrontato il tema delle disuguaglianze e promosso le pari opportunità in materia di salute, istruzione, occupazione e sviluppo umano, a partire dai gruppi più vulnerabili. Lo sviluppo di un mondo più sicuro e sostenibile richiede il ripristino dell’equilibrio tra le persone e la natura per proteggere il pianeta, anche attraverso il consumo e la produzione, la gestione sostenibile delle sue risorse naturali e l’adozione di misure urgenti sui cambiamenti climatici, in modo che possa supportare le esigenze delle generazioni presenti e future.

Verrà presentata in anteprima mondiale la ricerca “Nutrition for All” curata dal Future Food Institute e supportata da Dole: si tratta di un white paper – che verrà introdotto dalla Presidente del Future Food Institute, Sara Roversi e dal team di ricerca internazionale composto da giovani ricercatori provenienti da vari paesi del mondo- che mira a rispondere al quesito: “Come possiamo garantire l’accesso alla nutrizione (di qualità) per tutte le persone a prescindere da fattori come genere, razza, stato socioeconomico, senza compromettere i mezzi di sussistenza di (piccoli) agricoltori e il nostro pianeta?” Lo studio combina valutazioni di accademici e di professionisti, sostenendo soluzioni migliori per i gruppi svantaggiati e proponendo risultati attuabili. Questo documento è solo un aspetto di un più ampio intento di contribuire e migliorare il sistema agroalimentare attraverso misure concrete e attuabili per allineare la prosperità con la dimensione sociale e ambientale, come richiesto dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Sempre nella sede del Centro Studi Dieta Mediterranea “Angelo Vassallo”, alle 17.00, verrà ospitata la tavola rotonda della rete Bites of Transfoodmation, un’iniziativa che riunisce giovani menti motivate per fare squadra e cambiare il futuro del sistema alimentare. Come possiamo rendere il nostro sistema alimentare più sostenibile e resiliente in futuro? Questa sarà la domanda che guiderà la tavola. Verrà esplorato il ruolo della dieta mediterranea nel promuovere uno stile di vita più sano. Il gruppo di lavoro sarà guidato da un rappresentante della voce dei giovani, con la partecipazione dell’ambasciatore Pio Wennubst, rappresentante presso la Missione permanente della Svizzera all’Organizzazione delle Nazioni Unite a Roma.

Alle 18.00, invece, il panel “Food For Earth, Energy For Life” indagherà come affrontare le disuguaglianze e promuovere le pari opportunità nella salute, nell’istruzione, nell’occupazione e nello sviluppo umano, iniziando dai gruppi più vulnerabili. Per costruire società più resilienti, non possiamo sottovalutare i rischi che il nostro pianeta sta affrontando. Sviluppare un mondo più sicuro e sostenibile richiede di ristabilire l’equilibrio tra le persone e la natura per proteggere il pianeta dal degrado, anche attraverso il consumo e la produzione sostenibili, gestendo in modo sostenibile le sue risorse naturali, e intraprendendo azioni urgenti sul cambiamento climatico, in modo che possa sostenere i bisogni delle generazioni presenti e future.

A seguire, la presentazione del libro “Open Diplomacy”, di Marco Alberti, che esplora una storia di diplomazia economica, e la rivaluta nel ruolo decisivo nel processo di internazionalizzazione delle imprese e di posizionamento del Paese. 

Un momento di grande valore quello rappresentato dall’incontro delle nuove generazioni, i ragazzi del programma sperimentale di alternanza scuola/lavoro “Trame Mediterranee”, già in sede da due settimane per ricercare e studiare i valori che sottendono la Dieta Mediterranea, insieme alla rete internazionale di giovani changemakers di Bites of Transfoodmation, con gli invitati e le istituzioni che dall’evento collaterale ufficiale alle Ministeriali su Ambiente, Clima ed Energia si ritrovano a Pollica per discutere del futuro dei sistemi agroalimentari del bacino del Mediterraneo. 

Il 24 luglio, terzo e ultimo giorno, sarà dedicato al dialogo con la comunità e le istituzioni locali sul Mediterraneo come modello di stile di vita sostenibile, nella cornice della strategia Europea Farm To Fork. 

AGENDA

22 LUGLIO – NAPOLI 

FOOD FOR EARTH

Environment, Energy and Climate

10.00 – Food and Climate

Fondazione De Felice, Palazzo Donn’Anna, Napoli

Saluti 

●      Riccardo Villari, Presidente Fondazione IDIS

●      Sabato D’Auria, Director of Agri-food Department CNR

●      Sara Roversi, Presidente Future Food Institute

10.30 – Panel: Food For Earth

●      Sara Roversi, Presidente Future Food Institute

●      Alessandra Smerilli, Under-Secretary of the Dicastery for Promoting Integral Human Development

●      Riccardo Valentini, Premio Nobel per la Pace 2007 

●      Grammenos Mastrojeni, General Secretary, Union for the Mediterranean

●      Angelo Riccaboni, Fondazione PRIMA 

●      Danielle Gould, Food Tech Connect

11.15 – Panel: Science For Earth

●      Matteo Vignoli, Università di Bologna 

●      Luigi Nicolais, Città della Scienza

●      Alfonso Pecoraro Scanio, President of the General Council of Univerde Foundation 

●      Marta Antonelli, Researcher at Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (online)

●      Federica Rossi, Scientific Committee Accademia Georgofili

●      Giorgio Matteucci / Mauro Centritto / Antonello Pasini 

●      Francesco Loreto, Università di Napoli

12.00 – Conclusioni 

●      Qu Dongyu, Director General FAO* 

●      Frans Timmermans, Vice President of European Commission

●      Vincenzo De Luca*, Presidente Regione Campania

21.30 – POLLICA, CASTELLO PRINCIPI CAPANO

“VI TENIAMO D’OCCHIO” Presentazione del libro di Potito Ruggiero

23 LUGLIO – POLLICA, CASTELLO PRINCIPI CAPANO

Centro Studi della Dieta Mediterranea “Angelo Vassallo” 

FOOD FOR EARTH

ore 18.00 – FOOD FOR EARTH, ENERGY FOR LIFE

●      Paul Newnham*, Chefs’ Manifesto

●      Eve Turow Paul, Food for Climate League (online)

●      Sonia Massari, Director of the Future Food Academy

●      Danielle Gould, Food Tech Connect

●      Simona Caselli, President of Areflh

ore 19.00 – OPEN DIPLOMACY by Marco Alberti

Cooperation for the future 

●      Marco Alberti, Senior International Institutional Affairs Officer at Enel

●      Stefano Pisani, Mayor of the City of Pollica

●      Pio Wennubst, Permanent Representative, Permanent Mission of Switzerland to the United Nations organisations in Rome

●      Sara Roversi, Founder Future Food Institute

ore 20.00 – Food ExperienceVita Mediterranea 

Esperienza multisensoriale che vedrà il cibo come il nesso ultimo per connettere il benessere sociale, ambientale ed economico, nel contesto della strategia Farm to Fork, e promuoverà la dieta mediterranea come potente significa salvaguardare e valorizzare il patrimonio culturale e naturale dell’ecosistema mediterraneo.

24 LUGLIO – POLLICA, CASTELLO PRINCIPI DI CAPANO

Centro Studi della Dieta Mediterranea “Angelo Vassallo” 

ore 18.30 

The Mediterranean Framework from FARM TO FORK: Lifestyle For A Sustainable Future 

●      Stefano Pisani, Sindaco del Comune di Pollica

●      Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente Fondazione Univerde 

●      Elisabetta Moro, Medeat Research, Università Suor Orsola Benincasa

●      Gennarino Masiello*, Presidente Coldiretti Campania 

●      Simona Caselli, President of Areflh

●      Agricoltori Eroici di Campagna Amica

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

L’amaro più amato sale nuovamente sul podio confermando la sua posizione di leader per buyer, category e direttori acquisti della GDO Vecchio Amaro del...

-