Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs

FOOD & COMUNICAZIONE

Per i 1600 anni dalla fondazione della città di Venezia, il Consorzio Vini Venezia presenta la bottiglia celebrativa Venezia Doc Merlot e propone tre itinerari su smartphone

Se esiste un vino intimamente e profondamente connesso alla cultura veneta, al suo popolo e alla città di Venezia, quello è sicuramente il Venezia Doc Merlot. Un vino sincero, autentico, capace di incontrare, fin dalle sue origini, i favori dei nobili veneziani che amavano degustarlo durante i loro banchetti così come essere l’immancabile compagno di tavola delle famiglie contadine. Il Venezia Doc Merlot, che i veneti amano pronunciare accentuando fortemente la T finale del suo nome, è infatti nell’immaginario collettivo il classico “goto de vin”, il bicchiere di vino capace di creare in ogni occasione quella magica convivialità che solo certi vini sanno generare in chi li beve.
Per questo il Consorzio Vini Venezia ha scelto di omaggiare il Venezia Doc Merlot nominandolo vino simbolo per celebrare il mille seicentesimo anniversario della fondazione della città di Venezia (25 marzo 421), creando per l’occasione una bottiglia celebrativa.
“Siamo orgogliosi – spiega Stefano Quaggio, Direttore del Consorzio Vini Venezia – di essere stati coinvolti, insieme al Consorzio di Tutela del Prosecco DOC, in questo affascinante progetto nato per festeggiare questa importante ricorrenza che celebra il legame che da sempre questa città ha con l’arte, la cultura e l’enogastronomia. Per “Venezia 1600” abbiamo quindi realizzato delle bottiglie di Merlot dedicate la cui etichetta evocativa esalta ed esprime il profondo legame che i nostri vini hanno da sempre con la città di Venezia”.
Il 25 marzo del 421 è infatti comunemente riconosciuto come il giorno di fondazione della città lagunare più famosa nel mondo, il cui legame con i luoghi del vino è intimo e indissolubile. Proprio per ricordare questa unione e celebrare i “vini di Venezia”, il Consorzio Vini Venezia ha rinnovato e reso fruibile direttamente da smartphone alcuni itinerari che porteranno il visitatore a scoprire calli, campi, vigneti che si celano in antichi broli o in isole lagunari. Tre i percorsi enoturistici che hanno come fil rouge il vino. Il primo tour, “Wine Tour Venezia – Le vie del vin e de altre merci preziose”, rappresenta il cuore del progetto e ripercorre infatti le vie dei mercanti veneziani, in un itinerario che fa rivivere le vie del commercio e delle merci preziose dell’epoca, spizzicando qua e là vini e cicchetti (link). Il secondo, “Wine Tour Venezia – Culture e tratte d’oriente”, nasce per far scoprire l’importanza dei traffici con il Medio oriente e l’influenza delle loro culture nella città veneta, che si ritrovano oggi in particolare nei prodotti entrati nella nostra cultura culinaria (link). “Wine Tour Venezia – De arti, de Vin e altre meravegie” è pensato per gli amanti dell’arte, un percorso nel distretto “artistico” per eccellenza, tra le “meravegie” (meraviglie) del passato e della modernità, trovando ristoro in storiche enoteche e osterie (link). Non solo aneddoti storici, ricette, eventi e vini, ma soprattutto un invito a scoprire i due vigneti sperimentali gestiti dal Consorzio Vini Venezia che prendono vita proprio all’interno della città lagunare: il primo nel brolo del Convento dei Carmelitani Scalzi (www.giardinomistico.it) e il secondo nell’isola di Torcello.
Venezia, il vino e la cultura enologica di un territorio tutto da scoprire: uno sposalizio che dura da 1600 anni e di cui il Venezia Doc Merlot si fa simbolo e icona. Il vino di tutti i veneti, capace ancora oggi di accompagnare i momenti di convivialità e perfetto per festeggiare questo importante anniversario.

-
-

Altri articoli

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Punti chiave del Food Sustainability Index Il Food Sustainability Index (FSI) 2021, sviluppato da The Economist Impact con Fondazione Barilla, analizza il nesso cibo-salute-ambiente...

FOOD & COMUNICAZIONE

Gli chef Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli hanno selezionato i 20 componenti ufficiali della Masterclass, concorrenti per il titolo di MasterChef Italia....

FOOD & COMUNICAZIONE

Occhi color cielo, sorriso che conquista e un percorso ricco di successi nel mondo della cucina: è il primo identikit della splendida figlia (acquisita)...

FOOD & COMUNICAZIONE

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

FOOD & COMUNICAZIONE

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD & COMUNICAZIONE

Da domani, 14 gennaio, ogni venerdì, alle ore 21.30

FOOD & COMUNICAZIONE

Lo storico pastificio abruzzese torna sugli schermi delle principali emittenti nazionali e satellitari con la prime due puntate della sua “saga pubblicitaria”: protagonisti Claudia...

FOOD & COMUNICAZIONE

All’infuriare delle polemiche su Renatino che, nello spot del Parmigiano Reggiano, è felice di non avere una vita e lavorare 365 giorni l’anno, l’attore...

FOOD & COMUNICAZIONE

Sono aperte le iscrizioni a “MasterChef Academy”, la prima scuola di cucina online firmata MasterChef Italia. Le porte di “MasterChef Academy” si apriranno il 17 gennaio e, da allora, sarà possibile iniziare un percorso di apprendimento con...

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Quali sono le aziende percepite come più sostenibili? Reputation Science, società leader in Italia nell’analisi e gestione della reputazione, ha elaborato l’indice “ESG Perception...

FOOD & COMUNICAZIONE

Il Gruppo torna a una nuova collection dopo molto tempo, collegato anche un concorso che coinvolge per la prima volta il latte a lunga...

FOOD & COMUNICAZIONE

Il canale Boing (canale 40 del DTT) annuncia una nuova produzione originale che andrà in onda in esclusiva sul canale nei primi mesi nel 2022: CRAZY COOKING SHOW, condotto...

-
Advertisement Advertisement