Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

COMUNICAZIONE FOOD

Food e Sostenibilità. Too Good To Go lancia una linea di poster contro gli sprechi alimentari. Per un consumatore più consapevole, a partire dalle mura domestiche – GUARDA LO SPOT

L’app contro gli sprechi alimentari, insieme a 14 artisti emergenti in tutta Europa, lancia una linea esclusiva di poster in edizione limitata realizzati con carta ecologica. Un parte del ricavato sarà devoluta al World Food Programme (WFP), la principale organizzazione umanitaria e agenzia delle Nazioni Unite che si impegna a sconfiggere la fame e l’insicurezza alimentare, un gesto per ricordare a ognuno di noi quanto sia importante compiere il primo passo nella lotta agli sprechi.

Too Good To Go, l’app contro gli sprechi alimentari, ha deciso di unire le forze con 14 artisti emergenti in tutta Europa per creare una gamma di poster contemporanei in edizione limitata, ognuno un’interpretazione artistica dello spreco alimentare. Il progetto, lanciato anche negli altri Paesi europei in cui Too Good To Go è attivo, ha visto il coinvolgimento di illustratori emergenti, i quali hanno realizzato stampe originali e di design che potessero ricordare ogni giorno quanto sia importante compiere azioni concrete contro gli sprechi.

In Italia è stata scelta l’illustratrice Elisa Macellari, che con il suo stile e la sua esperienza ha incarnato perfettamente i valori e la visione di Too Good To Go, un connubio di colori che richiama la dimensione familiare e domestica, dove ognuno ha la possibilità di contrastare concretamente lo spreco alimentare ogni giorno. 

E per identificarsi totalmente con la causa, ogni poster in edizione limitata è stato stampato su carta Crush, una particolare tipologia di carta ecologica realizzata con sottoprodotti di lavorazioni agro-industriali, che sostituiscono fino al 15% della cellulosa proveniente dagli alberi. Ciò include residui di agrumi, uva, ciliegie, lavanda, mais, olive, caffè, kiwi, nocciole e mandorle che vengono così salvate dalla discarica.

La riduzione dello spreco di cibo è ampiamente riconosciuta come il modo più efficace per ridurre il surriscaldamento globale, eppure si stima che un terzo di tutto il cibo a livello globale viene sprecato, di cui il 53% proprio all’interno delle mura domestiche. Con questa iniziativa, Too Good To Go vuole ricordare quanto sia importante in primis impegnarsi nella propria quotidianità per fare la differenza e cercare di contrastare la problematica. I poster degli artisti sono acquistabili sul sito di Too Good To Go al prezzo di 15 euro e una parte del ricavato sarà devoluta al World Food Programme (WFP), la principale organizzazione umanitaria e agenzia delle Nazioni Unite, che si impegna a sconfiggere la fame e l’insicurezza alimentare, uno degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 a cui Too Good To Go fa riferimento.

“Il problema dello spreco alimentare sta diventando sempre più impellente ed è ormai sotto gli occhi di tutti, sia cittadini che figure ed enti istituzionali. Con questa nuova iniziativa vogliamo coinvolgere ancora di più la nostra community di Waste Warriors, la quale ogni giorno ci supporta e continua a lottare insieme a noi per la salvaguardia dell’ambiente”, afferma Eugenio Sapora, Country Manager Italia di Too Good To Go. 

Anche il team creativo di Too Good To Go ha deciso di lanciare una propria linea di poster, con lo scopo di offrire consigli utili da mettere in pratica nelle proprie cucine, tra cui la ruota della stagionalità degli alimenti e alcuni suggerimenti anti spreco. I poster della startup, questa volta dal valore di € 12,5, sono acquistabili tramite il sito e il ricavato sarà sempre donato al World Food Programme (WFP).

Presente in 14 Paesi d’Europa e negli Stati Uniti con oltre 38 milioni di utenti, più di 50 mila negozi aderenti e 71 milioni di Magic Box vendute, in Italia Too Good To Go a due anni di attività ha conquistato quasi quattro milioni di utenti e venduto più di tre milioni di Magic Box, per un totale di oltre 8 milioni di kg di CO2 non emessi nell’ambiente. Con questi progetti la startup cerca di andare oltre i confini dell’app, impegnandosi ad ispirare e sensibilizzare tutti sulle conseguenze dello spreco alimentare e cercando di trovare soluzioni concrete in grado di contrastarle. 

I POSTER DI TOO GOOD TO GO SONO DISPONIBILI A QUESTO LINK: 

https://posters.toogoodtogo.com/it


-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

Digital Angels, società specializzata nei servizi di digital marketing, SEO e data analytics è stata riconosciuta come caso di successo da Facebook for Business,...

-