Il Gruppo Masi ha deciso di mettere a disposizione dei propri dipendenti nuove coperture assicurative sanitarie, specifiche in caso di contagio da Coronavirus.

In un momento molto delicato per il Paese, per tutti i cittadini e per l’economia nazionale che vede messa a rischio la continuità aziendale di tante imprese italiane, le Masi Agricola e le sue controllate danno la massima priorità alla responsabilità sociale nei confronti dei propri dipendenti. Oltre ad aver attivato forme di tutela come lo smart working e l’orario continuato in aiuto dei dipendenti con responsabilità genitoriali, hanno attivato nuove polizze sanitarie assicurative, integrative di quelle già in essere, per offrire un supporto concreto in caso di infezione diagnosticata, per il recupero della salute e la gestione del periodo di emergenza.

Si tratta, nello specifico, della soluzione Partner di Vita che il Gruppo Generali ha creato ad hoc proponendo soluzioni specifiche e garanzie aggiuntive per l’assistenza a famiglie e imprese in caso di infezione da Covid-19.

Tra le tutele previste, la polizza garantisce indennità per ogni giorno di ricovero, superiore al settimo; indennità di convalescenza a seguito di ricovero causato dall’infezione al virus; un pacchetto di assistenza post ricovero che comprende il trasporto in ambulanza, trasporto dal pronto soccorso al domicilio, il trasferimento e rientro dall’istituto di cura specialistico, l’invio di una collaboratrice/collaboratore familiare, servizio di baby-sitter, la consegna della spesa a casa e l’invio di un pet-sitter.

Federico Girotto, Amministratore Delegato del Gruppo Masi, ha commentato: “In un momento di grande difficoltà come questo ci è sembrato doveroso implementare azioni incisive per sostenere i dipendenti e i loro familiari. Il diffondersi del Coronavirus sta mettendo a dura prova il Paese e le sue imprese, compresi noi ovviamente, ma la nostra azienda sta facendo tutto il possibile per perseguire la stabilità economica e operativa, rapportandola ai volumi di attività in essere, e tutelare l’occupazione dei propri dipendenti”. 

Sandro Boscaini Presidente del Gruppo Masi, ha aggiunto: “Le persone che ogni giorno lavorano per il successo del Gruppo Masi sono a tutti gli effetti parte di una grande famiglia che vogliamo proteggere e tutelare. Sono certo che ne usciremo più forti e aspettiamo di riabbracciare tutti i nostri dipendenti, senza i quali non potremmo realizzare i tanti progetti che abbiamo per il nostro sviluppo”.