Foorban, l’azienda food-tech italiana che, grazie al digitale, sta rivoluzionando il mondo della pausa pranzo, annuncia l’avvio delle operations su Roma e, contestualmente, l’apertura della terza “office canteen” aziendale – la prima nella Capitale – stavolta per le 1300 persone di PwC Italia.

Si tratta, per la scale-up milanese, della terza apertura di retail aziendale, dopo le due canteen aperte a Milano negli uffici di Amazon e di un importante operatore globale nel settore dell’energia: l’ennesima conferma del crescente interesse delle grandi aziende verso il food inteso come benefit al dipendente e, in particolare, verso nuovi modelli di ristorazione aziendale in grado di fornire al dipendente un’esperienza innovativa, di qualità e conveniente.

Le canteen Foorban sono sprovviste di cucina: i piatti – cucinati freschi in una central kitchen – vengono portati in ufficio ogni giorno e posizionati già porzionati, all’interno di un packaging 100% riciclabile, in ampie vetrine refrigerate, pronti per essere ritirati dal dipendente e consumati in confortevoli aree lunch, eliminando gli odori, le file e la ripetitività delle mense tradizionali.I menù spaziano dagli straccetti di pollo con bulgur, melanzane, peperoni e ceci, ideale per gli sportivi, all’insalata tiepida di lenticchie e verdure, piatto vegano perfettamente bilanciato, per continuare con wrap integrali, frutta fresca, smoothies e succhi pressati a freddo.Sulle pareti dello store, degli schermi riportano le informazioni nutrizionali dei piatti; e c’è anche una caffetteria, che serve ogni mattina caffè e brioche farcite sul momento, e un’app, che permette al dipendente di prenotare il piatto direttamente dalla scrivania, in modo da saltare il passaggio in cassa all’ora di pranzo.

«Ci siamo accorti che un ‘business lunch’ di qualità è un bisogno insoddisfatto sia per i dipendenti che per le aziende: per i primi, è difficile trovare soluzioni sane, veloci, convenienti e soddisfacenti; le aziende, nelle figure dei responsabili HR e Servizi, sono alla ricerca di servizi di ristorazione innovativi da integrare nei propri uffici, che possano migliorare l’esperienza sul posto di lavoro: un nuovo “employee journey” dove qualità alimentare, tecnologia ed esperienza sono integrate»– dichiara Marco Mottolese, CEO e co-founder di Foorban – «Foorban vuole risolvere questo problema offrendo cibo di qualità, conveniente e sano al dipendente, direttamente sul posto di lavoro. Lo facciamo attraverso questo format di “office canteen” modulare, moderna e innovativa, che allestiamo all’interno delle aziende di grandi dimensioni, ma anche attraverso un servizio di consegna b2b per le aziende più piccole, con la possibilità per il singolo dipendente di ordinare e pianificare i propri pranzi via app, e poi ritirarli presso i nostri freshwall, dei piccoli punti di ritiro che allestiamo all’interno delle aziende.»

La office canteen allestita da Foorban negli uffici PwC di Roma, che segna – di fatto – l’espansione del servizio nella Capitale, è grande 120 mq tra area lunch e caffetteria, e fa pranzare ogni giorno circa 350 persone. Si installa nel building di Largo Fochetti 29 – polifunzionale e innovativo – che ospita anche l’Experience Centre più grande in Europa, realizzato in collaborazione con Google.

«In PwC abbiamo abbiamo avviato da tempo un piano strutturato di welfare, inteso in un’accezione che si evolve verso un più ampio concetto di benessere organizzativo, oltre che fisico e psichico. Stiamo riqualificando integralmente i nostri uffici nel quartiere storico della Garbatella affinché diventino luoghi sempre più capaci di fornire i migliori servizi alle nostre persone» – racconta Nicola Nicoletti, Partner PwC Italia– «Per la sede di Roma abbiamo pensato ad una soluzione alternativa alla classica mensa per innalzare la qualità dell’employer experience. Una scelta che ci ha permesso di combinare un’esperienza di consumo innovativa a prodotti di qualità.»