C’è un’Italia che non abbassa la saracinesca. Dopo un avvio all’insegna della prudenza, legata agli sviluppi della diffusione dell’epidemia che ha coinvolto il paese, i palermitani hanno affollato gli stand della Fiera del Mediterraneo, dove è in corso di svolgimento della quarta edizione ExpoCook, il grande evento annuale dedicato al settore della ristorazione che, fino a venerdì 28 febbraio, continuerà a proporre masterclass, cooking show, seminari e convegni internazionali, dimostrazioni dal vivo e grandi personaggi. Un appuntamento che coinvolge 180 espositori in 25mila metri quadrati di area coperta, divisi in 11 settori tematici e 8 padiglioni.

La seconda giornata della kermesse ha riservato diversi momenti che hanno catturato l’interesse dei visitatori, tra i quali il cooking show degli chef Getrz Klotzke e Fredrik Andersson, che di recente hanno preparato i menu in occasione dell’assegnazione dei Premi Nobel, e quello di Renato Ardovino, considerato il maggior esponente del “cake design” italiano. Grande spettacolo poi per il Latte Art Show di Giuseppe Fiorini, in grado di realizzare delle vere e proprie opere d’arte sulla superficie di un semplice cappuccino.

Tra i protagonisti più attesi delle prossime giornate, lo chef Natale Giunta, noto per la partecipazione come giudice alla Prova del Cuoco ma anche per il suo coraggio nel denunciare gravi episodi di pizzo, il Maestro Daniele Vaccarella con una vera e propria lezionesui grani antichi siciliani, e Giuseppe Giuliano, maestro della policromia che a ogni piatto, o addirittura a un intero menù, sa abbinare un colore declinato in diverse varietà cromatiche chiare e scure.

Gran finale venerdì 28 febbraio con il Closing Event, che vedrà la partecipazione di campioni barman freestyle e le performance di Ivan FioreSasà SalvaggioMassimo Minutella La Lab Orchestra.