Nespresso Italiana annuncia il suo impegno a garantire la piena retribuzione mensile per tutti i suoi collaboratori fino al termine dell’emergenza Covid-19, senza gravare sulle risorse pubbliche messe a disposizione dal Governo.

Sin dalle prime fasi dell’emergenza, Nespresso si è mobilitata per intraprendere tutte le azioni necessarie a tutela delle sue persone e dei suoi clienti. Prima ancora che la sospensione delle attività commerciali fosse imposta dalle disposizioni governative, infatti, l’azienda aveva chiuso le proprie Boutique al fine di limitare la diffusione del virus e garantire la sicurezza dei propri dipendenti e clienti.

Oggi, questa misura di protezione nei confronti dei propri lavoratori fa un ulteriore passo avanti con la decisione di garantire a tutti la piena retribuzione fino al termine dell’emergenza, nonostante la chiusura delle Boutique abbia comportato la riduzione o la temporanea sospensione dell’attività lavorativa di molti dipendenti.

“In un momento così complesso per l’Italia, abbiamo ritenuto doveroso fare la nostra parte, non sottraendo risorse a realtà più piccole o più in difficoltà” – ha dichiarato Stefano Goglio, Direttore Generale di Nespresso Italiana. “Ci auguriamo che questa iniziativa possa aiutare il nostro Paese verso una transizione più rapida ed una veloce ripresa delle attività.”

Anche durante il periodo di emergenza, Nespresso rimane vicina ai propri clienti, che possono infatti continuare ad acquistare i propri caffè preferiti tramite il Servizio Clienti, sul sito internet www.nespresso.com e tramite la mobile app. L’azienda sta cercando di rispondere al meglio a tutte le richieste dei clienti, mantenendo lo stesso elevato livello di servizio che da sempre la contraddistingue.