In questo periodo il numero di post complessivi raccolti dal lancio della campagna #iorestoacasa sono 1.467.180, mentre 372.577 quelli con #quarantena. La casa sta rappresentando il nuovo spazio dove lavorare, giocare, oziare, e, a quanto pare, soprattutto, cucinare. L’isolamento rende creativi e sono davvero tantissimi gli italiani che, spesa permettendo, si cimentano ai fornelli, condividendo le ricette sui propri canali social. Ma quali sono i piatti che scaldano il cuore e rendono meno pesante la quarantena?

Soluzione Group, agenzia specializzata nella comunicazione digitale, grazie alla piattaforma di social listening Talkwalker, ha curiosato in rete, scoprendo che è senza dubbio la pizza, la più amata, preparata e condivisa anche ai tempi del Coronavirus. La ricerca è durata solo 24 ore, un periodo brevissimo che ha comunque registrato 1.100 mention inerenti a keyword legate al termine “quarantena” e abbinate a parole chiave del mondo food, coinvolgendo un pubblico di ben 37.500 persone. A riempire i propri profili social di sperimentazioni culinarie sono soprattutto giovani tra i 25 e i 34 anni (49.7%) che risvegliano la propria passione per il cibo fatto in casa, spesso sopita dalla fretta e dal tran tran quotidiano. Regine in cucina restano le donne (58.5%), in generale più vicine al mondo dell’alimentazione, rispetto agli uomini (41.5%) che comunque difendono bene la propria posizione, a volte anche solo per spirito di competizione.

I post più amati? A vincere è l’ironia!

Sono un italiano in quarantena da due settimane semplice. Mi sono rotto di fare la pizza, adesso faccio il tiramisù.” È con questo post che la community “Commenti Memorabili”, negli ultimi 7 giorni, ha sbaragliato la concorrenza tra i top post sulla cucina in quarantena con oltre 24.8K like. Il secondo posto va invece all’influencer Giacomo Scilla, alias willwoosh, che su Youtube ha dato il via a una nuova puntata di “Cucina Buttata”, preparando i biscotti della sopravvivenza insieme a 15.5K utenti. Si torna su Instagram, dove la medaglia di bronzo è vinta da @adrianaspink, beauty influencer fiera di mostrare ai follower la propria pizza homemade, ottenendo 2.3K pollici in su. A dominare in cucina è in ogni caso l’ironia. E questo è segno di come gli italiani siano alla ricerca di momenti di evasione, capaci di alleggerire le loro giornate, più che di vere e proprie ricette da food blogger.

#Iorestoacasa e… mangio!

#Iorestoacasa e #andràtuttobene sono gli hashtag che stanno spopolando sui social. Tantissimi post, immagini e video hanno infatti come protagonisti questi temi, a testimonianza di come la situazione d’emergenza non venga comunque presa alla leggera. Iniziative cominciate con gli arcobaleni disegnati su fogli e lenzuola, e appesi fuori dalle finestre, per lanciare un messaggio di speranza per il futuro e di gratitudine nei confronti di medici e infermieri impegnati in prima linea. Rimanere a casa significa anche avere più tempo per riempire le mura domestiche del profumo dei piatti più buoni della tradizione italiana. Al noto e ancora attivo #foodporn si affiancano hashtag dedicati all’Italia, tra emoji di bandiere e fette di pizza, per un po’ di sano orgoglio campanilista. E infine… anche in quarantena, gli italiani non rinunciano all’aperitivo, chiaramente a distanza. “Ci si vede anche domani? Sempre alle 19? Aggiungiamo anche gli altri!” Fatta. In tanti stanno reinventando la loro vita sociale attraverso pochissimi ingredienti: un computer, una webcam (ma va bene anche un semplice smartphone) e il proprio drink preferito.

La pizza è la pizza!

Se il brand più citato è la Nutella, la numero 1 tra le ricette realizzate in questi giorni di #iorestoacasa è senza dubbio la pizza. Mai come ora, gli italiani hanno impastato, lievitato, panificato, mostrando ad amici e follower l’arte della pizza homemade. Tutti la vogliono, tutti la mangiano, tutti la preparano in casa e poi sì, tutti la fotografano e la postano sui social. Non si contano margherite, capricciose e pizze fritte meravigliose che danno soddisfazione solo a guardarle. Simbolo per eccellenza di convivialità e ottimo rimedio anti tristezza, è lei a troneggiare su Instagram, battendo le torte, che si piazzano al secondo, e l’imperdibile aperitivo, per chi si gode un bicchiere di fronte a Whatsapp, brindando in una videochiamata con gli amici.

In conclusione…

In questi giorni per fronteggiare tutti insieme l’emergenza coronavirus, i social network stanno dimostrando la loro vera identità: mettono in connessione le persone, azzerano le distanze, sono fogli bianchi su cui scrivere pensieri e parole che toccano il cuore. Grazie a videochiamate, aperitivi virtuali, ricette e pizze su Instagram, la socialità, a distanza, è più viva che mai. L’emergenza ha risvegliato gli animi e ha dato un nuovo senso al tempo. Sui social si sta sviluppando anche molta creatività, da quella più ironica con i meme che raccontano i disagi e la routine strappando un po’ di risate, alle challenge per tenersi compagnia. Tutti, in cucina o no, stanno cercando di dare il meglio che possono. E alla fine, ne siamo convinti, #andràtuttobene.