Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

COMUNICAZIONE FOOD

Sostenibilità. Carrefour all’evento di lancio dell’anno internazionale della frutta e della verdura promosso dalla Fao: “Obiettivo produzione agro-ecologica per il 100% della Filiera Qualità entro il 2022”

In occasione dell’evento di lancio dell’Anno Internazionale della Frutta e Della Verdura promosso dalla FAO, il CEO di Carrefour Italia, Christophe Rabatel, ha illustrato la visione dell’azienda che si propone di favorire la transizione alimentare e promuovere modelli sostenibili di produzione e consumo di frutta e verdura.

Come importante player della GDO, abbiamo un ruolo cruciale nel nella definizione di modelli di consumo sostenibili e abbiamo una forte responsabilità nei confronti dell’intera catena di approvvigionamento, dei consumatori, dell’industria alimentare nel suo complesso, dei piccoli e medi produttori e pianeta. Carrefour punta a diventare un leader mondiale della Transizione Alimentare e a rendere accessibile a tutti cibo di qualità. In quest’ottica, abbiamo messo al centro della nostra strategia di transizione frutta, verdura e, più in generale, tutti i prodotti freschi, con l’impegno di raggiungere volumi di vendita pari al del 10% entro il 2022. Lo scorso anno, nel 2019, abbiamo già raggiunto il 7,3% a livello globale e il9,8% in Italia“, ha dichiarato Christophe Rabatel, CEO di Carrefour Italia.

Carrefour Italia lavora con oltre 9.000 produttori italiani per la propria linea di prodotti sostenibili e tutti gli agrumi, le pere, i pomodori e i meloni a marchio Filiera Qualità sono coltivati senza pesticidi nocivi per gli insetti impollinatori e senza trattamenti chimici post-raccolta. Il nostro obiettivo per il 2022 è quello di garantire una produzione agro-ecologica per il 100% della linea Filiera Qualità e di più che raddoppiare il nostro fatturato globale nei prodotti biologici, da 2,3 miliardi nel 2019 a 4,8 miliardi nel 2022. Guardando ai prossimi anni, le principali sfide saranno il proseguimento del nostro piano di verifica dei requisiti dei prodotti importanti e la conciliazione della produzione agricola con il rispetto del suolo, la misurazione delle esternalità per comprendere il prezzo complessivo della produzione di un ortaggio, e la promozione di una remunerazione più equa per i produttori. Nonostante il nostro impegno, crediamo che nessun attore, per quanto grande sia, possa lottare da solo per obiettivi globali, ed è per questo che vogliamo assumere un ruolo di leader in grado di promuovere alleanze per costruire insieme un futuro migliore per tutti noi”.

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

L’amaro più amato sale nuovamente sul podio confermando la sua posizione di leader per buyer, category e direttori acquisti della GDO Vecchio Amaro del...

-