Da Carmagnola al mondo, il primo Premio Giornalistico indetto in occasione dei 70 anni della Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola diventa un’occasione per riflettere sulla città da sempre centro di sperimentazione in agricoltura ed enogastronomia e capitale del gusto nel territorio torinese.

Una città da scoprire, ricca di angoli suggestivi, di testimonianze storiche importanti, ma anche un luogo dove la sperimentazione e la voglia d’innovazione è sempre stata nel DNA degli agricoltori e degli imprenditori locali e dove la storia è passata in molte forme. La prima edizione del premio giornalistico Città di Carmagnola “Carmagnola, dove il peprone fa la storia”  ha permesso di far conoscere la città della Fiera Nazionale del Peperone ben oltre i suoi confini, con la sua storia, la cultura e una serie di curiosità che i giornalisti sono andati a cercare sul territorio. Tra gli articoli pervenuti in questi mesi alla segreteria del Premio, sono emersi per motivi diversi cinque titoli che hanno catturato l’attenzione della giuria, presieduta dal giornalista Paolo Massobrio e composta da Ivana Gaveglio, sindaco di Carmagnola, Alberto Osenda, Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant’Albano Stura, Daniela Fenoglio, responsabile del progetto Maestri del Gusto della Camera di Commercio di Torino, e Vincenzo Reda, storico e scrittore. 

Ecco qui di seguito i giornalisti premiati nelle varie sezioni con le motivazioni espresse dalla giuria: 

Sezione testate nazionali e internazionali

Premio a Morello Pecchioli per l’articolo Il fascino del peperone ha stregato gli artisti pubblicato sul quotidiano La Verità in data 13/07/2019 .  “L’articolo di Pecchioli – scrive la commissione giudicatrice – diventa un affresco sulla storia di un prodotto mondiale come il peperone, tra riferimenti storici, geografici e culturali, storia in cui Pecchioli colloca Carmagnola in un ruolo di primo piano per la diffusione e lo sviluppo di questo prodotto sul territorio nazionale”.
Menzione d’onore a Generoso D’Agnese per l’articolo La città delle vele pubblicato su Oggi7 magazine domenicale di America Oggi in data 7/07/2019: “Dalla canapa al peperone, dal castello alla sinagoga, Carmagnola diventa una città da scoprire, raccontata magistralmente al pubblico degli italiani d’Oltreoceano”.

Sezione testate locali

Premio a Roberto Perrone per l’articolo dal titolo Alla scoperta di Carmagnola la “capitale del peperone pubblicato su IlGiornale Cronaca di Milano in data 5/07/2019  con la
motivazione: “Dalla lezione di Renato Dominici alle creazioni delle pasticceria locale,
dall’Ecomuseo della Canapa all’abbazia dell’Assunzione di Maria Vergine e di San
Michele di Casanova, il pezzo di Perrone, “viaggiatore goloso” diverte ed emoziona
in uno stile di scrittura da grande giornalismo”.
Menzione d’onore a Maresita Brandino  per l’articolo Fragole, tabacco e insalata belga apparso sul Corriere di Carmagnola di luglio 2019 con la motivazione: “Mario Adaglio, Giuseppe Bagna, Dino Rattalino: tre storie originali e da riscoprire che mostrano la modernità e la capacità di innovazione dell’agricoltura carmagnolese, raccontate con accuratezza e corretti riferimenti storici”.
Sezione testate web

Premio a Gianfranco Quaglia per l’articolo Carmagnola e il peperone, 70 anni di vittorie: e non è finita pubblicato sulla testata Agromagazine in data 22/07/2019 con la seguente motivazione: “Una storia di agricoltori, cordai e astronomi: le vicende di Carmagnola nel racconto di Quaglia si fanno appassionante romanzo nello stile proprio delle pubblicazioni on line”.

La premiazione si è svolta all’Accademia di San Filippo, sabato 7 settembre, alla presenza del sindaco di Carmagnola Ivana Gaveglio e di altri componenti dell’amministrazione comunale.