“Il nutriscore non è un nemico del made in Italy, ma il nemico. Attraverso questo modulo di valutazione si vuole mettere in crisi tutto il nostro impianto alimentare, la cosiddetta dieta mediterranea che, ricordo, è patrimonio dell’Unesco. Con un bollino che non ha nulla di scientifico di fatto su assume un atteggiamento distorsivo nei confronti dei nostri alimenti. Questo è del tutto ingiusto anche perche’ non poggia su basi scientifiche”. Lo ha detto all’agenzia Dire il sottosegretario alle Politiche agricole, Francesco Battistoni.

“Noi – prosegue Battistoni – siamo per un altro strumento di valutazione che è il ‘nutrinform battery’ che si basa sulle misure, ossia la giusta quantità giornaliera che andrebbe consumata. Credo che una corretta informazione sulla nostra alimentazione sia molto piu’ adeguata di un bollino asettico che rischia di mettere in crisi tutto il nostro sistema produttivo alimentare”.