Nel cuore finanziario di Mosca, la torrefazione udinese ORO CAFFE’ ha inaugurato ieri una nuova caffetteria della propria catena a marchio ADORO CAFÈ, esattamente nel distretto finanziario della capitale russa, nel grattacielo dove ha sede il Ministero dell’Economia.

Diffondere in Italia e nel Mondo la cultura dell’espresso e della caffetteria italiana – dichiara Stefano Toppano, Fondatore ORO CAFFÈ e responsabile dello sviluppo estero – è da sempre lo scopo con cui nasce il nostro progetto di locali ADORO CAFÈ. Aprire a Mosca rappresenta non solo un orgoglio per noi ma arriva all’apice di un lungo periodo caratterizzato da una nostra forte espansione estera. Ricordiamo che per noi la quota estera supera il 50% dei 9 milioni di Euro di fatturato totale dell’azienda e quest’anno grazie anche all’apertura di una nuova filiale in Germania, la ORO CAFFÈ GMBH, abbiamo dato nuovo slancio allo sviluppo oltre confine a riconferma che il nostro prodotto piace sempre più nel Mondo.”

Si aggiunge quindi una nuova bandierina sul mappamondo degli ADORO CAFE’, la catena di caffetterie che racchiude tutta la conoscenza della torrefazione friulana, presente sul mercato da oltre 30 anni, e che dispone dei suoi principali locali presso la sede centrale a Tavagnacco, in centro a Udine, Trieste e Verona.

La catena degli ADORO CAFÈnasce per condividere una vera e propria esperienza di gusto, doveregna sovrano il vero espresso italiano e tutte le sue varianti tipiche della caffetteria italiana ma non solo. Infatti, aperti principalmente in orario diurno questi locali consentono di scegliere oltre alle preparazioni al caffè ed a numerose miscele e monorigine dei migliori arabica al mondo, anche tra specialità italiane di food, gustosi e salutari snack, dolci golosi e drink preparati a base di frutta e verdura.

L’ADORO CAFÈ MOSCOW CITY, progettato negli interni dallo studio udinese FVR dell’architetto Francesco Venier Romano, si presenta coerente a tutti gli altri ADORO CAFÈ ovvero come un locale dal look metropolitano, luminoso ed elegante.