Nastro Azzurro celebra la Sardegna dedicandole un’edizione speciale con malto d’orzo 100% sardo presentata venerdì 12 luglio in una serata esclusiva presso Aqua Club & Restaurant (Quartu Sant’Elena). Con il live del primo cantautore indie sardo Modigliani e a seguire il DJ set Polaroid Indie Party, la serata è stata l’occasione per presentare al pubblico questo prodotto nato dalla collaborazione con i giovani agricoltori locali.

Infatti, l’orzo di Nastro Azzurro Sardegna proviene dalle zone di Villamar e Villasor, in provincia di Cagliari, grazie al coinvolgimento di oltre 30 agricoltori locali che hanno partecipato attivamente all’ideazione e all’avvio del progetto per la coltivazione di orzo da birra.

“Lavorare con il territorio e le comunità locali è una priorità di tutti e siamo contenti che questo progetto stia andando in questa direzione”. Dichiara Federico Sannella, Direttore Relazioni Esterne Birra Peroni “L’impegno dell’azienda in ambito di tutela della filiera agricola è antico ed oggi oltre 1500 aziende agricole in Italia lavorano con noi per produrre una materia prima eccellente. La partecipazione di una filiera in Sardegna ci riempie di orgoglio.”

Un legame con la Sardegna reso ancora più stretto, nel corso della serata, grazie alle esibizioni live di Modigliani, il cantautore indie sardo Francesco Addari, un progetto che è la naturale evoluzione del suo percorso artistico e musicale iniziato con i Cheyenne, band pop-rock formatasi sul finire del 2006 in Sardegna. Lo scorso anno l’Artista ha firmato un accordo da solista con la neonata Bianca Dischi con cui produce i nuovi brani. Da maggio è su tutte le piattaforme streaming il suo ultimo singolo da solista “Cara Claudia”.

«Per me che sono cresciuto sotto il sole della Sardegna è un’onore aver preso parte a questa serata che celebra l’edizione speciale di Nastro Azzurro dedicata alla mia terra – commenta Francesco Addari, in arte Modigliani – Anche nelle canzoni che ho scritto e che canto c’è sempre un legame con le radici sarde ed il territorio, che per me è di fondamentale importanza.”

La serata, aperta al pubblico, si è conclusa in bellezza con il DJ set Polaroid Indie Party, molto in voga nell’isola. Tutti i partecipanti hanno potuto provare Nastro Azzurro Sardegna, birra dal gusto secco e rinfrescante con una delicata nota amara data da luppoli finemente aromatici. Sulla sua etichetta è raffigurato il nuraghe a testimonianza dell’amore per il territorio.
Dario Giulitti, Nastro Azzurro Marketing Manager, ha dichiarato “Abbiamo accolto con grande entusiasmo l’idea di dedicare un’edizione speciale del nostro brand Nastro Azzurro alla Sardegna. Nastro Azzurro, nata nel 1963, è sempre stato un marchio che ha voluto guardare avanti e lontano e sperimentare per soddisfare i propri consumatori e rappresentarli in Italia, nel mondo e ora anche in maniera così dedicata in Sardegna”.
Nastro Azzurro Sardegna è disponibile nei migliori punti vendita della Sardegna, in bottiglia 33cl & 66cl e in fusto e il cluster da 3 nel canale moderno.