Forte del grande successo delle due precedenti edizioni, con adesioni di più di 1.350 artisti da tutto il Mondo, torna anche quest’anno Carapelli for Art, il concorso di arti visive nato con l’obiettivo di premiare e sostenere il valore e la qualità del lavoro degli artisti a livello internazionale  Carapelli Firenze – azienda con oltre centoventi anni di esperienza nell’arte olearia e da sempre impegnata nel sostegno alla cultura – promuove la terza edizione di questa prestigiosa iniziativa, che aprirà ufficialmente il bando di concorso il prossimo 18 maggio.

Un nuovo tema su cui gli artisti sono chiamati a interpretare le loro opere: “Radici”, ossia tutti gli elementi che offrono sicurezza, permettono la crescita personale e rappresentano, allo stesso tempo, l’identità, la storia e la tradizione individuali e collettive. Nell’arte, i significati semantici della parola “radici” possono essere numerosi: possono rappresentare il rapporto con la propria origine, il carattere ricorrente di una ricerca, il legame saldo con una materia o un’idea, l’elemento primo e necessario di un processo.

Anche per Carapelli Firenze le radici rappresentano un elemento fondamentale e imprescindibile, poiché permettono all’ulivo di ancorarsi al terreno, di sostenere il resto della pianta, di fornire acqua e nutrimento, determinando così la crescita del frutto.

Ed è proprio così che nasce l’olio extravergine di oliva, prodotto unico e cardine della cultura alimentare italiana. Carapelli è da sempre impegnata in una produzione fatta di grande competenza  e passione autentica per la qualità, portando ogni giorno sulle tavole delle famiglie italiane il gusto semplice di un capolavoro della natura.

La giuria di quest’anno, rinnovata rispetto alle passate edizioni, sarà composta da quattro personalità molto attive nel mondo artistico: Elisa del Prete (curatrice e producer nel campo delle arti visive), Matteo Innocenti (curatore, storico e critico d’arte, giornalista), Massimiliano Tonelli (direttore editoriale di Artribune) e Gabriele Tosi (curatore indipendente e direttore artistico di LOCALEDUE – Bologna).

Per la nuova edizione, il premio si arricchisce di una serie di contenuti che saranno condivisi nel corso dei mesi tramite i canali social ufficiali di Carapelli for Art, come spunto di approfondimenti delle varie fasi del premio.

Anche in un momento difficile come quello odierno, che sta impattando significativamente il settore artistico, Carapelli conferma con il progetto Carapelli for Art il proprio impegno e la volontà di farsi portavoce di un messaggio positivo e di speranza, volto a sottolineare e ad affermare l’importanza dell’arte e della bellezza nella vita di ciascuno di noi.

Le iscrizioni sono aperte fino al 20 luglio 2020.

Bando e il modulo d’iscrizione a Carapelli for Art 2020 sono disponibili al seguente indirizzo: www.carapelliforart.it

Per ulteriori informazioni: info@carapelliforart.it