La diversificazione del business a marchio Ferrari passa anche attraverso la ristorazione stellata. Lo ha comunicato ieri l’ad della casa automobilistica, Louis Camilleri, nel corso della conferenza telefonica sui risultati del terzo trimestre della società. Il nome scelto per la collaborazione è quello di Massimo Bottura, chef tre stelle Michelin a Modena con Osteria Francescana. In particolare, entro la fine del 2020, Bottura firmerà il menù del ristorante Il Cavallino Maranello, confermando alcune indiscrezioni già riportate il mese scorso da La Gazzetta di Modena.

Per Bottura si tratta della seconda collaborazione con un simbolo del made in Italy, dopo quella con Gucci che ha dato il via nel 2018 alla Gucci Osteria di Firenze, in piazza della Signoria, replicata quest’anno con un pop up a Singapore nel mese di maggio.

Oltre alla ristorazione, la casa del Cavallino rampante punta anche sulla moda e ha annunciato di aver siglato un accordo di lungo termine con il gruppo Armani. L’obiettivo della diversificazione è quello di catturare più valore dal lato del retail, per arrivare al 10% della profittabilità di Ferrari entro i prossimi 7-10 anni. (Fonte Panbianconews)