Si è conclusa la fase di recruitment di JÄGERMUSIC LAB 2019, il progetto di Jägermeister realizzato per scoprire i nuovi talenti della musica elettronica italiana e far vivere loro un’esperienza unica: 10 giorni di accademia a Berlino dove studiare nel dettaglio le tecniche di produzione e le molteplici sfaccettature del mercato musicale italiano e internazionale.

Sono stati 20 i talenti scelti tra le centinaia di candidature inviate fino al 26 maggio. Di quest’ultime, il 6 di giugno la giuria ha selezionato i dieci finalisti che voleranno all’Academy nella capitale tedesca il 25 di giugno per partecipare alla terza edizione di JÄGERMUSIC LAB con l’opportunità di diventare il nuovo Music Meister. Il vincitore avrà la possibilità di ottenere un contratto di booking con REFLEX BOOKING, un contratto discografico con una delle etichette partner (ETRURIA BEAT RECORDS, l’etichetta techno di Luca Agnelli; ASIAN FAKE, l’etichetta di riferimento del panorama indie-urban italiano di artisti come Coma_Cose, Frenetik&Orang3, Venerus, Sxrrxwland; e la neo-nata di casa Mat Academy, WAVESKIN RECORDS), uno shooting del suo primo video clip, l’opportunità di creare una sua versione di un disco di uno dei big del network JAGERMUSIC LAB e, come per le edizioni precedenti, verrà inserito nelle line up dei migliori festival italiani.

Ma per questa edizione ci sono grandi novità. Oltre ai padroni di casa The ReLOUD della MAT ACADEMY sono stati invitati – sia nella giuria che a tenere dei workshop a Berlino – differenti personalità: i dj di calibro internazionale ILARIO ALICANTE e LUCA AGNELLI, LUCA PECHINO – fondatore e ceo di Reflex Booking insieme a Leonardo Brogi, i produttori e polistrumentisti FRENETIK&ORANGE dell’etichetta ASIAN FAKE – riferimento del panorama indie-urban italiano di artisti come COMA_COSE, GHEMON uno tra i più talentuosi e apprezzati artisti italiani e SATURNINO l’eclettico bassista di Jovanotti.

L’obiettivo primario di questa edizione è stato quello di formare un team eterogeneo di artisti con note stilistiche dissimili, talvolta contrastanti, con lo scopo sia di farli mettere in gioco sia di provare a contaminarsi l’uno con l’altro.

A tenere le redini del JÄGERMUSIC LAB 2019, per la prima volta, ci sarà inoltre una special host, LUDOVICA FRASCA. Il suo compito sarà quello di raccontare le avventure dei ragazzi e, con uno speciale e inedito docu-film, farà rivivere l’intero progetto attraverso delle pillole trasmesse sul canale YouTube di Jägermeister Italia che andranno in onda nei prossimi mesi.