Glutammato, difosfato disodico, acido citrico, tiamina: chi sa cosa siano? Quante cose conosciamo veramente dei cibi che consumiamo? Per esempio, chi sa che i carciofi vengono sbiancati per diventare di colore verde attraente mentre le olive nere subiscono un processo di colorazione perché siano più gradevoli al nostro occhio?

Ma abbiamo davvero bisogno di tutto questo per vivere bene? Siamo onesti: forse no. Ed è per questo che FRoSTA lancia la campagna #UnAltroModoPer, la prima iniziativa di contrasto agli additivi, coloranti artificiali ed esaltatori di sapore nei cibi a favore di una scelta alimentare consapevole.

Un manifesto, uno spot e un hashtag sono i tre elementi da cui parte la campagna, che mira a raccogliere tra il pubblico e i consumatori le piccole e grandi idee per fare le cose in un modo differente, così da creare una vera e propria community in grado di dire la propria. Un vero e proprio canale di ascolto a cui tutti possono partecipare postando su Facebook o Instagram la propria idea con l’hashtag #UnAltroModoPer.

IL PROGETTO #UNALTROMODOPER

Il manifesto è trasparente e consultabile sul sito di FRoSTA www.frosta.it/un-altro-modo-per. A completare il lancio della campagna anche uno spot che, come nelle migliori tradizioni, ha un testimonial. In questo caso il “volto” della campagna è un piatto surgelato pronto, uno degli alimenti in cui di solito si nascondono la maggior parte degli agenti chimici che falsano l’aspetto e il gusto dei prodotti per renderli più invitanti all’acquisto e al consumo. Ingredienti complicati da comprendere come aromi, esaltatori di sapidità, coloranti, emulsionanti, estratti, latte in polvere, proteine vegetali idrolizzate, maltodestrine, stabilizzatori, amidi modificati ed E-numbers in generale.

Protagonisti del video sono i filetti gustosi di merluzzo d’Alaska con patate e pomodori di FRoSTA. Tutto è riportato sugli ingredienti della confezione: merluzzo d’Alaska, patate, pomodoro ciliegino, olio di semi e di oliva, burro, sale rosmarino e pepe nero.

Ma non solo: il merluzzo e tutto il pescato FRoSTA sono integralmente certificati MSC e ASC, cioè ottenuti attraverso metodi di allevamento e pesca responsabile che tutelano l’ecosistema marino e contrastano la pesca illegale.

Si tratta dell’unica società in Italia che può vantare questa certificazione su tutta la gamma, frutto di un percorso intrapreso da ormai diversi anni.

L’indicazione non si ferma al pesce ma tocca anche le verdure, coltivate in campi di FRoSTA stessa o provenienti da campi controllati da agronomi esperti in cui vige la rotazione nelle coltivazioni per favorire la biodiversità. Il tutto preparato senza alcun additivo.