Il supermercato è uno dei luoghi di consumo più frequentati al mondo, nonché uno dei posti in cui si concentrano molte delle spese degli italiani. Altroconsumo ha voluto fotografare le abitudini dei consumatori quando si parla di grande distribuzione, dalla frequenza con cui vanno al supermercato, ai prodotti maggiormente acquistati. Inoltre, ha indagato sulle variabili che influenzano le persone nella scelta dello store e ha stilato la classifica delle insegne maggiormente apprezzate dagli italiani.

LE ABITUDINI DEI CONSUMATORI: LATTICINI, DETERGENTI PER LA CASA E CARNE I PRODOTTI PIÙ ACQUISTATI NEI SUPERMERCATI

In primis, sono stati intervistati 1.570 consumatori di maggiore età per andare a rilevare le loro abitudini quando fanno la spesa. La metà dei rispondenti va al supermercato anche più di 2 volte a settimana, mentre 1/3 si limita ad 1 volta. Altroconsumo si è anche chiesta cosa mettano nel carrello più di frequente gli italiani. Nelle prime posizioni della classifica dei prodotti acquistati più spesso nella GDO troviamo al primo posto i latticini (acquistati spesso o sempredall’80% degli intervistati), poi i detergenti per la casa (72%) e quindi la carne (66%). Emergono delle differenze fra abitudini degli abitanti del Nord e Sud Italia, nello specifico riguardo ad alcune categorie di alimenti. Per esempio, mentre al Nord ovest il 73% acquista il pesce presso i supermercati, al sud la percentuale scende al 39%, dove si predilige maggiormente la pescheria o il mercato.

IL PARERE DEGLI ITALIANI: QUALI SONO LE MIGLIORI CATENE E PERCHÈ

L’indagine dimostra che l’85% dei consumatori risulta essere soddisfatto o molto soddisfatto del punto vendita da cui si serve, senza rilevare particolari differenze relative al tipo di struttura. Altroconsumo è andato ad analizzare i criteri specifici che influenzano il livello di gradimento del proprio store di riferimento e ha stilato la classifica delle catene che offrono il servizio migliore, in base ai giudizi di soddisfazione espressa dai consumatori. L’Organizzazione ha, inoltre, svolto un approfondimento su tre variabili: prezzi percepiti, ampiezza di assortimento e qualità dei prodotti in generale. Anche in questo caso, si conferma l’alto livello di apprezzamento dei consumatori, infatti, 6 supermercati su 22 registrano almeno il 90% dei clienti soddisfatti: Iper (la grande I), Esselunga, CoopFi, Ipercoop, Eurospin e Aldi. I punti vendita con il livello di soddisfazione minore sono Carrefour Iper, Familia, Carrefour Express, Carrefour Market e Conad City, tuttavia, anche in questo caso non si scende mai sotto il 72% di clientela soddisfatta. Ma quali sono gli altri elementi di valutazione ritenuti importanti nella scelta di un supermercato? La qualità dei prodotti in generale è il parametro più rilevante secondo l’87% dei rispondenti, seguito dalla qualità dei prodotti da banco (86%), l’igiene e la pulizia (86%), il prezzo (85%). Da non tralasciare anche alcuni aspetti meno legati alla convenienza e alla praticità di cui in molti tengono conto come l’ampiezza dell’assortimento (82%), la confortevolezza del punto vendita (75%) e servizio alla clientela (75%).

ALTROCONSUMO: CATENA A CONFRONTO