Andriani Spa, attiva nella produzione e distribuzione di alimenti naturalmente privi di glutine, è considerata tra le più importanti realtà nel settore “innovation food”. Produce una gamma completa di pasta naturalmente senza glutine, innovativa e dal gusto unico, sia conto terzi sia a proprio marchio con il brand biologico Felicia, impiegando una varietà di ingredienti quali riso integrale, mais, quinoa, grano saraceno, lenticchie, piselli ed altri. 

L’Azienda, forte di un’organizzazione flessibile e dinamica, opera attraverso processi innovativi virtuosi, in un’ottica di economia sostenibile e circolare, con un positive impact sulle persone e sul pianeta. Ricerca, innovazione e impegno nella sostenibilità economica, ambientale e sociale sono i fattori che guidano le performance dell’azienda, fin dai suoi esordi nel 2009, lungo un percorso fatto di azioni concrete e buone pratiche nei confronti di tutti gli stakeholder per raggiungere un risultato misurabile e continuativo nel tempo. 

La sostenibilità per Andriani, oltre che un importante driver di crescita, è un valore fondante integrato nell’intera gestione aziendale, con progetti che vertono su due pilastri fondamentali: tutela ambientale e benessere sociale.

Con la prima edizione del Report di Sostenibilità, relativo al 2018 e da poco pubblicato anche sul sito del Global Compact delle Nazioni Unite, Andriani inaugura un percorso di comunicazione trasparente e periodica volta a rendicontare e certificare ufficialmente  il proprio impegno verso lo Sviluppo Sostenibile.

Il documento, frutto dell’impegno e della passione dei giovani dipendenti di Andriani,  supportati dall’esperienza di consulenti già affermati sulle tematiche di Accountability e Corporate Social Responsability, analizza e dettaglia accuratamente l’impatto sociale, ambientale ed economico delle diverse attività  aziendali, monitora i risultati ottenuti rispetto agli impegni assunti, ai programmi realizzati e agli effetti prodotti sui diversi stakeholder. È lo strumento principale per raccontare la gestione d’impresa e le performance economico-finanziarie, a testimonianza del continuo impegno di Andriani verso lo sviluppo sostenibile, sfida quotidiana promossa in ambito di welfare aziendale, di educazione alimentare, di risparmio energetico, di filiera, di protezione della biodiversità.

L’intera fase di redazione del Bilancio è stata contraddistinta da un clima propositivo che ha visto la costante segnalazione di pareri ed indicazioni da parte di stakeholder interni ed esterni all’Azienda. 

“Questo primo traguardo sarebbe stato impossibile da raggiungere senza l’appassionato contributo di tutti i dipendenti, dei collaboratori e dei partner che ci affiancano, ci sostengono e insieme a noi credono che fare impresa in modo innovativo sia possibile. A tutti loro, in particolare ad Alessandra Fornasiero di Circularity, va il mio più sentito ringraziamento” ha dichiarato Michele Andriani, Presidente e AD di Andriani Spa. 

Elemento distintivo del primo Bilancio di Sostenibilità del Gruppo Andriani è la redazione in conformità ai Global Reporting Initiative Sustainability Reporting Standards, definiti dal GRI Global Reporting Initiative (“GRI Standards”), secondo l’opzione Core e con l’asseverazione della società di revisione Deloitte & Touche Spa. 

Il fulcro di tutta l’attività descrittiva, inerente le azioni e i progetti portati avanti dal Gruppo Andriani, è rappresentato dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030, citati in introduzione nella Lettera agli stakeholder, ripresi nella Nota metodologica ed approfonditi in ogni capitolo del Bilancio.