L’estate è la stagione della libertà, il momento perfetto per esprimere le proprie passioni artistiche, per fermarsi e prendersi il tempo necessario per apprezzare e godere di tutti i sensi. È proprio questa l’idea alla base del nuovo progetto Crear/Sin/Prisa, la piattaforma per la promozione delle arti contemporanee, lanciato in Italia da Alhambra Cervezas proprio in vista dell’estate.

La piattaforma, nata in Spagna nei mesi scorsi e ora attiva in Italia, vede il coinvolgimento del famoso artista spagnolo Alan Sastre e di quattro creator italiani. Crear/Sin/Prisa nasce, infatti, dal legame che Alhambra ha costruito negli anni con il mondo della cultura e dell’arte e, sollecitando l’estro creativo, invita chiunque a godere del tempo necessario per coltivare le proprie passioni.

Il primo risultato italiano di Crear/Sin/Prisa è stata la creazione di una edizione speciale e rivisitata dell’iconica bottiglia in vetro verde senza etichetta da 70 cl, che da sempre contraddistingue Alhambra Reserva 1925. Una tela, una superficie su cui creare e su cui lasciare traccia: questo è ciò che l’artista Alan Sastre ha fatto per Crear/Sin/Prisa, realizzando un’opera d’arte speciale, artigianale ed ispirata ai pigmenti “mozarabici” tipici dell’Alhambra di Granada, che rendono ogni bottiglia diversa ed unica.

La Special Edition Alhambra Reserva 1925, oltre a donare un’eccellente esperienza gustativa, può trasformarsi in un portafiori, in una lampada, in un porta candele e in molto altro ancora concedendo a chiunque la possibilità di essere veramente sé stessi.

In questo progetto italiano, Alhambra Cervezas ha coinvolto il collettivo Collater.al, scelto come curatore d’arte, per selezionare quattro noti “creator” italiani e accompagnare così il racconto del progetto artistico di Sastre: GB Group, Odd Garden, Orthographe e Rota-Lab. Maker e artigiani, immersi nell’arte e nella cultura, che hanno dato vita a una serie di installazioni artistiche che sottolineano il legame di Alhambra con il mondo dell’artigianato contemporaneo, attraverso l’uso sapiente dei cinque sensi, la passione per la qualità delle materie prime e il processo di produzione meticoloso.