SCA Italy, Istituto Espresso Italiano (IEI) e Consorzio di Tutela del Caffè Espresso Italiano Tradizionale organizzano in occasione della Giornata Internazionale del Caffè del 1° ottobre 202 la prima diretta social dedicata al caffè italiano: Italian Coffee Network. Una vera e propria “trasmissione a reti unificate”, in collaborazione con Gruppo Cimbali e MUMAC Coffee Academy. A partire dalle 10.00 del mattino dalla cabina di regia andranno in onda una serie di esperti che tratteranno di innovazione di prodotto e processo, qualità in tazza, valorizzazione della figura del barista, idee per la divulgazione della cultura del caffè presso il cliente finale.

«L’Istituto Espresso Italiano (IEI) ha la missione di proteggere e divulgare la cultura dell’espresso di qualità – ha commentato Luigi Morello, presidente IEI – Fare squadra con altre organizzazioni che come la nostra supportano questa missione ci pare un’occasione unica e un segnale importante per l’intero settore».

«La Giornata Internazionale del Caffè è un momento di massima condivisione dei valori su cui si fonda la community del caffè a livello globale. – ha dichiarato Alberto Polojac, Coordinatore Nazionale SCA Italy – Con questo evento, SCA Italy ha voluto ribadire l’importanza di un approccio sinergico e collaborativo alla promozione dell’intero settore».

«Il Consorzio di Tutela del Caffè Espresso Italiano Tradizionale si unisce all’iniziativa di IEI e SCA per celebrare insieme il Rito del Caffè Espresso quale elemento della quotidianità degli italiani e parte integrante della nostra cultura e socialità, con l’impegno di far ottenere al Caffè Espresso Italiano la candidatura a Patrimonio Immateriale dell’Unesco», dichiara il Presidente del CTCEIT, Giorgio Caballini di Sassoferrato.

I numeri della filiera del caffè espresso. Non solo miscele e bar, dietro al mondo dell’espresso si sviluppa un indotto lavorativo ed economico di proporzioni enormi. A partire dal mercato delle attrezzature professionali (macchine, macinadosatori e prodotti correlati) che vede l’Italia al primo posto nel mondo con un valore produttivo di circa 500 milioni di euro di cui quasi 400 rivolti all’export e un’occupazione di oltre 1.200 lavoratori. In questo settore solo nel 2018 sono stati investiti circa 20 milioni di euro e la ricerca sull’innovazione è prevalentemente italiana. Un’altra enorme quota di mercato è rappresentata dalle ceramiche e vetro da caffetteria, anche in questo caso l’Italia è leader del settore a livello internazionale. (I dati sono raccolti dall’annuario Coffitalia di Beverfood).