Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food Affairs

COMUNICAZIONE

Il Cucchiaio d’Argento presenta ‘Non sprecare in cucina’ (Editoriale Domus)

Cucinare, ma anche auto produrre e conservare gli ingredienti, può essere un’occasione importante per ridurre l’impatto che ciascuno di noi ha sull’ambiente. Da questo presupposto e con la volontà di stimolare una svolta green alle nostre tavole, nasce il nuovo libro de Il Cucchiaio d’Argento intitolato “Non sprecare in cucina”: una guida formidabile per scoprire tutto quello che c’è da sapere sulla cucina “a impatto zero”.

Ridurre gli sprechi rappresenta infatti il primo passo verso una cucina più sostenibile: per farlo, spiega il Cucchiaio d’Argento, basta imparare ad adottare delle buone pratiche sia quando si fa la spesa sia quando la si organizza in dispensa al fine di conservare più a lungo gli alimenti. A tale proposito il nuovo volume, che vanta una prefazione del Prof. Andrea Segrè, raccoglie tanti consigli pratici che spiegano l’importanza della piramide ambientale, l’utilità del privilegiare le materie prime e la filiera corta oltre che quella di conoscere la stagionalità dei prodotti e le tecniche di cottura più “green” come l’essicazione e la fermentazione. Un capitolo viene dedicato al tema dell’autoproduzione in casa per riprodurre home made quei prodotti che di solito vengono acquistati pronti come la maionese, il ketchup o tanti dolci pensati per merende e spuntini veloci: una pratica che può dimostrarsi economica, salutista e anche divertente per tutta la famiglia.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Dopo le regole di base da seguire, il libro mette a disposizione 100 ricette con cui cimentarsi ai fornelli: la filosofia di tutte le proposte contenute in “Non sprecare in cucina” è quella di valorizzare ogni elemento degli ingredienti utilizzati. Ecco quindi il capitolo “cucinare il lato B” che rende protagonisti tutti quei pezzi che generalmente vengono considerati scarti come i baccelli di piselli, le bucce di patate, i gambi di carciofo e quello “la cucina degli avanzi” che svela come trasformare le rimanenze in piatti gustosi, perfetti per il giorno dopo.

Senza alcuna presunzione di voler dare delle risposte definitive ad un problema che è al centro del dibattito sociale ed economico mondiale e che interessa sempre più anche gli italiani, come conferma Andrea Segrè e l’ultimo rapporto di Waste Watcher 2020 (da lui istituito), “Non sprecare in cucina” rappresenta uno strumento per affinare le proprie conoscenze e mettersi alla prova, con quell’affidabilità e quello stile che da 70 anni contraddistinguono i consigli de Il Cucchiaio d’Argento.

Il libro uscirà in libreria, su shoped.it e amazon.it dal 10 settembre 2020. 

Food ESG Affairs

TM

Food ESG Affairs

Articoli correlati

-