Si è chiuso il primo grande evento internazionale tutto dedicato al mondo del panettone, con premiazioni, tantissimi eventi collaterali distribuiti nei tre giorni e un pubblico appassionato e numeroso. Vince un italiano: il Primo premio della Coppa del Mondo del Panettone va all’italiano Massimo Ferrante di Campomorone (GE); Secondo premio a Marzio Monaco di Losone (CH) e Terzo premio a Luca Poncini di Maggia (CH).  A consegnare il Primo premio il Presidente di giuria Gabriel Paillasson.

Sul palco è salito inoltre il maestro Iginio Massari, che ottiene un premio d’onore come Maestro del Panettone 2019.

Una prima edizione che ha sorpreso tutti, dai pasticcieri al pubblico, che con 4.500 presenze ha dato un forte segnale di interesse: un grande evento di tre giorni che ha emozionato, fatto stare con il fiato sospeso e appassionato, con tanto di lacrime. Oltre a Iginio Massari e Gabriel Paillasson, molti grandi maestri pasticcieri, come Paco Torreblanca, Pierpaolo Magni, Andrea Besuschio, Giambattista Montanari, Mario Romani, Jose Romero, Marco Molinari e altri ancora.

Spiega Giuseppe Piffaretti, patron della manifestazione: In questi tre giorni si è creato un clima unico, con un grande coinvolgimento tra colleghi del mondo della pasticcieria, provenienti da diverse nazioni: è questo il filo rosso della Coppa del Mondo del Panettone. Ringrazio tutti i maestri, i finalisti e tutti color che hanno contribuito a rendere unica questa edizione. Complimenti a tutti e in particolare ai vincitori, un segnale di forte della passione che ci accomuna.”

Grande emozione per il vincitore del Primo premio Massimo Ferrante di Campomorone, un piccolo paese nell’hinterland genovese, proprio vicino al ponte Morandi: la rinascita parte anche da qui.

Ecco la classifica completa:

  1. Ferrante Massimo – Italia
  2. Monaco Marzio – Svizzera
  3. Poncini Luca – Svizzera
  4. Ristuccia Giovanni – Italia
  5. Morello Jordi – Spagna
  6. Duytsche Yann – Spagna
  7. Tedeschi Andrea – Italia
  8. Andreoletti Bruno – Italia
  9. Peruzzi Massimo – Italia
  10. Gatti Roberto – Svizzera
  11. Berti Michele – Italia
  12. Turdo Nicola – Italia
  13. Buletti Bruno – Svizzera
  14. Balaguer Oriol – Spagna
  15. Lunardi Massimiliano – Italia
  16. Settepani Biagio – USA
  17. Ferreira Marco – Portogallo
  18. Collas Franck – Francia
  19. Katsuei Shiga – Giappone
  20. Coluccio Tatiana – Australia

Ci sono inoltre altri premi assegnati: i premi per la miglior Presentazione al pubblico vanno a Katsuei Shiga  e Bruno Buletti. Mentre per il concorso riservato ai giovani apprendisti della Scuola di Trevano, il primo premio va alla giovanissima Eleonora Nardi, che ritira il premio direttamente dal maestro Paillasson.

CREDITS

GIURIA

La giuria è formata da grandi maestri nel panorama della pasticceria internazionale: Gabriel Paillasson, lochef pasticciere più famoso di Francia e del mondo, padre fondatore della Coupe du Monde de la Patisserie; lo spagnolo Paco Torreblanca, considerato uno dei più importanti e innovativi pasticceri degli ultimi trent’anni; Giambattista Montanari, pasticcere, specializzato nei lieviti, autore del libro “pH 4.1 Scienza e Artigianalità della Pasta Lievitata”, con cui nel 2016 ha ottenuto il premio come miglior libro professionale di pasticceria nel mondo; Carlo Gronghi, riconosciuto come uno dei maggiori esperti Italiani di scienza alimentare legata alla panificazione; Fabrizio Galla, pasticcere ANPI, allievo di Iginio Massari, vincitore del premio Best Chocolate Cake in the World Lyon 2007; Marco Molinari, allievo di grandi chef stellati come Alain Ducasse, Paul Bocuse e

COMITATO TECNICO

La Coppa del Mondo del Panettone è un evento ideato da Mastro Giuseppe Piffaretti ed è organizzato in collaborazione con la SMMPC (Società Mastri Panettieri-Pasticcieri-Confettieri del Canton Ticino), e si avvale di un comitato tecnico, che ha curato le preselezioni di Pistoia, Barcellona e Lugano, composto da diversi chef pasticceri: Josè Romero (Spagna), PierPaolo Magni (Italia), Angelo Musolino (Italia), Andrea Besuschio (Italia); Beniamino Bazzoli (Italia), Gianluigi Marina (Svizzera), Vito e Daniel Ricigliano (Svizzera),  Luca Danesi (Svizzera),  Mattia Gorietti (Svizzera), e Alain Philipona (Svizzera), e dalla segretaria della SMPPC sig.ra Sandra Fogato.