Sempre più solido il legame tra ASPI – Associazione Sommellerie Professionale Italiana, l’unica associazione italiana membro di ASI – Association de la Sommellerie Internationale, ed Euro-Toques, l’unica associazione di cuochi riconosciuta dalla Commissione Europea per la difesa della qualità degli alimenti, che annovera tra i suoi iscritti alcuni dei più noti chef italiani, che lo scorso lunedì si sono incontrate a Villa Eubea a Pozzuoli (NA) per “A Cena con le Stelle”.

La serata è stato solo il primo di una serie di appuntamenti itineranti che le due associazioni organizzeranno insieme come partner per promuovere l’alta sommellerie e l’alta ristorazione italiane e i loro protagonisti.

Del resto, l’Associazione della Sommellerie Professionale Italiana non è nuova a lavorare spalla a spalla con i grandi della cucina italiana. Basti pensare alla collaborazione ASPI con la chef Viviana Varese nel progetto INCredible VIVA, la rassegna che, negli spazi del ristorante VIVA di Milano, racconta 8 storie di cibo dal mondo nei piatti di altrettanti grandi chef internazionali, abbinati ai vini selezionati dal presidente ASPI Giuseppe Vaccarini.

E quello andato in scena per “A Cena con le Stelle” è un chiaro esempio dell’experience gastronomica che ASPI ed Euro-Toques intendono proporre. Ben cinque, infatti, gli chef italiani che hanno deliziato, con le loro creazioni culinarie, gli ospiti della serata: Angelo Carannante del Caracol* di Bacoli (Na), Paolo Gramaglia del President* di Pompei e del recentemente inaugurato Garò by Paolo Gramaglia di Napoli, Giuseppe Mancino de Il Piccolo Principe** di Viareggio (Lu), Viviana Varese*, anima del VIVA di Milano, e Matteo Sangiovanni, executive chef al Tre Olivi del Savoy Beach Club di Paestum. I commensali hanno potuto gustare il Cremoso di patate, polvere di alghe, limone candito e polipetti affogati nell’antipasto firmato dallo chef Giuseppe Mancino, il Riso Campo dell’Oste al caciocavallo podolico con crema di limone di Amalfi e 7 pepi e la Pasta da a…mare nei primi proposti da Viviana Varese e da Paolo Gramaglia, seguito dal Baccalà, crema di cavolfiore affumicato, succo di broccolo nero e gel di carpione di Angelo Carannante, per concludere con i dolci nel buffet curato da Matteo Sangiovanni.

Il tutto in abbinamento ai vini e alle bevande selezionate dai Sommelier ASPI tra le eccellenze del beverage e della ristorazione che in qualità di partner collaborano alle numerose iniziative dell’Associazione della Sommellerie Professionale Italiana in Italia e all’estero: Champagne J.H. Quenardel, Birra Moretti, Campari, calici Rastal, Acqua Panna e S.Pellegrino, Nespresso.