Nocciolata Bianca nasce dopo due grandi successi, quelli di Nocciolata Classica e di Nocciolata Senza Latte, con l’intento di soddisfare l’esigenza dei consumatori. E’un prodotto in grado di offrire tutti i benefici della frutta secca (in questo caso le migliori nocciole) in termini salutistici attraverso l’apporto di fibre e antiossidanti, senza rinunciare al gusto unico e goloso di una crema spalmabile. Oltre alle nocciole, contiene le migliori varietà di burro di cacao, zucchero di canna, latte scremato in polvere, olio di girasole spremuto a freddo ed estratto di vaniglia naturale Bourbon del Madagascar. Importante è anche il suo contenuto di inulina, una fibra solubile che ha permesso di diminuire in modo sensibile la quantità di zucchero e di creare una texture morbida ed equilibrata. Non contiene coloranti, aromi e additive artificiali ed è priva di glutine, olio di palma e altri grassi idrogenati

La preferenza per l’ultima nata è stata confermata anche a Cibus Forum, che si è tenuto il 2/3 settembre nel quartiere fieristico di Parma, siglando l’impegno al rilancio di consumi ed export del made in Italy con uno straordinario evento Phygital di networking. Tema di questa edizione “Dalla transizione alla trasformazione, come reagire ai nuovi scenari aperti dall’emergenza Covid 19”.

L’evento, pianificato secondo i più alti standard di safe security, è stato trasmesso anche in diretta streaming così da garantire a tutti I retailer di assistere ai lavori del Forum.

In questa edizione “speciale”, il premio DS Dolcisalati & Consumi Awards 2020, ideato da Tespi Mediagroup, è stato assegnato a Rigoni di Asiago per “la migliore innovazione di prodotto” con l’ultima nata Nocciolata Bianca. Il premio è stato aggiudicato da una prestigiosa giuria composta da 60 buyers e operatori del settore, presieduta da Maura Latini AD Coop Italia

L’azienda veneta, oggi, non è solo tra i più importanti leader di mercato nella produzione di confetture e miele ma è anche uno dei maggiori player nel segmento del biologico, un plus importantissimo per Rigoni di Asiago che ha, come assoluto imperativo, la sostenibilità ambientale.

“Non utilizzando sostanze chimiche nei vari processi di produzione e di trasformazione della materia prima, dichiara Andrea Rigoni, non solo si elimina l’inquinamento dal cibo garantendo la sicurezza alimentare ma si sostiene anche il benessere del nostro pianeta”.

Un impegno virtuoso che ha portato l’azienda, nel corso degli anni, a ricevere una lunga lista di premi e di riconoscimenti grazie all’alta qualità della propria produzione.

Senza dubbio, quello ottenuto al Cibus Forum, conferma l’autorevolezza dell’appuntamento,

considerato strategico per il mercato del food in Italia, la cui l’importanza è stata valorizzata anche da un centinaio di partecipanti, tra direttori marketing e manager delle aziende del settore premiate.

A consegnare i premi Angelo Frigerio AD Tespi Mediagroup e Antonio Cellie, Ad di Fiere Parma, nella cornice del Palaverdi.

www.tespi.net