Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs

FOOD & COMUNICAZIONE

Food trend, boom del Made in Italy in Russia. Infoline: cresce 4,5 volte la domanda wine & food

Con la pandemia da covid-19 aumenta in Russia la domanda di vino italiano online e cresce fortemente l’acquisto di cibi online. Secondo i dati di Yandex a maggio 2020 la richiesta online di vino italiano è aumentata di 3 volte, percentulamente del 216%. Le ricerche sul motore di ricerca russo passano infatti da 10.750 nel maggio 2019 a 34.074 a maggio 2020. Le ricerche riguardanti i vini del Belpaese aumentano di più di tre volte. I dati sono stati estrapolati e analizzati da Giulio Gargiullo esperto di marketing digitale russo: “Si aprono degli scenari molto interessanti per i produttori italiani di wine e food che vogliano vendere in Russia, soprattutto per prodotti di nicchia o di grande prestigio. Contestualmente aumenta anche il desiderio di apprendere l’enogastronomia, sempre più attraverso corsi online on demand”.

Per i russi la cucina più amata al mondo è quella italiana secondo un recente sondaggio di Delivery Fest – ResearchMe. Su 4000 persone intervistate infatti, la cucina del Belpaese è la prima classificata con il 32% delle preferenze”.

A marzo-aprile 2020 il settore alimentare cresce di 4,5 volte rispetto allo stesso periodo nel 2019 secondo le analisi di InfoLine, passando da un mercato di 45 miliardi di rubli (518 milioni di euro) a 130 miliardi di rubli a fine 2020 (un miliardo e mezzo di euro).  Alla fine dell’anno 2019, il mercato foodtech in Russia è cresciuto del 67%, a Oltre 45 miliardi di rubli (escluso il segmento di consegna dai ristoranti). Secondo il medesimo studio il food online raggiungerà un giro d’affari di 300 miliardi di rubli entro il 2023. Nuovi utenti hanno effettuato acquisti online, arrivando a quota 63 milioni, con una crescita del 40%.



L’incremento delle ricerche online di vino italiano dai dati di Yandex

 

Dati importanti anche di conseguenza per il vino, dove l’Italia è il primo esportatore nella Federazione Russa. Il vino italiano vale circa il 30% dei volumi, in un mercato da 900 milioni di euro e 4.1 milioni di ettolitri di importazioni di vino, con un 2018 contrassegnato dalla crescita degli spumanti.  
 

 “Il mercato digitale russo è il più grande d’Europa,nel suo complesso, raggiungerà i 30 miliardi di dollari nel 2020 e di 52 miliardi nel 2023 secondo le previsioni di Morgan Stanley, con una crescita del 170%.


La crescita costante dell’intero commercio elettronico nella Federazione Russa secondo Morgan Stanley




Cresce molto l’ambito e-grocery anche secondo Gazprombank: entro la fine del 2020, il mercato delle vendite online di prodotti alimentari crescerà a 121 miliardi di rubli (1.385.772.513 di euro) da 42 miliardi di rubli nel 2019 (481.044.480 di euro). Nel 2023, il volume di mercato raggiungerà 518 miliardi di rubli (5.930.841.000 di euro) , nel 2024 – 716 miliardi di rubli (8.197.842.000 di euro).

Così conclude Gargiullo:”Per sviluppare un progetto ecommerce rivolto al Made in Italy nel mercato russo è fondamentale sviluppare un sito localizzato per la lingua e per la cultura russa, oppure scegliere le giuste piattaforme online. I russi sono acquirenti entusiasti di tutto ciò che è italiano e di grande qualità. Per avviare attività di digital marketing locale i principali mezzi di promozione sono il principale motore di ricerca Yandex o il social network russo VK”.

Nel 2019-2022, il tasso medio annuo di crescita (CAGR) sarà del 97%, prevedono. Il mercato del commercio online nel suo complesso (2 trilioni di rubli entro la fine dell’anno 2019 – 8.199.818.160.000 di euro ) crescerà in media del 18% all’anno.

Anche la consegna di cibo cresce vertiginosamente, di 10 volte entro il 2023, secondo gli analisti di Gazprombank.

-
-

Altri articoli

FOOD & COMUNICAZIONE

Medici e genitori dalla parte dei più piccoli. Ci sono ricette, consigli degli esperti, articoli di approfondimento sul mangiare e vivere sano per crescere...

FOOD & COMUNICAZIONE

Occhi color cielo, sorriso che conquista e un percorso ricco di successi nel mondo della cucina: è il primo identikit della splendida figlia (acquisita)...

FOOD & COMUNICAZIONE

Gli chef Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli hanno selezionato i 20 componenti ufficiali della Masterclass, concorrenti per il titolo di MasterChef Italia....

FOOD & COMUNICAZIONE

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

FOOD & COMUNICAZIONE

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Punti chiave del Food Sustainability Index Il Food Sustainability Index (FSI) 2021, sviluppato da The Economist Impact con Fondazione Barilla, analizza il nesso cibo-salute-ambiente...

FOOD & COMUNICAZIONE

Lo storico pastificio abruzzese torna sugli schermi delle principali emittenti nazionali e satellitari con la prime due puntate della sua “saga pubblicitaria”: protagonisti Claudia...

FOOD & COMUNICAZIONE

Benedetta Rossi, star del web e volto amatissimo di Food Network e Real Time si trasforma in “SUPER BENNY”  – prodotta da KidsMe, la Content Factory di De Agostini Editore, per Warner Bros. Discovery, la...

FOOD & COMUNICAZIONE

GRUVI è il nuovo gelato di Sammontana, uno stecco capace di interpretare in modo innovativo l’autentica tradizione del gelato all’italiana. Nasce da una scelta...

FOOD & COMUNICAZIONE

C’è un monastero in Sicilia dove si segue la regola di tramandare antichissime ricette. In prima tv su Food Network canale 33 arriva “LE...

FOOD & COMUNICAZIONE

All’infuriare delle polemiche su Renatino che, nello spot del Parmigiano Reggiano, è felice di non avere una vita e lavorare 365 giorni l’anno, l’attore...

FOOD & COMUNICAZIONE

Da domani, 14 gennaio, ogni venerdì, alle ore 21.30

-