La dolcezza arriva dove c’è più bisognoNell’anno celebrativo del suo 120 anniversario, Eridania conferma la sua pluriennale partnership con CEFA Onlus, contribuendo a finanziare la realizzazione di “In the name of Africa”, il più grande evento al mondo di Pixel Art Urbana partecipata e solidale organizzato dalla ong non governativa bolognese, con l’obiettivo di sostenere la scuola agraria di Dabaga, nel Kiolo District, in Tanzania.

In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione il 5 Ottobre in Piazza Duomo a Milano, il 12 Ottobre in Piazza del Popolo a Roma e il 19 Ottobre in Piazza Maggiore a Bologna, il sagrato delle 3 piazze cittadine coinvolte verrà letteralmente “apparecchiato” con 10.000 piatti bianchi vuoti per simboleggiare la fame nel mondo. Una volta capovolti dai partecipanti, questi faranno apparire dei simboli,  prima l’Africa che ha fame, poi un libro che diventa una spiga, disegnata da Altan, che sottolinea come l’educazione allo studio, la formazione agricola e la conoscenza tecnica siano mezzi fondamentali per vincere la fame, e quindi l’uomo vitruviano di Leonardo da Vinci, auspicio dell’avvento di un nuovo umanesimo cooperativistico.

Eridania, oltre a fornire un sostegno economico diretto, contribuisce al progetto benefico anche con la donazione di 15.000 sacchetti di puro cotone, contenenti una selezione di prodotti – dal Miele allo zucchero di pura canna Tropical e zucchero Classico, fino ai dolcificanti a zero calorie Truvia® e Zero -, che verranno distribuiti nel corso delle tre giornate evento dai volontari CEFA a fronte di una donazione.

Per Eridania, etica e responsabilità sociale sono saldamente integrati nella cultura di fare impresa. Per il leader della dolcificazione in Italia dal 1899, scegliere di affiancare CEFA e la sua iniziativa significa portare innovazione, conoscenza, educazione e miglioramento delle tecniche agricole in favore di una comunità africana locale della Tanzania con l’intento di assicurare un benessere stabile nel tempo.

Il sostegno di Eridania per CEFA Onlus con “In the name of Africa”, rappresenta il primo impulso di un percorso comune tra mondo profit e non profit e che in futuro si svilupperà attraverso nuove iniziative formative ed etiche, rispettose della dignità umana e volte a combattere fame e malnutrizione delle persone e delle comunità coinvolte.