Il Pastificio Garofalo, storica azienda di Gragnano, è lieto di annunciare che anche quest’anno è stato inserito nel prestigioso Diversity Brand Index tra le 20 aziende italiane che nell’ultimo anno si sono distinte sui temi dell’inclusione.

La ricerca, ideata e coordinata da Diversity – organizzazione no profit di riferimento per la Diversity & Inclusion – e Focus Management – società di consulenza specializzata sui temi del trust e del brand -, è l’unica ricerca italiana volta a misurare il livello di inclusione dei brand in una prospettiva customer based, verificando il reale impegno delle aziende sui temi dell’inclusione e della diversità.

La costruzione dell’indice passa attraverso un processo di ricerca articolato in due macro-fasi: una survey web volta a identificare i brand percepiti come più inclusivi dai consumatori e una valutazione da parte di un Comitato Scientifico internazionale, presieduto dal Prof. Sandro Castaldo della SDA Bocconi, delle iniziative/attività realmente realizzate dalle aziende.

I risultati del Diversity Brand Index 2020 sono stati presentati ieri pomeriggio in diretta streaming in occasione del Diversity Brand Summit 2020 (DBS), l’appuntamento giunto alla sua terza edizione che rappresenta un’occasione di confronto unica sul valore etico ed economico dell’inclusione e che quest’anno si presenta per la prima volta in una formula completamente digitale.

“L’inclusione è un valore insito nel DNA stesso di Pasta Garofalo, che da sempre ha messo al centro di tutto le persone, nostro vero e unico valore aziendale, dedicando loro non solo la nostra offerta di prodotti di alta qualità ma anche tutte le nostre campagne e iniziative. Abbiamo sempre comunicato questo valore con coraggio e per questo essere stati nuovamente inseriti dal Diversity Brand Index tra le prime 20 aziende italiane che si sono distinte sul tema dell’inclusività è per noi un grande onore e dimostra quanto progetti internazionali come “Garofalo Inspires”, che ha messo insieme tante diverse culture accomunate dalla grande passione per la pasta, ma anche nazionali, come il progetto “Tracce”, ideato per valorizzare il lavoro di giovani artigiani italiani che hanno scelto di dedicare la propria vita ai mestieri antichi, e infine il goliardico “Scialapopolo”, in collaborazione con Casa Surace, che sintetizza come per Garofalo l’inclusione è un piatto popolare e accessibile a tutti, siano apprezzati e premiati non soltanto dai nostri consumatori, ma anche dagli esperti” ha commentato Emidio Mansi, direttore Commerciale Italia di Pasta Garofalo.