Sessant’anni di storia e cooperazione di Conad Nord Ovest; sessant’anni di impegno accanto al cliente e di sostegno distintivo alle comunità. Sempre presenti nei momenti di crescita e di operosa attività, ma anche in prima linea nei momenti più complessi, dove la risposta attenta dei soci e dei loro collaboratori si traduce in azioni di aiuto concreto; una presenza partecipata dove l’autenticità di un sorriso, sigilla il nostro impegno. La storia e i risultati di Conad Nord Ovest sono la cartina di tornasole di una forte responsabilità: essere “accanto”, condividere assieme alla comunità un percorso di crescita dimostrando sul campo con quanta determinazione la cooperativa e i suoi soci perseguano anche nei momenti difficili la loro mission. Insomma, essere un’impresa distintiva.

Per celebrare sessant’anni di attività, Conad Nord Ovest e i suoi soci hanno pianificato una serie di attività con al centro la valorizzazione delle proprie distintività: previste grandi iniziative di convenienza, oltre a un concorso e un’attenzione particolare alla solidarietà. In quest’ottica a partire da settembre, inizierà l’impegno solidale per donare 60 mila pasti alla Caritas. L’iniziativa rientra nei festeggiamenti dell’anniversario per celebrare il quale è stato creato il logo “Sessanta anni accanto a voi”. Un modo chiaro con cui Conad Nord Ovest dice “grazie” alle comunità, rinnova l’impegno per condividere nuovi traguardi ed è vicina ai territori e alle comunità in cui è presente: Valle d’Aosta, Piemonte, provincia di Mantova, Liguria, Emilia-Romagna (province di Modena, Bologna e Ferrara), Toscana, Lazio (province di Roma e Viterbo) e Sardegna. Un impegno ben presente anche a livello nazionale: Conad ha infatti sottoscritto una partnership con Caritas per portare aiuto alle famiglie che hanno bisogno di una risposta solidale alle loro difficoltà, attraverso la rete capillare delle Caritas diocesane e la disponibilità dei soci imprenditori che vogliano attivarsi in questo senso.

«Grazie a tutti i clienti che hanno contribuito a fare della nostra distintività, una storia di crescita, di comprensione, di successi e di nuovi traguardi. Grazie per aver compreso e sostenuto il lavoro quotidiano dei nostri soci e collaboratori, per averci reso parte attiva in tantissime comunità, nelle grandi città come nei piccoli paesi», annota il presidente di Conad e di Conad Nord Ovest Valter Geri«Sessant’anni che dimostrano quanto Conad Nord Ovest sia vicina ai propri clienti. La concreta testimonianza che si possa parlare di vera crescita solo quando c’è un miglioramento in termini di benefici per l’intera comunità. È per questo che nel nostro anniversario, in un momento economico- sociale così complesso, abbiamo posto al centro iniziative ed azioni per essere “accanto”, alle persone e alle nostre comunità. Questa preziosa iniziativa ci permetterà di devolvere 60 mila pasti a chi ha più bisogno, un impegno attento e puntuale, grazie alla collaborazione di Caritas ».

«Di fronte ai nuovi, crescenti bisogni – sottolinea il direttore di Caritas Italiana don Francesco Soddu – iniziative come questa, che prevedono il coinvolgimento delle comunità e l’attivazione solidale,  sono necessarie per non dimenticare chi è rimasto indietro ed evitare quello che papa Francesco ha definito come un virus ancora peggiore: l’egoismo indifferente. La solidarietà è dunque la condizione fondamentale per affrontare in modo costruttivo i problemi che la situazione attuale presenta e offrire stimoli preziosi, avviando percorsi di incontro e di condivisione nella logica del bene comune».

La diffusione del Covid-19 ha costretto Conad Nord Ovest a rivedere progetti e iniziative per celebrare questa importante ricorrenza. Ha scelto di impegnarsi in un’iniziativa solidale in cui, ancora una volta, un ruolo determinate lo hanno i clienti.  Dal 3 al 13 settembre i possessori di Carta Insieme e Carta Insieme Più Card Conad che acquistano almeno 15 euro di prodotti a marchio nei Conad Superstore, Conad, Conad City, Margherita e Sapori&Dintorni o almeno 20 euro di prodotti a marchio nei Conad Ipermercato e Spazio Conad riceveranno buoni spesa di pari importo spendibili nelle settimane successive. Aiutando in tal modo a devolvere 60 mila pasti alla Caritas, che attraverso la rete capillare delle Caritas diocesane provvederà a sostenere le famiglie che si trovano in difficoltà economiche. Tra le tante conseguenze negative c’è anche l’aumento della povertà e del divario sociale con il conseguente ampliamento della forbice delle disuguaglianze tra Nord e Sud del Paese. L’epidemia da Covid-19 e il lockdown hanno inciso sulla disponibilità economica delle famiglie italiane: una su cinque (21,2%) accusa un impatto molto pesante sul reddito, quota che sale al 32,2% nella fascia delle persone meno abbienti (con reddito fino a 20 mila euro netti all’anno) e quasi la metà (47,8%) ha dovuto fare ricorso ai risparmi, il 18,6% in maniera consistente (fonte: Adnkronos).

Essere un’impresa responsabile significa avere la capacità e la sensibilità di aiutare quanti hanno bisogno, anche in aree dove il valore economico che si genera è minimo rispetto al grande valore che assume l’impegno sociale delle insegne Conad. Una responsabilità che per Conad Nord Ovest è tra le ragioni del proprio essere impresa cooperativa, da 60 anni a questa parte.