Il Natale è alle porte e Neos, la compagnia aerea del Gruppo Alpitour, si prepara al periodo più magico dell’anno con diverse iniziative per rendere ancora più speciale il periodo delle feste.

Esempio di innovazione e cura nel servizio ai propri ospiti, Neos ha sempre messo l’eccellenza al centro del proprio business, con l’obiettivo di rendere l’esperienza a bordo piacevole e ricca di iniziative ad hoc. Proprio in questa direzione si inseriscono infatti le attività programmate per le prossime settimane e che avranno come fil rouge la magia del Natale e dei regali “in volo”.

Da italiani sappiamo bene quanto la soddisfazione dell’aspetto food sia importante per decretare pieno apprezzamento di un viaggio aereo: per questo Neos ha deciso di inserire nel menù del giorno di Natale un panettone stellato, realizzato dallo chef Gian Piero Vivalda, dell’Antica Corona Reale di Cervere (CN), con due stelle Michelin. Una ricetta esclusiva con ingredienti selezionati, tra cui il burro di filiera certificata piemontese e la vaniglia in bacche del Madagascar, accompagnata da un avvolgente calice di moscato rosé Batasiolo.

Sempre nel giorno di Natale, ai bambini saranno consegnati anche due regali speciali firmati Clementoni: i tubi Clemmy per i più piccoli e un mazzo di carte da gioco per i più grandi.

Oltre alle iniziative per i propri passeggeri, Neos ha pensato anche a chi resta a terra e, magari, sogna di partire per qualche meta esotica: dal 1° dicembre si è aperto infatti il contest “Una vacanza sotto l’albero”, disponibile sulla piattaforma https://unavacanzasottolalbero.neosair.it/. Fino a fine gennaio si potrà tentare la fortuna, provando a vincere una vacanza in Madagascar al SeaClub Amarina Resort di Francorosso, oltre a molti altri premi tra cui il panettone stellato di Gian Piero Vivalda.

Infine, come realtà sensibile e attiva su più progetti sociali, Neos realizzerà una raccolta fondi sui voli per Rovaniemi del 5, 8 e 12 dicembre: si tratta di un’iniziativa in collaborazione con Save the Children per portare ai bambini della Siria una fornitura di indumenti per combattere il freddo, tra cui giacche, maglioni e stivali.