Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs

Food Affairs

Mars Italia tra le migliori aziende in cui lavorare in Italia e il primo tra le aziende del largo consumo. Al primo posto tra le aziende Fast moving Consumer Goods del largo consumo

 Mars Italia è tra le migliori aziende in cui lavorare in Italia, a confermarlo è la conferma del 3o posto nella classifica di riferimento Great Place to Work 2020 – prima tra le aziende FMCGs[1] – stilata dal Great Place to Work® Institute, che ha analizzato quest’anno 153 aziende e le opinioni di oltre 57.000 collaboratori, sul proprio ambiente di lavoro.

Mars Italia, certificata da oltre 10 anni, si conferma così sul podio delle tra migliori realtà in cui lavorare nel nostro Paese, grazie anche all’impegno dell’azienda nel creare le migliori condizioni possibili affinché ogni singolo talento trovi il proprio spazio di eccellenza, con policy e iniziative mirate.

Proprio la valorizzazione del talento e della diversità hanno permesso a Mars di evolversi in controtendenza rispetto al mercato; a dimostrarlo è infatti un organico composto al 52% da donne e un board of directors per metà al femminile. Non ultima, la capacità dell’azienda di guardare lontano e di farsi promotrice del cambiamento culturale, anche attraverso iniziative iconiche quali, ad esempio, la sponsorizzazione di maglia, delle Juventus Women con il brand M&Ms, a testimonianza dell’intenzionalità di promuovere il talento attraverso la creazione delle giuste condizioni, in ogni contesto. 

Non solo diversità e talento ma anche flessibilitàMars Italia è stata tra le prime aziende a offrire, già dieci anni fa, ai propri Associati – così sono chiamati i dipendenti per sottolineare la condivisione di intenti e successi – la possibilità di lavorare in uffici pet-friendly e in smart working, ben prima che il tema divenisse oggetto di interesse del legislatore e scelta obbligata in questi mesi di emergenza sanitaria.

“L’emergenza attuale non ci ha trovato impreparati e noi – è il caso di dirlo: dalla sera alla mattina – ci stiamo trasferiti al 100% in smart working senza particolari destabilizzazioni operative.  Il dato interessante è che dopo le linee guida condivise durante l’indimenticabile weekend del 21 febbraio, il 99% delle persone non è nemmeno dovuta ripassare dall’ufficio a recuperare attrezzature o altro: tutti avevano con sé tutto l’occorrente per lavorare da remoto, come sempre del resto – dichiara Cristiana Milanesi, Direttore People & Organization e Global Sales – Perché? Per via di tre fattori essenziali. Il primo di natura culturale: un approccio manageriale avanzato che misura le persone sul merito e non sulla logica del controllo. Il secondo, riguarda la forte preparazione digitale, affiancata da investimenti tecnologici costanti che consentono di supportare realmente questo modo di lavorare. Solo per citare un esempio, nessuno tra i nostri associati ha più un telefono fisso in azienda, mentre tutti hanno un cellulare aziendale. Infine: la buona pratica: siamo infatti abituati ad alternare presenza fisica in ufficio a lavoro da casa, con la dimestichezza che ne consegue”.

La flessibilità e l’attenzione agli Associati si sono concretizzate, durante l’emergenza Coronavirus, anche nella messa in atto di numerose azioni mirate a garantire la loro sicurezza e il loro benessere, per esempio attraverso la costituzione della task force “Great Place to work anche in emergenza”, che ha visto oltre 20 Associati al lavoro su diversi fronti, dai consigli per mantenersi in forma e come gestire lo stress, alle speciali coperture organizzative legate all’eventualità del contagio fino a un’area break virtuale chiamata “ staySMART&stayTUNED” : lavoriamo da casa, ma restiamo sintonizzati.

“In momenti di crisi, bisogna fare delle scelte, anche dure, si sa. Ma qualsivoglia sia il grado di ottimizzazione necessaria, in Mars siamo convinti che, proprio quando tutti si focalizzano sull’ottimizzazione, occorra gettare il cuore oltre l’ostacolo, investendo sulle persone senza mai cedere al tentativo di ripiegarsi in difesa e risparmiare su questo aspetto –  commenta ancora Cristiana Milanesi – Del resto, siamo di fronte all’imponderabile: non esistono manuali: esiste solo una leadership in tempi di incertezza, che richiede la capacità di saper sempre valorizzare e mobilitare  il miglior contributo di tutti”.

L’investimento sugli Associati e la decisione di puntare su di loro per farne il volano della crescita aziendale è stata e continua a essere la chiave di successo di Mars Italia, riconosciuta da dieci anni come Leader tra i migliori luoghi di lavoro, certificati da Great Place to Work®.

-
-

TM

Altri articoli

FOOD & COMUNICAZIONE

Gli chef Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli hanno selezionato i 20 componenti ufficiali della Masterclass, concorrenti per il titolo di MasterChef Italia....

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Punti chiave del Food Sustainability Index Il Food Sustainability Index (FSI) 2021, sviluppato da The Economist Impact con Fondazione Barilla, analizza il nesso cibo-salute-ambiente...

FOOD & COMUNICAZIONE

Occhi color cielo, sorriso che conquista e un percorso ricco di successi nel mondo della cucina: è il primo identikit della splendida figlia (acquisita)...

FOOD & COMUNICAZIONE

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

FOOD & COMUNICAZIONE

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD & COMUNICAZIONE

Medici e genitori dalla parte dei più piccoli. Ci sono ricette, consigli degli esperti, articoli di approfondimento sul mangiare e vivere sano per crescere...

FOOD & COMUNICAZIONE

Lo storico pastificio abruzzese torna sugli schermi delle principali emittenti nazionali e satellitari con la prime due puntate della sua “saga pubblicitaria”: protagonisti Claudia...

FOOD & COMUNICAZIONE

Da domani, 14 gennaio, ogni venerdì, alle ore 21.30

FOOD & COMUNICAZIONE

All’infuriare delle polemiche su Renatino che, nello spot del Parmigiano Reggiano, è felice di non avere una vita e lavorare 365 giorni l’anno, l’attore...

FOOD E SOSTENIBILITÀ

Quali sono le aziende percepite come più sostenibili? Reputation Science, società leader in Italia nell’analisi e gestione della reputazione, ha elaborato l’indice “ESG Perception...

FOOD & COMUNICAZIONE

GRUVI è il nuovo gelato di Sammontana, uno stecco capace di interpretare in modo innovativo l’autentica tradizione del gelato all’italiana. Nasce da una scelta...

FOOD & COMUNICAZIONE

C’è un monastero in Sicilia dove si segue la regola di tramandare antichissime ricette. In prima tv su Food Network canale 33 arriva “LE...

-