Nel pomeriggio di Natale su Canale 5 andrà in onda “Opera on Ice”: la prima mondiale dell’unico spettacolo al mondo in grado di coniugare la magia del pattinaggio sul ghiaccio alle immortali arie di opera lirica in location storiche. Dopo aver incantato per anni l’Arena di Verona e la suggestiva cittadina medievale di Marostica, quest’anno andrà in scena nel tempio dello sport del Foro Italico di Roma, dove per l’occasione il celebre campo da tennis è stato trasformato in una pista di ghiaccio di circa 800 metri quadri. Padrone di casa Alfonso Signorini, grande esperto di lirica già regista di importanti opere, che ha creduto in “Opera on Ice” fin dalla prima edizione del 2011.

Ci sarà soprattutto lui, Evgeni Plushenko, unico pattinatore al mondo ad aver conquistato quattro medaglie Olimpiche, protagonista indiscusso dell’evento con il figlio Aleksandr di 6 anni. Nel corso della trasmissione dichiarerà con emozione il suo amore per l’Italia: “Per la prima volta nella mia vita arrivo a Roma per pattinare nel migliore show al mondo. È una città bellissima, piena di storia, moda, persone fantastiche e cibo eccellente. L’Italia è la mia seconda casa: sono arrivato qui per la prima volta ad 11 anni per allenarmi ad Aosta e sempre qui ho vinto le Olimpiadi a Torino nel 2006. Ringrazio il pubblico per il loro calore ed i loro applausi soprattutto per mio figlio che per la prima volta nella sua vita proprio ad Opera on Ice ha realizzato un salto doppio!

I telespettatori potranno sognare ed emozionarsi con le performance da brivido delle star del pattinaggio mondiale: il Nureyev del ghiaccio Evgeni Plushenko, quattro Medaglie Olimpiche, in pista con il figlio Aleksandr di 6 anni che nonostante la giovanissima età sta già partecipando alle gare con ottimi risultati; la coppia di danza campioni del mondo Anna Cappellini e Luca Lanotte, quest’anno anche in veste di coreografi; i campioni italiani punta di diamante della nazionale Nicole Della Monica e Matteo Guarise; la campionessa del mondo e star giapponese Miki Ando; la coppia di adagio Annette Dytrt e Yannick Bonheur e la squadra italiana di pattinaggio sincronizzato Hot Shivers, senza dimenticare le giovani promesse del pattinaggio italiano: Lucrezia Beccari di IceLab (Bergamo) e Gabriele Frangipani della Young Goose Academy (Egna).

Tante le sorprese in programma, tra le quali un’apertura kolossal sulle note del “Brindisi” della Traviata, dove tutto il cast scenderà in pista per un tributo al grande Maestro Franco Zeffirelli recentemente scomparso.

Coinvolgenti ed emozionanti le interpretazioni live dell’eccellente e bella soprano Elisa Balbo e dei talentuosi solisti della Fondazione Pavarotti – la soprano Claudia Sasso, il tenore Giuseppe Michelangelo Infantino ed il baritono Andrea Zaupa, accompagnati dall’Orchestra Roma Sinfonietta diretta dal maestro Diego Basso e dal Nuovo Coro Lirico Sinfonico Romano.

Si potranno anche ammirare i preziosi costumi storici forniti dalla celebre Sartoria Tirelli di Roma, il tutto coordinato dalla costumista teatrale Lorena Marin che ha seguito Opera on Ice fin dalla sua prima edizione. I migliori Hair Stylist per Wella Professionals hanno studiato e realizzato le acconciature del cast dello show, mentre Anna Penazzo, make up artist e bodypainter, ha dipinto i corpi delle Hot Shivers per il numero di chiusura, il “Nessun Dorma” dalla Turandot, interpretato dal grande Maestro Luciano Pavarotti e che è stato tributo alle Olimpiadi ed alla città di Roma.

Presente all’evento anche Nicoletta Mantovani, moglie del Maestro e Presidente della Fondazione Luciano Pavarotti che ha creduto da sempre nel format di spettacolo: “Luciano ha sempre voluto portare l’opera a tutti e spettacoli come Opera on Ice proseguono il suo cammino e la sua volontà. Ringrazio gli organizzatori perché fin dalla prima edizione del 2011 ci hanno voluto accanto e per noi è stato ed è un grande onore esserci.

“Questa prima mondiale a Roma nel tempio dello sport rappresenta per tutto il team di Opera on Ice un nuovo grande sogno realizzato.” dichiara Giulia Mancini, ideatrice del format e Presidente di Opera on Ice “Il nostro prossimo obiettivo è portare il format Made in Italy nel mondo. L’hanno già richiesto in Cina, Giappone e Paesi Arabi. In Italia pensiamo ad un tour verso le Olimpiadi, da Milano a Trieste, Napoli e dove ce lo chiederanno: vogliamo promuovere il pattinaggio e vedere costruire piste stabili dove far crescere tanti piccoli talenti.”

Un regalo di Canale 5 ai suoi telespettatori nel pomeriggio di Natale: uno spettacolo unico, un mix tra musica, arte e sport, che renderà ancora più magica l’atmosfera nelle case degli italiani durante le festività.

Anche in questa edizione, OPERA ON ICE vede come Official Sponsor il Consorzio Tutela Grana Padano, l’ente che valorizza e promuove il formaggio a denominazione d’origine protetta più consumato nel mondo, con 4.932.996 forme prodotte nel 2018, delle quali ben 1.938.328 forme destinate lo scorso anno all’export, e 4.305.806 già lavorate nei primi dieci mesi del 2019. “OPERA ON ICE porterà in milioni di case da una location unica per originalità e bellezza i più straordinari interpreti del pattinaggio artistico a Natale, il giorno dello stare insieme nella gioia. Per la nona edizione questa eccellenza assoluta si farà amare da un pubblico vastissimo – spiegaNicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio – come tutti i giorni il Grana Padano dà il meglio di se in ogni forma per offrire a milioni di consumatori nel mondo il prodotto di più alta qualità garantita. Condividiamo quindi questa occasione di magia e di letizia per ricordare che la Vita ha un sapore meraviglioso”.