La domanda di prodotti biologici  è in forte e costante crescita dettata da una sensibilità dei consumatori sempre più focalizzata su temi quali la salvaguardia delle risorse naturali e della biodiversità, il benessere degli animali e l’acquisto di prodotti ritenuti più naturali e sani dal punto di vista nutrizionale.

La conferma nei dati del settore che registrano vendite al dettaglio di prodotti biologici in Europa per 37 miliardi di euro nel 2017, +10,5% rispetto l’anno precedente, e un aumento  del 4% dei produttori all’interno della UE.

Significativo, inoltre, l’incremento di 1 milione di ettari delle superfici coltivate a bio su scala continentale. L’Italia con 1,9 milioni di ettari e 68mila coltivatori è al secondo posto dopo la Spagna ed è il primo Paese europeo per numero di imprese di trasformazione, oltre 18mila.*

A fronte di un mercato che cresce si profila come sempre più rilevante il peso delle catene distributive nella proposta di referenze biologiche: dal 2014 al 2018 sono infatti aumentate dell’86% le Insegne operanti in Italia che integrano nella loro offerta prodotti bio a marchio proprio che, infatti, nello stesso periodo, sono cresciuti del 133% raggiungendo oltre 4.300 referenze complessive**

Despar Italia ha risposto a questa importante domanda di consumo con un continuo investimento nella sua linea “Scelta Verde Bio,Logico” che, dall’esordio nel 2009, si è progressivamente arricchita fino a contare oggi circa 280 prodotti distribuiti nelle categorie alimentari confezionati (95), ortofrutta (135), prodotti freschi (30) e altri prodotti.

L’importanza che Despar attribuisce al biologico si traduce in una incidenza sulle vendite dei prodotti a marchio del 7,1% (anno terminante luglio 2019) superiore rispetto al 6,5% del mercato. Dato confermato anche dal trend di crescita che, nello stesso periodo, è stato del + 15,9% contro il + 6,9% del mercato. Questo obiettivo è stato raggiunto anche grazie al lancio di 28 nuovi prodotti tra cui gli estratti a freddo Scelta Verde Bio,Logico 100% naturali senza aggiunta di zucchero, sette referenze di verdura IV gamma in confezione 100% compostabile e gli snack di mais bio.

Inoltre, l’impegno di Despar a diffondere i prodotti biologici si manifesta anche in altre gamme dell’Insegna. Oltre 80 prodotti bio sono presenti in differenti linee: in Despar Equo Solidale, dedicata ai prodotti di commercio equo solidale; nell’eccellenza della linea Despar Premium; in Despar Veggie, linea di prodotti vegetariani e vegani; in Despar Bebé, per i prodotti dell’infanzia; in Despar Vital, marchio relativo ai prodotti salutistici.

“Attenzione alle filiere di produzione locali, cura per gli aspetti nutrizionali e salutistici dei prodotti  e        sostenibilità ambientale. Queste le linee guida che ci hanno guidato nello sviluppo della nostra linea di prodotti bio a marchio che, anno su anno, si arricchisce di nuove proposte per garantire ai nostri clienti un’ampia possibilità di scelta in grado di soddisfare i diversi profili di consumo: Inoltre un programma efficace di audit e controlli ci permette di assicurare qualità e sicurezza” ha commentato Lucio Fochesato, direttore generale Despar Italia.

Dati presentati da IFOAM, Federazione internazionale dei movimenti per l’agricoltura bio, Istituto svizzero di ricerca sull’agricoltura biologica (FiBL) e Agrarmarkt Informations-Gesellschaft (AMI) alla 30ª edizione di BioFach (febbraio 2019)

** Focus Bio Bank 2019