wagamama è stato premiato come “primo format britannico di ristorazione ad aprire in Italia” dal prestigioso “UK-Italy Business Boost Awards”, il riconoscimento ufficiale del Governo Britannico a favore delle aziende italiane che investono nel Regno Unito e aziende britanniche che investono e fanno commercio in Italia.

L’evento, tenutosi ieri a Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana, è stato organizzato dal Department for International Trade. Il premio, consegnato direttamente dall’Ambasciatore britannico in Italia e San Marino Jill Morris a Maurizio Raviolo, managing director wagamama Italia, è stato accompagnato da questa motivazione “Nato a Londra nel 1992 e giunto nel bel Paese nel 2017, wagamama è riuscito a conquistare gli italiani grazie ai suoi piatti panasiatici accomunati dalla cura nella selezione di elementi sempre freschi e di alta qualità, per una proposta sana, gustosa e bilanciata. Un’offerta culinaria intrecciata a una filosofia che profuma di benessere, quella del “positive living” che si accompagna al “positive eating”, per “diffondere positività dalla scodella all’anima”.

Un riconoscimento importante che sottolinea il successo del brand in un mercato dalla forte tradizione culinaria, come quello italiano. wagamama, che conta oggi tre sedi nel nord Italia, dalla centralissima milanese in via San Pietro all’Orto passando per l’Oriocenter di Bergamo e il Terminal 1 di Milano Malpensa, presenta al suo pubblico una proposta ampia e variegata che parte dai deliziosi ramen al tradizionale donburi (riso cotto al vapore e poi saltato in padella con pollo, manzo o gamberetti e verdure miste) passando per il teppanyaki (noodles saltati alla piastra con carne, pesce o verdure), solo per citare alcuni dei piatti più iconici.