La grande solidarietà dimostrata dai propri clienti permette a Esselunga di aiutare altri ospedali colpiti dall’emergenza.

Per i 5,5 milioni di possessori diCarta Fìdaty, infatti, Esselunga ha ideato un’iniziativa speciale dando anche a chi aderisce al programma fedeltà la possibilità di sostenere le realtà sanitarie impegnate in prima linea.  Per ogni 500 punti Fìdaty che i clienti hanno scelto di utilizzare a sostegno dell’iniziativa, Esselunga ha donato 5 euro.

In sole tre settimane, dal 9 al 31 marzo, è stata raggiunta la cifra di 1,2 milioni di euro che sarà devoluta ai seguenti ospedali: Spedali Civili di BresciaOspedale Sant’Orsola di BolognaOspedale di CremonaOspedale Niguarda di MilanoOspedale Careggi di FirenzeFondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCSOspedale Amedeo di Savoia Asl Città di Torino.

La somma va ad aggiungersi ai 2,5 milioni di euro che Esselunga ha già devoluto direttamente all’inizio dell’emergenza a: Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, Fondazione IRCCS San Matteo di Pavia, Ospedale Luigi Sacco di Milano, Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, Ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza, Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico.

“Anche in questa circostanza i nostri clienti non hanno fatto mancare il loro contributo e si sono uniti a noi in una generosa gara di solidarietà, dimostrando una straordinaria sensibilità – ha commentato Sami Kahale, CEO di Esselunga – A tutti loro va, una volta di più, il nostro grazie”.

L’iniziativa rientra in un piano di azioni per la comunità che Esselunga – che ha lanciato in questi giorni sui principali canali televisivi, digitali e sui quotidiani una campagna che ripercorre proprio alcuni momenti della vita nei nostri negozi – ha avviato fin dall’inizio dell’emergenza in corso. Oltre alle donazioni agli ospedali, per i fornitori è stato potenziato un accordo con UniCredit Factoring che mette a disposizione 530 milioni di euro di affidamenti dedicati alle anticipazioni di pagamento dei crediti commerciali. Per i dipendenti è stato programmato un intervento straordinario di welfare del valore di 150 euro a persona.

Per i volontari, il personale sanitario al lavoro in questi giorni, gli over 65, le persone con disabilità e le donne in gravidanza, è stata istituita una corsia preferenziale per fare la spesa nei negozi. Esselunga ha inoltre potenziato i buoni spesa in distribuzione dai Comuni con un ulteriore sconto del 15% sul valore del buono.