Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

COMUNICAZIONE FOOD

AIL e Fabbri 1905 per una Bologna più dolce. Sotto l’albero dell’associazione 1500 panettoni Fabbri 1905 per finanziare un ricercatore del Seràgnoli o accogliere 18 nuclei famigliari a Casa AIL

Quest’anno più che mai un regalo di Natale dovrebbe avere un significato profondo di solidarietà, da aggiungere magari alla bontà e alla piacevolezza di un dolce tradizionale.

Ed eccolo il regalo perfetto, dolce e doppiamente buono, perché è un panettone all’Amarena Fabbri e perché scegliendolo si sostiene AIL Bologna.

Il sodalizio tra l’azienda e la sezione bolognese dell’AIL, che porta avanti a livello cittadino la lotta alla leucemia, ai linfomi e al mieloma, è ormai un fatto storico, ma quest’anno diventa particolarmente significativo: ben 1500 meravigliosi panettoni all’Amarena Fabbri sono stati donati ad AIL Bologna e  possono essere scelti sul sito: https://donisolidali.ailbologna.it/prodotto/il-panettone-con-amarena-fabbri/.

Il ricavato della distribuzione di questi prodotti sarà interamente devoluto alla sezione AIL di Bologna che così spiega la destinazione dei fondi raccolti:

“Finora l’80% dei panettoni messi a disposizione da Fabbri 1905 è stato distribuito e se, come speriamo, entro l’anno i bolognesi ci aiuteranno  scegliendo i rimanenti  potremo mettere in pratica uno di questi obiettivi: finanziare il lavoro di un giovane Ricercatore dell’Istituto ‘L. e A. Seràgnoli’ per un intero anno o accogliere 18 nuclei familiari (un paziente e un familiare) a Casa AIL per tutto il tempo necessario alle terapie; oppure offrire Assistenza Domiciliare Ematologica a 13 Pazienti di Bologna e della provincia (questo tipo di Assistenza offerta da AIL Bologna è una vera alternativa al ricovero e al Day Hospital e dura, in media, un anno per ciascun Paziente”.

Malattie terribili come quelle di cui si occupa l’AIL non arretrano infatti di fronte all’emergenza Covid che ha “reso più complicata la vita dei nostri Pazienti onco-ematologici e necessario l’aumento di intensità nell’attività di Assistenza della nostra AIL, oltre ad aver creato alcuni ostacoli al normale svolgimento della Ricerca Scientifica – dichiara il professor Sante Tura presidente di AIL Bologna“Non solo, ha anche momentaneamente interrotto lo svolgersi di Cockt-AIL, l’amata iniziativa creata da Fabbri 1905 e AIBES che porta la missione di AIL nel mondo di Barman e Bartender. Non vediamo l’ora che l’emergenza passi, che i nostri Pazienti possano contare su una ritrovata serenità, che il lavoro nei laboratori possa svolgersi con la velocità di sempre e che anche Cockt-AIL possa tornare ad essere un’iniziativa-ambasciatrice di AIL”.

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

Digital Angels, società specializzata nei servizi di digital marketing, SEO e data analytics è stata riconosciuta come caso di successo da Facebook for Business,...

-