Rigamonti al Marca di Bologna da domani al 16 gennaio con una nuova linea di arrosti, “I Grandi Arrosti” e – per la prima volta, dopo la recente acquisizione di Brianza Salumi – con i prodotti a marchio GranBrianza.
Il leader mondiale della Bresaola sarà presente in fiera al Pad. 25 stand B33-C32 per promuovere assieme ai suoi prodotti tradizionali e ai top di gamma (la Bresaola della Valtellina Igp “Etichetta Oro” e quella con carne 100% italiana) sei nuove tipologie di arrosti: fesa di tacchino, petto di pollo, prosciutto alle erbe, porchetta, pancetta e lonza. La nuova produzione, basata su una selezione di carni eccellenti, lavorate secondo la migliore tradizione italiana, senza polifosfati glutine e derivati del latte, arriverà sul mercato a partire dalla prossima primavera.

“Dopo un 2019 più che positivo, con una crescita di fatturato del 5,2% e a quota 136,8 milioni – dichiara l’ad di Rigamonti, Claudio Palladi – Rigamonti conferma la propria scelta di ampliare la gamma verso i segmenti benessere e tradizione: due driver d’acquisto importanti per i quali il 30% degli italiani è orientata a spendere di più nel 2020*. Ora l’obiettivo di medio periodo è allargare la produzione di affettati. Lo faremo anche grazie ad un aumento di capitale di 7 milioni di euro per il 2020”.

Sono complessivamente 29 le referenze Rigamonti presenti in fiera. A queste si aggiungono i prodotti a marchio GranBrianza con le linee “Bio” (prosciutto cotto, crudo, speck, tacchino, pollo, mortadella, porchetta, bresaola, salame, coppa, pancetta), “Nazionale Cascina Luigi” (prosciutto cotto, mortadella e arrosto di tacchino), “Buoni per la vita” (prosciutto cotto, pollo e tacchino), “Felicità” (cotto, mortadella pollo, tacchino, cotto arrosto, Praga, porchetta).