Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Foodaffairs: news su food, comunicazione, adv, mktg, sostenibilità

Food Affairs

Al villaggio Coldiretti di Bologna debutta al grande pubblico il primo prodotto frutto della Filiera Aceto 100% Italiana. L’Aceto di vino dal Campo frutto del progetto di De Nigris 1889 e Coldiretti

Etico, trasparente, sostenibile e, al di là di ogni dubbio, made in Italy al 100%: nelle materie prime e in ogni fase della lavorazione. E’ la carta di identità de l’Aceto di vino dal Campo® De Nigris, il primo tangibile frutto di Filiera Aceto 100% Italiana, progetto sviluppato dal Gruppo De Nigris per Filiera Italia. Un prodotto che si presenta per la prima volta al pubblico proprio a Bologna all’interno del Villaggio Coldiretti dove, dal 27 al 29 settembre, il Gruppo sarà visibile in due spazi: il primo dedicato a questo prodotto, il secondo a un’altra eccellenza nella promozione del Made in Italy: il Balsamico Village.

Come è noto Filiera Italia è l’iniziativa realizzata da Coldiretti per promuovere le eccellenze agroalimentari tricolori. Un progetto che oggi conta oltre 50 marchi dell’agroindustria italiana associati e che è stato da subito accolto con entusiasmo dal Gruppo De Nigris, socio della Filiera dal 2018 e da sempre portavoce dei valori distintivi dell’autentico made in Italy. Un top player del comparto acetiero presente in 70 paesi, che mette la propria esperienza in un’operazione destinata a diventare un modello nell’industria agroalimentare. Il progetto permette infatti di valorizzare ulteriormente la distintività e i primati dei nostri territori e del “saper fare” di chi vi abita e lavora, dando un ulteriore incentivo al consumatore per scegliere un prodotto italiano.

I valori etico-sociali di Filiera Etica e Responsabile si concretizzano nell’Aceto di vino dal Campo® De Nigris. Pur essendo un “semplice” aceto di vino bianco racchiude in sé tutta l’essenza del progetto: prevede che le uve vengano conferite esclusivamente da produttori italiani certificati da Coldiretti. L’uva viene poi trasformata in cantine riconosciute e parte integrante della filiera, i vini così ottenuti in un passaggio cortissimo vengono lavorati negli stabilimenti De Nigris di Carpi (MO) San Donnino ( RE) e Caivano (NA), in impianti considerati tra i più moderni ed efficienti in campo enologico. Ogni elemento – l’uva e il lavoro nella vigna, il trasporto delle materie prime, la lavorazione, l’imbottigliamento e la distribuzione – è perfettamente tracciabile e certificato. Infine tutti i prodotti sono riconoscibili grazie al marchio “Firmato dagli agricoltori Italiani” e ogni bottiglia ricorda che “conosciamo ogni agricoltore così da garantire una filiera responsabile”.

L’Aceto di vino dal Campo® De Nigris sarà disponibile al grande pubblico da metà ottobre rigorosamente in bottiglia di vetro a sostegno del progetto #plasticfree.

“Questa è anche una filiera di pensiero – dichiara Armando de Nigris, Presidente del Gruppo omonimo – l’industria non può fare da sola, deve poter lavorare al fianco delle istituzioni e, con uno spirito rinnovato, delle associazioni e dei consorzi per dare autorevolezza alla filiera ed educare il consumatore. Troppe volte vediamo prodotti che costano troppo poco per essere originali o con scarse indicazioni sulle etichette delle confezioni che distraggono dal “vero” la Distribuzione e minacciano la salute dei consumatori”.

-
-

Altri articoli

COMUNICAZIONE FOOD

Ultima referenza della sua limited edition 2021 che chiude le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante L’amor che move il sole...

COMUNICAZIONE FOOD

A 700 anni dalla morte di Dante, Magnum lancia tre limited edition ispirate ai tre cantici della Divina Commedia, Inferno, Purgatorio e Paradiso. Con...

FOOD BUSINESS

Fico Eataly World, il parco tematico del cibo italiano, ha riaperto in una versione rinnovata e, secondo una ricerca turistica di questi giorni, si...

COMUNICAZIONE FOOD

L’amaro più amato sale nuovamente sul podio confermando la sua posizione di leader per buyer, category e direttori acquisti della GDO Vecchio Amaro del...

-