(…) E’ nato un nuovo vino italiano. Si chiama “Terregiunte – vino d’Italia” ed è stato svelato oggi a Cortina d’Ampezzo, alla presenza di due presidenti di Regione, Michele Emiliano della Puglia (collegato via Skype) e Luca Zaia del Veneto.

Il nuovo vino è nato da un matrimonio tra Amarone Masi e un Primitivo di Bruno Vespa, giornalista e volto storico della Rai, produttore di vino. Si chiama “Terregiunte – vino d’Italia”, unisce il Veneto e la Puglia appunto, due terre distanti ma con vini importanti, e sarà sul mercato da novembre con 12mila bottiglie.

«È un bambino», ha detto Vespa, «nato dal matrimonio di due bei genitori che avrà un grande futuro». Per Sandro Boscaini «questo è il primo vino che si fregia di essere d’Italia, due regioni aperte al dialogo possono creare un vino di tutta Italia».

Un vino simbolo dell’Italia unita, non solo del Nord e non solo del Sud. Bruno Vespa ha dichiarato nel corso della presentazione: «Sì all’autonomia ma solo se fatta bene. Il vino “Terregiunte” è simbolo di un’Italia unita e unica» (Fonte Leggo)