E’ il frutto simbolo dell’estate; è il simbolo del sole e del mare di Romagna e costituisce un rimedio naturale per affrontare le giornate più calde con il giusto mix di energia e leggerezza.

E’ l’identikit della pesca – con o senza “pelo” – del Consorzio di Tutela Pesca e Nettarina di Romagna IGP, un frutto dal grande potenziale perché di alto valore nutrizionale, facile da mangiare e sempre pronto, come uno snack al 100% naturale. Un vero e proprio integratore che – grazie alla sua ricchezza in potassio, beta carotene e vitamina C, al basso indice calorico e all’alto apporto di fibre – risulta particolarmente importante nell’alimentazione quotidiana estiva, ma anche in cucina, per la realizzazione di numerose ricette dolci e salate.

Da questo mix di benefici nasce il nuovo ricettario ufficiale della campagna 2019 della pesca e nettarina di Romagna Igp, un vero e proprio vademecum in formato pocket curato dalla divulgatrice agroalimentare Renata Cantamessa – Fata Zucchina, volto noto di Rete 4, nell’ambito delle attività del PSR 2014-2020 della Direzione Generale Agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia Romagna.

Scarica qui il ricettario

Dieci interpretazioni originali e ad alta velocità grazie all’assenza totale di passaggi ai fornelli; ma, la vera novità, sta nell’elogio alla positività di “corpo e anima” che ogni ricetta promette attraverso un obiettivo benessere ben mirato: anti-caldo, anti-fatica, anti-gonfiore, anti-grasso, anti-ansia, anti-noia, anti-tristezza, anti-cellulite, anti-age, anti-ossidante. Si va dai ghiaccioli di nettarine anti-caldo alla rivisitazione della piadina romagnola in versione anti-fatica; dal cous cous anti-grasso con nettarine e mandorle al pesto di pesche e pistacchi. Pur nel formato mini e ultra-comodo, non mancano pillole molto semplici di educazione alimentare per aiutare un consumo consapevole, dal “bugiardino” (commento nutrizionale) di ogni ricetta, ad alcuni consigli utili, fino alle idee antispreco.