La paura di un nuovo lockdown spinge i consumatori ad aumentare il proprio volume di acquisti. È quanto emerge dall’ultima analisi dell’Osservatorio di Stocard, che nelle settimane tra il 19 ottobre e 1 novembre ha rilevato un incremento nei consumi in Lombardia e Piemonte, rispetto alle quattro settimane precedenti (dal 21 settembre al 18 ottobre). Nelle due regioni, si registrano picchi di acquisto nei settori della Gdo farmacie, negozi per animali (Pet) e negozi per la vendita di prodotti per la persona e la casa (Drug), in maniera analoga a quanto visto succedere lo scorso marzo.

“Parafrasando una citazione ben più lieta, direi che l’attesa del lockdown è essa stessa lockdown nei sui effetti. La paura di una nuova quarantena influisce nelle abitudini di acquisto degli italiani, è una cosa che abbiamo già visto succedere negli scorsi mesi – spiega Valeria Santoro, Country Manager di Stocard Italia –. Con l’aumento di casi positivi di Covid-19 e di misure restrittive in queste ultime settimane, la paura di un lockdown ha spinto i consumatori delle Regioni a più alto indice Rt, la Lombardia ed il Piemonte, ad incrementare i propri acquisti in diversi settori merceologici, prima tra tutti la grande distribuzione”.

Nel dettaglio gli acquisti sono aumentati per tutti canali distributivi più interessati come monitorati da Stocard: per la Gdo incremento del +6% di acquisti nei supermercati e ipermercati alimentari, in entrambe le regioni, per i Pets Store dati rilevanti nei negozi per animali dove si registra un +10% di vendite in Lombardia e +2% in Piemonte, per i Drug Store incremento del + 7% in Lombardia e +3% in Piemonte per di vendita di prodotti per la cura della persona e della casa.
Anche per il Pharma si registra in Lombardia un incremento del +8% di acquisti, mentre in Piemonte non ci sono evidenze di incrementi rilevanti rispetto alle scorse settimane.

Il trend degli acquisti registrati dall’Osservatorio Stocard mostra quindi un‘evidente crescita, la giornata in cui si è registrato un picco di acquisti è stato, in entrambe le regioni, il 31 ottobre, con un +37% di acquisti per la Lombardia e un +38% di acquisti per il Piemonte, rispetto alle settimane precedenti nei settori analizzati.

Interessante notare come lo scenario appena presentato sia del tutto simile a quello analizzato dall’Osservatorio Stocard durante la settimana tra il 19 e il 25 febbraio. In tale occasione, dopo l’annuncio dei primi casi di Coronavirus in Lombardia, si assistette ad un aumento di acquisti negli stessi settori merceologici oggi analizzati: nella Gdo si registrò un +23%, un +20% nei Pets Store, un +7% nelle farmacie, e addirittura un +31% nei negozi per la cura della persona e della casa. In quell’occasione si arrivò a registrare un +6,2% di acquisti nei negozi fisici in Lombardia, sintomo della preoccupazione dei consumatori per l’imprevedibile scenario.